Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Windows 95 è ora un'Electron App

Link copiato negli appunti

La community degli sviluppatori Electron è una delle più attive e vaste tra quelle oggi operanti in Rete, il progetto di GitHub ha infatti riscosso un grande successo e buona parte delle attuali Web App vengono distribuite proprio sotto forma di applicazioni Electron. Di recente però alcuni sviluppatori sono andati ben oltre il confezionare una semplice App e il developer Felix Rieseberg ha realizzato una versione funzionante di Windows 95 utilizzando la piattaforme che consente di creare soluzioni desktop con JavaScript, HTML, and CSS.

Electron è un GUI framework che sfrutta Chromium e NodeJS per rendere le applicazioni Web attivabili in modo simile a quelle native, andando anche ad abilitare il supporto alle notifiche e alle operazioni offline. Grazie ad Electron i developer possono creare interfacce grafiche e diverse funzionalità a corredo tramite tecnologie concepite originariamente per il Web.

In termini di spazio fisico occupato l'App Electron di Windows 95 realizzata da Rieseberg supera appena i 100 MB (all'epoca l'OS veniva distribuito anche su floppy disk oltre che nella normale versione CD) ed è praticamente possibile installarla su qualsiasi sistema operativo supportato da Electron. Si potrà quindi rivivere l'esperienza di Windows 95 non solo sulle ultime versioni di Windows, ma anche su MacOS e distribuzioni basate su Linux.

1

Probabilmente Rieseberg ha realizzato questa Electron App di Windows 95 per dimostrare le sue capacità di sviluppatore più che per una reale finalità pratica. Windows 95 è infatti un sistema operativo ormai (più che) obsoleto e, probabilmente, chi vorrà testare questo pacchetto lo farà perché spinto dalla nostalgia o da pura curiosità.

2

Il codice sorgente del progetto è disponibile sul repository di Github dello sviluppatore, che accetta volentieri contributi esterni per migliorare l'applicazione. Per l'installazione su Linux sono disponibili due pacchetti nei classici formati .deb e .rpm, anche se è plausibile che presto arrivino i pacchetti snappy o flatpak.

Ti consigliamo anche