I traduttori sono disponibili tanto come software a pagamento che come servizi gratuiti: quale il loro futuro, ora che anche Microsoft ha portato online il suo?