In questo articolo si approfondisce la conoscenza del framework JAXB descrivendo due argomenti. Nella prima parte si mostrerà come utilizzare JAXB nel caso di schemi XML che facciano uso di un substitutionGroup, strumento che permette di includere nei documenti XML elementi non noti a priori ma generati a partire da una matrice comune. Verrà successivamente introdotta la validazione, mostrando come applicarla e che è possibile intervenire nel processo di validazione per determinarne il comportamento.

Dice Craig Buckler di Sitepoint che il W3C ha fatto un discreto lavoro nel redesign del sito ufficiale, ma che, […]

VanadiumJS è un plug-In realizzato per il framework jQuery che consente di effettuare la validazione client-side degli elementi HTML di […]

Mi auto-cito riprendendo il titolo del post di ieri perché le cose sono collegate. Ebbene, sentite come Andy Clarke commenta […]

Opera Software ha presentato recentemente il suo motore di ricerca di nuova concezione, MAMA, acronimo di Metadata Analysis and Mining […]

Via Tommaso Baldovino (ne parla in questo post) vi giro la segnalazione di Free Site Validator, un servizio web che, […]

Quanto è giusto, corretto, intelligente, furbo evidenziare tra i punti di forza di una web agency o di uno sviluppatore freelance la capacità di produrre siti con codice HTML e CSS valido?