Per fronteggiare tecnologicamente l’america, l’europa deve puntare sul mobile e sulle diversità tra le nazioni che la compongono