Kotlin supporta una serie di strutture dati (mutabili e non), derivate da Java: ecco quindi come utilizzare liste, set e mappe.

Su Kotlin, le classi unificano ciò che in altri linguaggi è implementato con costrutti distinti: ecco cosa sono data class, enum class e sealed class.

Le novità di Kotlin 1.3.20, nuova versione del linguaggio di riferimento per la creazione di applicazioni Android.

Le stringhe sono oggetti di estrema utilità in moltissimi linguaggi di programmazione: ecco come usarle ed i metodi principali per gestirle su Kotlin.

Come molti altri linguaggi di programmazione, anche Kotlin supporta l’uso degli array: ecco come utilizzarli e quali funzionalità supportano.

Kotlin supporta due tipologie di cicli: for e while. Entrambi riprendono concetti comuni a molti altri linguaggi di programmazione: eccone i dettagli.

Utilizzare i costrutti condizionali offerti dal linguaggio di programmazione Kotln: oltre a if-else, vi è anche when, in sostituzione del più comune switch.