Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 22 di 102
  • livello intermedio
Indice lezioni

I plugin di WordPress: attivare i custom field

impariamo ad implementare i custom field di WordPress, una funzionalità core del CMS che per il suo funzionamento necessita di plugin o temi dedicati.
impariamo ad implementare i custom field di WordPress, una funzionalità core del CMS che per il suo funzionamento necessita di plugin o temi dedicati.
Link copiato negli appunti

Ai post e alle pagine di WordPress possono essere assegnati metadati che abbiano attinenza semantica con il contenuto pubblicato. I metadati in WordPress vengono denominati anche custom field.

In questo capitolo si completerà l'analisi mostrando come implementare l'utilizzo dei custom field, dato che WordPress non fornisce uno strumento che permetta di visualizzarli automaticamente nel front-end. Si tratta infatti di un'altra funzionalità core che necessita di plugin (o di un tema ad-hoc) per essere pienamente utilizzata.

Le funzionalità di base permettono solo la creazione di campi di testo per la cui visualizzazione bisogna utilizzare l'API di WordPress. L'immagine mostra il modulo predefinito di creazione dei campi personalizzati.

Figura 1. Modulo predefinito per i campi personalizzati
Campi personalizzati

Creazione di custom field con Advanced Custom Fields

Uno dei più popolari plugin per la gestione dei custom field è Advanced Custom Fields. Una volta istallato, esso genera una pagina di amministrazione con cui creare gruppi di campi personalizzati che saranno visualizzati nelle pagine di modifica dei post in riquadri definiti custom meta box.

Figura 2. Aggiungere un gruppo di campi
Aggiungi gruppo campi

Nella pagina di creazione dei gruppi di campi vanno poi impostate le opzioni di configurazione del custom meta box e le caratteristiche di tutti i campi che ne faranno parte.

Figura 3. Aggiungere un campo
Aggiungi campo

Il plugin offre agli amministratori varie tipologie di campi, suddivisi in categorie: campi base (testo, textarea, numero, email, password), di contenuti (editor visuale, campo immagine, campo file), di scelta (menu di selezione, checkbox, pulsanti radio), di relazione (collegamenti a post, tassonomie, utenti, link, relazioni), widget di jQuery UI (mappe di Google, date picker, color picker) e oggetti di layout (messaggi e tab).

Figura 4. Datepicker
Datepicker

Una volta creati i campi l'amministratore può stabilire a quali condizioni debbano essere resi disponibili, esse riguardano tipi di post, pagine, formato, stato, tassonomie, utenti. Inoltre è possibile stabilire più condizioni in modo da avere un controllo preciso anche in siti Web complessi.

Figura 5. Condizioni di visualizzazione
Condizioni di visualizzazione

La sezione conclusiva della pagina di creazione dei gruppi di campi permette di impostare le opzioni di visualizzazione nelle pagine di modifica dei post. In essa l'amministratore potrà stabilire se i campi andranno visualizzati separatamente o in un unico meta box.

Figura 6. Custom metabox
Custom metabox

Una volta salvati i dati il custom meta box viene visualizzato nelle condizioni stabilite e nella posizione prescelta (al di sopra del contenuto, al di sotto o nella barra laterale), all'interno delle pagine di modifica dei tipi di post individuati.

Figura 7. Custom meta box con il datepicker di jQuery UI
Custom metabox jQuery UI datepicker

Finalmente, si può apprezzare la pagina di modifica del custom post type "libri", completa di custom taxonomy ("Generi") e custom field ("Informazioni editoriali").

Figura 8. Custom post type
Custom post type

Visualizzazione dei custom field nel front-end

La visualizzazione dei custom field nelle pagine del sito non è immediata. A questi si accede attraverso le funzioni dell'API. Il plugin Advanced Custom Fields fornisce però lo shortcode che permette di inserire i dati all'interno dei contenuti. Lo shortcode dispone degli attributi field e post_id che permettono di stabilire il nome del campo e l'ID del post:

Nel caso in cui l'attributo post_id venga omesso, sarà utilizzato il valore del post corrente.
Si consideri il seguente esempio:

<ul>
<li>Autore: </li>
<li>Editore: </li>
<li>Data di pubblicazione: </li>
</ul>

I dati saranno visualizzati come mostrato nell'immagine conclusiva.

Figura 9. Custom field
Custom field
È utile ricordare come questo plugin dispone di numerose funzioni di utility per il reperimento e la gestione dei custom field che possono essere utilizzate dagli sviluppatori di temi e plugin.


Ti consigliamo anche