Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Installazione e configurazioni iniziali

Link copiato negli appunti

La versione attuale di Spring MVC è la 3.2.4 e questa sarà la release che ci accompagnerà anche nei prossimi articoli.

Il miglior modo per apprendere questo nuovo framework è partire da un progetto nuovo in modo da
concentrarsi esclusivamente sulle funzionalità di Spring MVC. L'installazione delle librerie, grazie all'ormai onnipresente Maven è banale dato che è presente un pacchetto apposito per Spring MVC.

Apriamo quindi il nostro pom.xml e inseriamo la direttiva dependency:

<dependency>
	<groupId>org.springframework</groupId>
	<artifactId>spring-webmvc</artifactId>
	<version>3.2.4.RELEASE</version>
</dependency>

Grazie a Maven questo pacchetto forzerà ovviamente il download di altri pacchetti da quali esso dipende (tra i quali ovviamente Spring Core) ma di questo possiamo non occuparcene.

Configurazione iniziale

Il funzionamento di Spring MVC è abbastanza semplice: tutto ruota intorno ad una servlet, la
DispatcherServlet, che permette di redirigere tutte le chiamate della nostra applicazione verso il mondo di Spring MVC. Per questo motivo la configurazione iniziale deve appunto partire da questa
Servlet: apriamo quindi il nostro file web.xml e inseriamo la seguente direttiva J2EE:

<servlet>
	<servlet-name>springmvc</servlet-name>
	<servlet-class>org.springframework.web.servlet.DispatcherServlet</servlet-class>
	<load-on-startup>1</load-on-startup>
</servlet>
<servlet-mapping>
	<servlet-name>springmvc</servlet-name>
	<url-pattern>/</url-pattern>
</servlet-mapping>

Utilizzando come url-pattern lo slash (/) abbiamo comunicato alla DispatcherServlet che tutte le
chiamate web che transitano attraverso la nostra applicazione devono essere coinvogliate verso
Spring MVC. Nulla ci vieta di inserire una direttiva meno globale per gestire diversamente altre
chiamate.

Al load della servlet, il framework va alla ricerca di un file all'interno della cartella WEB-INFO
chiamato {nomeservlet}-servlet.xml (quindi nel nostro caso springmvc-servlet.xml) dove devono essere definiti tutti i bean e le configurazioni da utilizzare in Spring MVC, esattamente come avviene utilizzando Spring al di fuori del contesto web. Al momento creiamo un XML senza nessun bean:

<beans xmlns="http://www.springframework.org/schema/beans"
       xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance"
       xsi:schemaLocation="http://www.springframework.org/schema/beans
 http://www.springframework.org/schema/beans/spring-beans-3.0.xsd">
</beans>

Da questo momento Spring MVC è ufficialmente installato ed è pronto per essere utilizzato.


Ti consigliamo anche