Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Aggiungere contenuto a un corso con Moodle

Impariamo ad aggiungere contenuti di vario tipo ad un corso gestito con il CMS Moodle.
Impariamo ad aggiungere contenuti di vario tipo ad un corso gestito con il CMS Moodle.
Link copiato negli appunti

Per aggiungere o modificare i contenuti di un corso, una volta eseguito il login dobbiamo accedere alla pagina del corso stesso. Il nostro utente deve appartenere ad un ruolo abilitato alla modifica del corso in oggetto.

Detto questo dall'amministrazione del sito andiamo sul corso e in particolare sulla sua visualizzazione: l'aspetto potrebbe essere anche molto diverso in base al tema applicato In questo caso si tratta del classico tema boost.

Sulla parte sinistra abbiamo il blocco della navigazione normalmente visibile in tutte le pagine del sito e il blocco per l'amministrazione, anche questo di norma sempre visibile, ma differente a seconda dei ruoli di accesso.

Nella parte centrale abbiamo i materiali e i contenuti che fanno parte del corso, ovviamente organizzati a seconda del formato prescelto. Sulla parte destra potremmo avere invece i blocchi che l'amministratore ha scelto di mostrare, relativi per esempio agli ultimi interventi sul forum. Per noi invece è importante notare l'icona con la rotellina in alto a destra che ci permetterà di attivare il menu della modifica, infatti una volta cliccata sceglieremo l'opzione "Attiva modifica" e la pagina verrà ricaricata con l'opzione per la modifica di ogni elemento.

Inserimento attività

Possiamo modificare l'ordine o il testo delle nostre sezione ma soprattutto aggiungere un'attività. In base all'attività scelta si tratterà di configurare le opzioni relative. Ad ogni sezione possiamo aggiungere più attività. Prendiamone in esame alcune:

Chat

Il modulo chat permette a coloro che partecipano di partecipare a discussioni testuali sincrone in tempo reale. La chat può essere svolta in una singola sessione o programmata in modo tale da tenersi regolarmente alla stessa ora tutti i giorni o tutte le settimane.

Le varie sessioni di chat possono essere memorizzate e rese fruibili a chiunque. Si può inoltre decidere di limitare l'accesso e la visibilità solo a coloro che hanno il privilegio di visualizzare i log delle chat. La configurazione della chat avviene tramite l'apposito modulo che compare dopo averla aggiunta alla sezione.

Compito

Il modulo compito permette al docente di valutare l'apprendimento degli studenti assegnandogli un esercizio che sarà oggetto di valutazione e commento. Gli studenti hanno la facoltà di consegnare qualsiasi tipo di contenuto digitale, per esempio documenti di testo, immagini, file audio e file video.

Eventualmente si può prevedere la compilazione online di un elaborato sia come alternativa oppure in aggiunta al caricamento di file.

Database

Il modulo attività database permette ai partecipanti di creare, modificare e cercare insiemi di record. La struttura e il formato dei record è deciso dal docente senza grandi vincoli e può prevedere checkbox, radiobutton, select di scelta, immagini, file, URL, testi e così via.

Sono disponibili modelli che permettono di velocizzare le impostazione relative all'impaginazione delle informazioni facilitando il lavoro e rendendo non indispensabili conoscenze in tema di sviluppo. Infine questo tipo di attività può essere condivisa tra diversi corsi ed è anche possibile esportare ed importare record.

Forum

Il forum: tutti abbiamo fatto esperienza di un forum, è uno strumento che permette di tenere discussioni asincrone, a differenza della chat che è sincrona, tra i partecipanti e la cui durata è normalmente prolungata nel tempo.

Moodle mette a disposizione diversi tipi di forum tra cui scegliere, l'impostazione standard consente per esempio a chiunque di avviare una discussione, o impostare il forum in modo che ogni studente possa avviare una sola discussione. Abbiamo la possibilità di scegliere l'opzione di creare un forum a domande e risposte, o dove lo studente è costretto a intervenire nel forum prima di poter visionare i post altrui.

Lezione

L'attività lezione permette agli utenti con ruolo docente di distribuire contenuti o esercitazioni in modo particolarmente interessante e flessibile. In generale si usa la lezione per creare percorsi di pagine da seguire in un ordine prestabilito o creare una sorta di quiz dove in base alla risposta l'utente può essere reindirizzato verso altri contenuti.

Sicuramente si tratta di un'attività impegnativa da creare e gestire, ma ha grandi potenzialità dal punto di vista didattico.

SCORM

SCORM - "Shareable Content Object Reference Model" (Modello di Riferimento per gli Oggetti di Contenuto Condivisibile). Un oggetto SCORM è costituito da un insieme di file impacchettati secondo uno standard riconosciuto per la realizzazione di learning object. Il modulo di attività SCORM consente l'utilizzo di pacchetti in formato .zip basati sugli standard SCORM e AICC.

Cartella

Tramite il modulo cartella Moodle mette a disposizione del docente la possibilità di visionare in un'unica directory un certo numero di file relazionati fra di loro. Questo facilita le operazioni di upload perché è possibile usare file compresi e successivamente scompattarli o preparare una cartella vuota nella quale riversare i file.

File

Probabilmente la soluzione più semplice e ovvia, ovvero la possibilità di caricare file all'interno della sezione, i file verranno visualizzati all'interno della pagina qualora il formato sia supportato dal browser usato per la navigazione, altrimenti verrà messo a disposizione un link per il download del file stesso.

Pagina

Rispetto al file con questo modulo si possono creare pagine HTML vere e proprie. Tecnicamente si potrebbe anche caricare un file HTML tramite il modulo file.

Il vantaggio è che la creazione della pagina permette di incorporare risorse Web vere e proprie come potrebbe essere una Google Map e, se fatta a modo, sicuramente migliora l'accessibilità e la fruibilità del contenuto che, per esempio, potrebbe essere responsive e quindi più facilmente fruibile da dispositivi mobile.

Questa era una carrellata fra le principali, non tutte, attività disponibili. Con questi strumenti possiamo popolare con i contenuti il nostro corso e renderlo disponibile.

Ti consigliamo anche