Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Un editor per SMIL: strumenti

Panoramica sugli strumenti di SMIL Composer: Object Toolbox, Sequence Window, Properties, Layout Windows
Panoramica sugli strumenti di SMIL Composer: Object Toolbox, Sequence Window, Properties, Layout Windows
Link copiato negli appunti

Finestre dell' editor.

La finestra principale dell'editor è divisa in quattro parti:

  1. Object Toolbox
  2. Sequence Window
  3. Properties
  4. Layout Windows

Object Toolbox

Questa sezione elenca tutti i vari files multimediali, audio, video testuali immagini Realfiles che possono essere inseriti nel nostro file .smi. Altra funzione è quella di stabilire se i files debbano essere visualizzati in sequenza, uno dietro l'altro, in parallelo ovvero contemporaneamente.

Prima di tutto ciò è necessario stabilire l'ordine nel quale i vari files devono apparire (add sequence block, add parallel block ecc. ecc.) nella presentazione. Successivamente decidiamo che genere di file vogliamo che appaia all'interno di questa.

Sequence Window

In questa sezione appare scritto l'ordine nel quale avvengono le varie presentazioni, oltre le proprietà dei vari elementi . È importante notare che in alto a sinistra un menù ci permette di scegliere il tipo di modem al quale faremo riferimento per decidere a che velocità scorreranno i nostri files multimediali. La velocità dipende sempre da molteplici fattori che non sono mai del tutto controllabili.
Questa finestra, selezionando dal terzo menu a tendina view l'opzione view smil code ci permette di vedere il nudo codice SMIL.

Properties

In questa piccolo finestra in basso a sinistra appaiono i vari attributi degli elementi che decidiamo di impostare.

Da questa finestra impostiamo il valore per ogni singolo attributo di ogni elemento.

Layout Windows

Questa finestra definisce il root layout, ovvero la "lavagna" nella quale disegneremo le aree, le regioni, nelle quali verranno incastonati i nostri vari files multimediali.

Questa finestra è delimitata da un righello che ci permette di collocare con "millimetrica" precisione le varie regioni sulle quali andranno a finire i vari files multimediali... Possiamo naturalmente ingrandire o ridimensionare anche le singole regioni.

In questa finestra in alto al centro vi è un menù che definisce l'attributo z-order. Attraverso questo attributo possiamo decidere la sovrapposizione delle varie regioni, come se si trattasse dei vari fogli trasparenti sui quali vengono disegnati gli sfondi e poi successivamente i personaggi dei cartoni animati. Per essere più tecnici, da questo menù possiamo sovrapporre le varie regioni, come se si trattasse di layer di Adobe Photoshop, oppure usando il marcatore <layer></layer> del DOM di Netscape.

Menu' a tendina

I menù a tendina a disposizione sono 4 e dovrebbero esserci familiari grazie alle funzioni simili ai menu dei sistemi Windows.

  • FILE

    È il primo menù e da questo scegliamo le classiche opzioni di creazione e di salvataggio file.

  • INSERT

    Attraverso questo menù a tendina decidiamo quale oggetto multimediale finiremo per inserire nel nostro lavoro. È analogo alla finestra Object Toolbox.

  • VIEW

    Attraverso questo menù a tendina possiamo effettuare una prima visione del nostro lavoro

    selezionando la voce preview e vedere il nudo codice SMIL selezionando invece view smil code.

    Possiamo anche fare comparire il modulo Presentation Information, nel quale ci verrà chiesto di riempire i campi Title Author e Copyright, cioè titolo dell' opera, nome dell'autore ed eventuale copyright dell'opera.

    Queste informazioni appariranno poi in fondo nel Real G2 Player Plus e sono quelle contenute nei tre metatag dei file .smi.

  • HELP

    Da questo menù infine possiamo vedere la consueta guida Windows di aiuto su questo Editor.


Ti consigliamo anche