Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Generazione dei report: live

Come generare i report live, ovvero al momento e su richiesta
Come generare i report live, ovvero al momento e su richiesta
Link copiato negli appunti

Ora che abbiamo finalmente configurato il server ed il nostro primo dominio, possiamo cominciare a dare in pasto ad Awstats i log.

In questa prima parte vedremo come generare i report live, ovvero al momento e su richiesta. Nel prossimo paragrafo vedremo come configurare il server per generare report statici.

Il parsing on the fly è estremamente semplice. Di norma, arrivati a questo punto è necessario associare un DNS alla cartella wwwroot contenente Awstats, trasformandolo in un sito raggiungibile dall'esterno (per informazioni su come procedere consultare la guida per Microsoft IIS o il proprio provider).

Immaginiamo di aver attivato il dominio di terzo livello awstats.simonecarletti.com. Accedendo all'indirizzo http://awstats.simonecarletti.com/awstats.pl, se la procedura è stata completata correttamente, vedremo un messaggio del tipo:

Error: Couldn't open config file "awstats.localhost.conf" nor
"awstats.conf" after searching in path
"D:Inetpubawstatswwwroot,/etc/awstats,/usr/local/etc/awstats,/etc,/etc/opt/awstats":
No such file or directory - Did you use the correct URL ?
Example: http://localhost/awstats/awstats.pl?config=mysite
Example: http://127.0.0.1/cgi-bin/awstats.pl?config=mysite -
Did you create your config file 'awstats.localhost.conf' ?
If not, you can run "D:Inetpubawstatswwwroot/tools/awstats_configure.pl" from
command line, or create it manually.
Check config file, permissions and AWStats documentation (in 'docs' directory).

Check config file, permissions and AWStats documentation (in 'docs' directory).

Questo errore ci avverte che è necessario passare in querystring il valore di un file di configurazione.

A questo punto, immaginando che il file creato nei passi precedenti di questo
tutorial si chiami awstats.simonecarletti.com.conf , carichiamo nel browser
l'URL http://awstats.simonecarletti.com/awstats.pl?config=simonecarletti.com

Da notare che non è necessario inserire il prefisso awstats
e l'estensione .conf che caratterizzano i file di configurazione del
programma.

Se abbiamo completato correttamente i passi precedenti nel browser dovremmo vedere il pannello principale di Awstats.

Awstats

Siccome è la prima volta che accediamo ai report, Awstats ci avverte che non è ancora stato eseguito nessun aggiornamento. Se nella configurazione abbiamo abilitato l'opzione AllowToUpdateStatsFromBrowser è sufficiente seguire il collegamento update now per generare i database:

Aggiorna database

Se l'aggiornamento genera un errore verificare che siano attivi i permessi
di scrittura nella cartella dei log ed in quella definita come archivio dei dati
del programma. Quasi sicuramente l'errore è causato da una di queste due
situazioni.

Se l'aggiornamento è completato con successo, complimenti! Avete configurato correttamente il programma. Da ora awstats fornirà un'analisi del traffico del vostro sito. Ogni qual volta che vorrete aggiornare i report sarà sufficiente cliccare sul collegamento update now .

È possibile aggiornare i report anche via linea di comando, senza accedere attraverso una interfaccia web. Questa modalità, tuttavia, richiede maggiore dimestichezza con il Prompt dei Comandi e potrebbe non risultare altrettanto intuitiva come la soluzione proposta in questo tutorial. Per maggiori informazioni consultare il manuale ufficiale di Awstats.

Per aggiungere nuovi siti è sufficiente ripetere la creazione di un file di configurazione per ogni sito da analizzare. Nel caso abbiate apportato numerose personalizzazioni al primo file delle impostazioni, è consigliabile salvarne una copia come modello da utilizzare ogni volta per la creazione di una nuova configurazione.


Ti consigliamo anche