Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Introduzione a Windows Phone 7.5

Le caratteristiche principali e gli strumenti di sviluppo per Windows Phone 7.5 "Mango"
Le caratteristiche principali e gli strumenti di sviluppo per Windows Phone 7.5 "Mango"
Link copiato negli appunti

Nell'ottobre 2010, il lancio di Windows Phone 7 segna un passaggio importante nella piattaforma mobile di Microsoft, rinnovata completamente rispetto alle versioni precedenti, sia nell'interfaccia utente, sia per quanto riguarda gli strumenti di sviluppo.

Nel 2011, con Windows Phone 7.5 (nome in codice Mango), Microsoft rilancia ancora: a maggio 2011 è uscita la prima Beta degli strumenti di sviluppo (Windows Phone SDK 7.1), che hanno visto altre due versioni pubbliche, una Beta 2 e una Release Candidate, prima del rilascio definitivo a settembre 2011.

Vinci con Windows Phone!

Per celebrare il rilascio di Windows Phone 7.5, Microsoft, con la partnership di HTML.it, lancia un concorso per gli sviluppatori:

Clicca sull'immagine, partecipa anche tu al concorso e vinci!



Nota:I partecipanti al concorso che lo desiderano possono inviare un articolo (presso redazione@html.it) che descrive la loro applicazione e spiega come l'hanno realizzata. Saranno selezionati i migliori per la pubblicazione. In bocca al lupo!

ThinkAhead (la società per cui gli autori lavorano, ndr) ha seguito tutti questi passaggi fin dall'inizio: a parte i miglioramenti alla velocità di esecuzione e qualche piccolo ritocco di refactoring, non è cambiato molto dalla prima versione pubblica. In questa guida cercheremo di capire il nuovo ambiente e i vari strumenti presenti nell'SDK, scaricabile gratuitamente.

Prima di iniziare è bene ribadire due concetti fondamentali: Windows Phone SDK 7.1 rappresenta, per gli sviluppatori .NET, la naturale continuazione di un processo di continua evoluzione degli strumenti di sviluppo.

Il nuovo device consente la creazione della user interface utilizzando XAML, il linguaggio dichiarativo presentato da Microsoft a fine 2003 e già familiare a chi sviluppa applicazioni Windows con Windows Presentation Foundation o applicazioni Web con Silverlight.

I device dispongono proprio di un runtime Silverlight per l'esecuzione delle applicazioni; la versione utilizzata è la 4 con alcune restrizioni dovute all'ambiente mobile.

Un'altra novità di notevole portata è rappresentata dalla presenza di XNA Game Studio 4.0: XNA è una tecnologia rivolta soprattutto a chi produce giochi, ma non è assolutamente da sottovalutare per la creazione di animazioni complesse o per interagire con alcune feature del device.

Gli strumenti di sviluppo

Per sviluppare applicazioni Silverlight e/o XNA per Windows Phone 7.5 serve solo un personal computer, infatti possiamo scaricare gratuitamente gli strumenti di sviluppo, quali:

  • Visual Studio 2010 Express for Windows Phone
  • Microsoft Expression Blend 4 for Windows Phone
  • Un emulatore per testare le applicazioni sul PC
  • Application Deployment: un componente che consente di eseguire il deploy delle applicazioni sull'emulatore o sul device

Connettere telefono e PC

Per connettere un device fisico al PC ed effettuare debug e test delle applicazioni, occorre per prima cosa sbloccare il telefono per lo sviluppo tramite il Windows Phone Registration Tool che si installa insieme all'SDK appena citato. Questa registrazione sblocca il device per il test diretto da Visual Studio e consente l'installazione delle applicazioni tramite l'Application Deployment.

La seconda operazione da eseguire per lavorare con un device fisico è installare Microsoft Zune, anch'esso gratuito, il software ormai famoso in altri paesi, ma poco conosciuto in Italia, che consente di sincronizzare contenuti multimediali con il dispositivo Zune e, dall'uscita dei nuovi device, anche con Windows Phone.

Se sul PC è già presente un'edizione di Visual Studio 2010, l'installazione dell'SDK aggiunge semplicemente componenti all'installazione esistente; se invece Visual Studio non è presente, viene installata una versione Express con gli strumenti citati in precedenza.

Lo stesso concetto si applica anche a Expression Blend 4: se è presente nel sistema verranno aggiunti i nuovi componenti al prodotto esistente, altrimenti verrà installata una specifica versione Wfor Windows Phone".

La morale è che qualunque sia la dotazione software del nostro PC, gratuitamente, possiamo iniziare a sviluppare applicazioni per Windows Phone 7.5 .

Le linee guida

Con Thinkahead, la nostra società, abbiamo iniziato a sviluppare su Windows Phone 7 sin da marzo 2010 e abbiamo partecipato ai vari programmi beta disponibili per realizzare applicazioni per il marketplace e per sperimentare sul campo la tecnologia e formare noi stessi. Da questa nostra esperienza siamo arrivati alla conclusione che sia fondamentale apprendere le specifiche dettate dalle linee guida prima di sviluppare le applicazioni.

Microsoft ha reso disponibile sin da maggio 2010 la User Experience Design Guidelines for Windows Phone, ovvero le linee guida racchiuse nel termine METRO, che hanno ispirato lo sviluppo dell'interfaccia utente. È importante infatti seguire queste linee guida per aderire alle specifiche funzionali e uniformarsi al tipo di "esperienza" che l'utente farà sul telefono.

Avremo modo di tornare nei dettagli di METRO più avanti nella guida, così come tratteremo le "Application Guideline" e le specifiche per il marketplace. Il marketplace è lo strumento da cui distribuire le nostre applicazioni: una volta terminata l'applicazione, questa deve essere, infatti, inviata al marketplace per la distribuzione; l'applicazione sarà controllata sia rispetto alle sue funzionalità, sia rispetto all'aderenza alle linee guida e, solo se passa questi test, può essere inserita nel catalogo.

Gli autori sono parte del team di ThinkAhead, società specializzata nello sviluppo e consulenza sulla piattaforma mobile Microsoft sin dal 1997. Il team sviluppa applicazioni per Windows Phone 7 da marzo 2010 e ha partecipato al programma beta.

Roberto si occupa principalmente delle API a basso livello, Luca è specializzato sul runtime di Silverlight, Vanni sviluppa la parte XNA e Katia è il riferimento sul design delle applicazioni.

La società fa parte del gruppo DevLeap con il quale eroga formazione e consulenza. Parte del lavoro del gruppo è pubblicata regolarmente su http://www.thinkmobile.it.


Ti consigliamo anche