Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

L'installazione di Symfony

Come installare la Sandbox di Symfony e le estensioni Pear su Windows
Come installare la Sandbox di Symfony e le estensioni Pear su Windows
Link copiato negli appunti

Per poter utilizzare Symfony occorre dapprima istallare sul proprio PC il web server Apache (in questa guida prenderemo in considerazione la versione 2.2), PHP (5.3) e un database quale, ad esempio, MySQL (5.1). Se lavorate in ambiente Linux tutto ciò, molto probabilmente, è già incluso nella distribuzione che state utilizzando (si faccia riferimento alla guida Guida a PHP su Linux), se invece preferite Windows potete fare riferimento al tutorial Guida PHP su Windows di Fabio Sutto. In alternativa potete comodamente istallare EasyPHP o Wampserver che contiene tutto ciò che vi occorre come descritto nell'articolo PHP, Apache e MySql su Windows in un clic.

In questa guida, per comodità, faremo riferimento ad un sistema su cui è stato utilizzato Wampserver nella versione 2.0i. Per lavorare al meglio con questo software è necessario aggiungere alcune variabili d'ambiente a Windows dalla finestra delle proprietà avanzate di sistema. Su Windows Vista o Windows 7 la finestra si apre facendo clic con il pulsante destro sull'icona Computer del menu Start, scegliendo Proprietà e poi Impostazioni di sistema avanzate. In Windows XP bisogna cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona Risorse del computer del menu Start e scegliere Proprietà. In entrambi i casi si apra poi la scheda Avanzate e si faccia clic sul pulsante Variabili d'ambiente. Nel box inferiore della finestra fate clic sulla riga Path e poi sul pulsante Modifica: nella riga che compare aggiungete alla fine la seguente riga:

;C:wampbinphpphp5.3.0;C:wampbinmysqlmysql5.1.36bin;C:wampbinpearxbin

Fate attenzione a:

  • inserire il ; (punto e virgola) tra una variabile e l'altra: dunque anche prima della riga stessa, per separare le variabili nuove da quelle già presenti;
  • accertarsi che le cartelle phpphp5.3.0 e mysqlmysql5.1.36 indicate nella riga corrispondano effettivamente a quelle presenti nella cartella c:wampbin. In caso contrario, cambiatele di conseguenza.

Dopo un riavvio del sistema, dovrebbe essere tutto pronto per l'installazione di Symfony.

Il framework Symfony non è altro che una serie di file scritti in PHP. L'istallazione consiste dunque semplicemente nella copia di questi file e in alcune opportune configurazioni. Innanzitutto occorre essere sicuri di avere sulla propria macchina PHP 5. Per fare questo attraverso la shell (DOS per Windows) basta digitare il seguente comando:

php -v

il quale restituirà come risposta la versione di PHP istallata sulla macchina. Se la risposta è PHP 5.2 o superiore allora si può procedere.

Poi occorre copiare la directory sf_sandbox nella root del web server (nel caso si utilizzi Wampserver dovrebbe essere c:wampwww). La sf_sandbox si può scaricare da http://www.symfony-project.org/get/sf_sandbox_1_2.zip e non è altro che un archivio di file contenente un progetto Symfony vuoto. Per testare la corretta istallazione basta portarsi dalla shell del Dos nella directory sf_sandbox (cd c:wampwwwsf_sandbox) e lanciare il comando:

symfony -V

che mostrerà la versione della sandbox istallata (fate attenzione alla "V" maiuscola).

Figura 6: La verifica dell'installazione di Symfony
La verifica dell'installazione di Symfony

A questo punto, per assicurarsi che la sandbox funzioni con il web server, si avvii il web server e si apra il browser all'indirizzo http://localhost/sf_sandbox/web/frontend_dev.php/. Se tutto è stato fatto correttamente, dovremmo ottenere la pagina di creazione del progetto Symfony.

Figura 7: Pagina di creazione del progetto Symfony
Pagina di creazione del progetto Symfony


Ti consigliamo anche