Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Impostazioni relative al budget

Le opzioni a disposizione per la gestione del budget
Le opzioni a disposizione per la gestione del budget
Link copiato negli appunti

L'ultimo passo da portare a termine per l'attivazione (ma non ancora l'avvio) della prima campagna consiste nel comunicare ad AdWords la nostra disponibilità in termini di budget.

Il pannello che ci permette di inserire queste informazioni richiede soltanto due dati: il budget giornaliero e l'importo massimo che si è disposti a pagare per ogni clic sui propri annunci.

Per entrambi gli elementi sono necessarie alcune riflessioni relative all'influenza che questi avranno sulle performance della campagna.

Il budget giornaliero

Per budget giornaliero si intende la disponibilità massima in euro che l'inserzionista può spendere quotidianamente. Tale valore non incide né sulla posizione dell'annuncio né sul costo di ogni clic (CPC).

Figura 17.1 - Inserimento del budget giornaliero
Inserimento del budget giornaliero

Nel caso di questa campagna, si è scelto come budget giornaliero di 3 euro. In questo modo AdWords pubblicherà gli annunci fin quando la somma dei costi di ogni clic non avrà raggiunto il valore inserito, oltre il quale sarà bloccata la visualizzazione per il giorno in questione. Grazie a questo sistema si ha un certo controllo sulle spese.

Essendo la prima campagna e non avendo a disposizione dati del passato sulle chiavi che interessano, è possibile determinare il proprio budget giornaliero dividendo il budget totale a disposizione per i giorni in cui la campagna dovrà far sentire i suoi effetti.

Ad esempio, a fronte di una disponibilità di 5.000 euro da spendere in sei mesi (180 giorni) si potrà come budget giornaliero circa 27 euro (5.000 / 180).

Tale metodo è da considerarsi solo come un punto di partenza, in virtù delle considerazioni fatte in precedenza su come stimare il budget.

Offerta CPC Massimo

Per offerta CPC massimo si intende l'importo massimo che l'inserzionista è disposto a pagare per ogni clic fatto sugli annunci appartenenti alla campagna. Tale valore è uno degli elementi che incide sulla posizione in cui sarà visualizzato l'annuncio.

Figura 17.2 - Inserimento dell'offerta cpc massimo
Inserimento dell'offerta cpc massimo

Con un'offerta di 50 centesimi a clic, come mostrato nella figura, si otterranno un minimo di sei clic al giorno, in virtù del budget giornaliero impostato (3 euro).

Non è possibile stimare un CPC massimo ottimale con una semplice operazione aritmetica in quanto tale voce di costo si differenzia per ogni parola chiave, anche tra quelli presenti nello stesso gruppo di annunci.

Anche le informazioni che AdWords offre (tramite i link "Desideri acquistare il numero maggiore di clic possibile?" e "Visualizza Strumento per la stima del traffico", presenti sotto al pannello dell'offerta CPC massimo) non sono precise e possono essere utilizzare solo per farsi un'idea sui possibili costi. La fase di ottimizzazione della campagna permetterà in seguito di individuare il CPC massimo ottimale.

Inseriti i valori riferiti a budget giornaliero e CPC massimo è necessario cliccare sul pulsante "Continua".

A questo punto, saranno mostrate in un pannello dedicato tutte le informazioni sulla campagna che sono state inserite, con la possibilità di integrarle/modificarle. Facendo clic sul pulsante Salva campagna, la campagna sarà finalmente creata.

Dopo il salvataggio delle impostazioni, AdWords rimanda al pannello "Riepilogo campagna" anche se, a differenza di quanto si possa pensare, l'attivazione non è ancora completata: nessuna soluzione è stata ancora adottata per tracciare la redditività della campagna. Per questo motivo si consiglia di mettere in pausa la campagna, procedere con le ultime implementazioni e infine dare il via all'azione promozionale.

Figura 17.3 - Messa in pausa della prima campagna
Messa in pausa della prima campagna


Ti consigliamo anche