Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Inserimento delle parole chiave

Le opzioni a disposizione per l'inserimento delle parole chiave
Le opzioni a disposizione per l'inserimento delle parole chiave
Link copiato negli appunti

Dopo aver visto come inserire i primi annunci all'avvio della prima campagna, arriva il momento comunicare ad AdWords per quali parole chiave intendiamo visualizzare tali annunci.

L'inserimento di queste informazioni avviene attraverso il box di testo contenuto nel pannello "Scegli parole chiave".

Figura 16.1 - Box di inserimento delle parole chiave
Box di inserimento delle parole chiave

All'interno di tale box dovranno essere inserite tutte le parole chiave da collegare all'annuncio in questione, una per riga.

Se in fase di scelta delle parole chiave queste sono state suddivise in varie liste, qui sono da inserire quelle collegate agli annunci inseriti.

Opzioni per l'inserimento delle parole chiave

Per comunicare le keyword di nostro interesse ad AdWords, non basta scriverne una per riga. Gli inserzionisti hanno a disposizione quattro opzioni (corrispondenze) particolari da utilizzare in base alle esigenze della campagna.

Nella tabella seguente sono elencati i tipi di corrispondenza delle chiavi, come queste devono essere scritte nel box d'inserimento oltre ad alcune indicazioni sull'utilizzo di ogni opzione.

Corrispondenza Sintassi Annunci
Generica (broad match) consulenza immobiliare Per tutte le ricerche che contengono i termini consulenza e immobiliare in qualunque ordine, nei corrispettivi plurali/singolari e abbinati ad altri termini.
A Frase (phrase match) "consulenza immobiliare" Per tutte le ricerche che contengono la keyword consulenza immobiliare con i termini in ordine, anche abbinata ad altre parole.
Esatta (exact match) [consulenza immobiliare] Per tutte le ricerche che contengono la keyword consulenza immobiliare esatta, così come specificata.
Inversa (negative keyword) consulenza immobiliare -uffici Come per la corrispondenza generica, fatta eccezione per le ricerche contenenti la keyword e i termini preceduti dal simbolo meno (-).

La corrispondenza generica è particolarmente indicata nel caso di campagne che hanno a disposizione budget sostanziosi. Tale opzione permette di raggiungere un pubblico notevolmente più vasto e di scoprire nuove chiavi che non si erano prese in considerazione in fase di pianificazione. Tuttavia, capita sempre di più avere traffico in entrata con chiavi non in target e quindi maggior consumo di budget. La gestione della corrispondenza è comunque compito di un algoritmo che non sempre è perfetto.

Per ovviare a questo problema e "correggere il tiro" entra in gioco la corrispondenza inversa. Ad esempio se siamo specializzati nella consulenza immobiliare per case (e non trattiamo uffici) possiamo utilizzare tale opzione per escludere gli annunci quando nella ricerca c'è il termine uffici.

La corrispondenza esatta invece, è da utilizzarsi per campagne dove si ha minore capacità di spesa. Le impression potenziali potrebbero essere minori ma si ha la certezza di ottenere traffico in entrata per le chiavi che abbiamo stabilito. Anche per fare esperienza, come in questo caso di avvio della prima campagna, si consiglia di scegliere tale opzione.

L'ultima opzione è invece la corrispondenza a frase, una via di mezzo tra la generica e l'esatta, indicata per chi ha un po' di budget in più a disposizione e non deve "tirare la corda". È un buon compromesso tra maggiore visibilità e consumo di budget.

Ad esempio, ecco che cosa è stato fatto per un gruppo di annunci della già citata campagna sul mercato della consulenza immobiliare. Le chiavi sono state inserite utilizzando la corrispondenza esatta.

Figura 16.2 - Parole chiave a corrispondenza esatta
Parole chiave a corrispondenza esatta

Una volta inserite le parole chiave, è necessario cliccare sul pulsante "Continua" per passare allo step successivo: comunicare ad AdWords il budget che intendiamo investire per la campagna.


Ti consigliamo anche