Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come fruire un podcast

Cosa serve per consumare e seguire un podcast
Cosa serve per consumare e seguire un podcast
Link copiato negli appunti

La fruizione di un podcast è semplice, quanto l'utilizzo dei normali feed RSS. Entrando nello specifico, quel che occorre è semplicemente un lettore RSS abilitato a riconoscere e interpretare il tag <enclosure> contenuto nel feed RSS del podcast.

Se qualche tempo fa il panorama dei lettori RSS poteva offrire anche software non in grado di interpretare i podcast, oggi la situazione è decisamente diversa. È ormai uno standard di fatto che tra le feature dei principali lettori RSS vi sia anche quella della lettura dei podcast.

Proviamo a vedere alcuni casi specifici, entrando nel dettaglio. Per fare questo faremo riferimento ad alcuni lettori RSS per le varie piattaforme operative.

Nel mondo Mac, il software di riferimento per sottoscrivere e utilizzare i podcast, è senz'altro iTunes di Apple, di recente arrivato alla versione 7 (e disponibile anche per Windows).

In iTunes, per sottoscrivere un podcast, vi sono sostanzialmente due vie: la prima è quella di sceglierlo tra le migliaia disponibili sull'iTunes Music Store, e in questo caso la procedura di sottoscrizione è automatica: al click sul nome della trasmissione, corrisponde l'abbonamento al feed e il download dell'episodio.

La seconda via, è quella di sottoscrivere manualmente il feed dal menu Avanzate > Iscriviti al podcast. In questo caso occorre copiare il link del feed e incollarlo in iTunes.

La caratteristica probabilmente più importante di iTunes è la grande integrazione con iPod per lo spostamento delle trasmissioni sul lettore portatile, e senza dubbio la capacità di gestire podcast complessi, e leggermente più evoluti del normale, che utilizzano come file di enclosure altri formati oltre al semplice mp3. Ma, di questo, e delle funzionalità avanzate di iTunes da sfruttare per essere listati nell'iTunes Music Store una volta creato il proprio podcast, parleremo in seguito.

Passando al mondo Windows, gli aggregatori sono molti, simili nelle funzionalità e nelle interfacce, per cui la differenza è sostanzialmente minima tra uno e l'altro: la scelta è più che altro una questione di preferenza personale. Una delle possibili scelte, opensource e liberamente scaricabile, è GreatNews di CurioStudio. In questo caso la gestione dei feed podcast è identica a quella dei feed normali, con la possibilità di far partire l'esecuzione del file audio direttamente in GreatNews Reader.

Quel che fanno i vari lettori è sostanzialmente leggere il feed, "parsarlo" come si dice in gergo, arrivare al punto in cui è contenuto il file audio (nel tag enclosure), e qui determinare quale applicazione debba leggerli se non è possibile leggerli all'interno del lettore RSS stesso che, nel caso degli mp3, spesso sfrutta i plugin già presenti sulla macchina e utilizzati dai browser.

Utilizzare un podcast però, significa non soltanto sottoscrivere il feed e scaricare l'ultimo episodio, o meglio, può non volere dire solo questo. Tornando ad iTunes, una migliore gestione dei podcast sottoscritti è quella attraverso la quale è possibile scaricare manualmente o con delle procedure automatizzate l'aggiornamento delle puntate disponibili. Posso cioè decidere cosa scaricare, e quando. Naturalmente, la condizione preliminare a questo è che nel feed sia tenuta traccia di ogni puntata, e che i nuovi episodi non sovrascrivano i vecchi.


Ti consigliamo anche