Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Verifica del funzionamento di MySQL

Verificare la corretta installazione del database MySQL attraverso la visualizzazione dei processi del server
Verificare la corretta installazione del database MySQL attraverso la visualizzazione dei processi del server
Link copiato negli appunti

Il server MySQL, che ospiterà i nostri database, ed il server Apache che ospita i nostri script PHP sono due
software indipendenti. Dopo aver verificato che PHP funzioni correttamente, sarà bene fare un accertamento
riguardante lo stato di salute di MySQL.

Nei pacchetti installati, oltre al server MySQL, è presente un client testuale, da utilizzare tramite riga di
comando, ed una serie di strumenti utili per l'amministrazione del database. Tra tutti, è da ricordare
sicuramente mysqladmin. Per prima cosa, verifichiamo che MySQL sia in esecuzione. Se non lo è,
sarà necessario naturalmente avviarlo. Poichè il database si trova sulla nostra macchina locale, è sufficiente
dare uno sguardo alla lista dei processi in esecuzione:

ps aux | grep mysql

Dove ps è il comando che mostra lo stato dei processi (Process Status), seguito da alcuni
parametri che mostrano informazioni utili, mentre grep è un comando utilizzato come "filtro",
nel nostro caso per la parola "mysql" (a dire il vero, sarebbe più corretto forse cercare "mysqld", visto che il
server MySQL si chiama proprio in questo modo). Il simbolo pipe "|" è spesso presente nelle righe di comando
Unix, ed ha la funzione di concatenare due o più comandi, trasformando l'output del primo comando nell'input per
il secondo.

Dopo questa operazione, dovremmo ottenere alcune righe di risposta sullo schermo, che ci mostrano quali (e
quanti) processi che contengono la parola "mysql" sono al momento in esecuzione. Uno schermo vuoto sta ad
indicare che nessun processo in esecuzione si chiama MySQL.

Un metodo alternativo consiste nell'utilizzo di mysqladmin. Questo metodo si possa utilizzare anche per un server
MySQL che non si trova sulla macchina locale, ma che sia accessibile tramite la rete. L'idea è semplicemente
quella di effettuare una sorta di "ping":

mysqladmin ping

Le risposte possibili a questo punto sono due. Se il database server è in esecuzione, verremo informati del fatto
che

mysqld is alive

Altrimenti otterremo un messaggio d'errore simile a questo:

mysqladmin: connect to server at 'localhost' failed
error: 'Can't connect to local MySQL server through socket '/tmp/mysql.sock' (2)'
Check that mysqld is running and that the socket: '/tmp/mysql.sock' exists!

Come il messaggio suggerisce, dobbiamo verificare che mysqld sia in esecuzione. Quando si usano gli strumenti
mysql* da riga di comando, va tenuto presente che inizialmente il server MySQL ha password vuota
per l'utente root, e che, qualora non fosse specificato diversamente, tali strumenti tentano di accedere al
server usando il proprio nome di login come username. In sostanza, se lanciamo mysqladmin, o il client mysql, con
un utente diverso da root, o se la password è stata modificata, sarà necessario modificare la riga di comando
proposta sopra con:

mysqladmin -u root -p ping

dove "-u root" indica con quale utente tentiamo di loggarci su MySQL, mentre il flag -p mostra il prompt per la
richiesta della relativa password (basta premere "Invio" se la password è vuota, o omettere direttamente questo
flag).


Ti consigliamo anche