Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 2 di 30
  • livello principiante
Indice lezioni

cosa vuol dire leggere e scrivere dati da un file XML ?

Introduzione al tutorial e prime indicazione sull'uso del linguaggio XML
Introduzione al tutorial e prime indicazione sull'uso del linguaggio XML
Link copiato negli appunti

Per elaborare un file XML un'applicazione deve compiere più o meno le stesse operazioni che dovremmo eseguire noi a mano. Immaginiamo di creare un elenco dei membri della nostra famiglia: poichè XML è gerarchico partiremo da due classi molto generali (metodo top-down)

UOMINI
ANIMALI

Continuiamo specificando un po' meglio i dati:

UOMINI (papà, mamma, bambino)
ANIMALI (gatto, cane)

Aggiungiamo i tag ed otteniamo il relativo file XML:

<famiglia>
<uomini>
<babbo>Aldo</babbo>
<mamma>Giovanna</mamma>
<bambino>Giacomino</bambino>
</uomini>
<animali>
<cane>Bobi</cane>
<gatto>Fufi</gatto>
</animali>
</famiglia>

Questo documento XML ha molto in comune con la struttura delle cartelle del nostro PC: ecco come ci apparirebbe il file sotto forma di "filesystem":

file sotto forma di filesystem

Un'applicazione che voglia accedere ai dati nel nostro file XML deve avanzare come all'interno di un filesystem: partendo dall'origine, lungo un percorso (del tipo C:famigliauominibambinoGiacomino.txt) che indica la posizione ricercata. Un programma in grado di fare tutto questo è detto "parser" (dal verbo inglese "to parse", analizzare).
Esiste a portata di mano un parserizzatore gratuito per fare una prima prova? Certo, lo trovate allegato ad MS Internet Explorer 5 ed è già pronto per essere provato. Ecco il nostro primo esempio di caricamento di un file XML:

  • create un file con Notepad o Wordpad di Windows, copiate nel file il documento XML d'esempio appena visto, chiamate il file Famiglia.xml (non dimenticate l'estensione .xml!) e salvatelo in formato testo semplice. Notepad o Wordpad si accorgeranno del .xml nel nome e creeranno un file con quella estensione anziché un .txt.
  • aprite Famiglia.xml direttamente con Internet Explorer: vedrete un piccolo filesystem formato da rami espandibili (col segno "+") e collassabili (col segno "-") con un click. Il parser ha "parserizzato" il file e ve lo fa vedere.
file parserizzato

Ora che abbiamo parserizzato il file XML possiamo anche leggerlo e poi modificarlo in un programma? La risposta è sì, certamente, grazie ad uno standard creato dal W3C (l'ente che cura gli standard di Internet) e che è stato denominato DOM: Document Object Model.

Il DOM è un insieme di comandi standard (ufficialmente una serie di metodi e proprietà per l'oggetto documento XML ed i suoi discendenti) per trattare i file XML. Microsoft, nel creare il suo parserizzatore, ha rispettato buona parte (ma non tutti) di questi comandi standard.

In questo capitolo 1 descriveremo lo standard DOM: la sua struttura ad oggetti è facile da comprendere e permette al programmatore un pieno controllo sull'XML.

Nel capitolo 2 passeremo all'opera, utilizzando i comandi (derivati dal DOM) messi a disposizione dal parserizzatore Microsoft.


Ti consigliamo anche