Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 5 di 7
  • livello principiante
Indice lezioni

Scrivere le informazioni

Formati, formattazione, metatag e microcontenuti
Formati, formattazione, metatag e microcontenuti
Link copiato negli appunti

1. Scrivere le informazioni

Formati, formattazione, metatag e microcontenuti

Che cosa fanno
al cinema di quartiere questa sera? Qual è il programma del festival
jazz estivo? Dove si trova la filiale di zona di una banca?
Chi usa il Web cerca principalmente informazioni e le cerca rapidamente. In
alcuni casi le informazioni vengono lette sul monitor, in altri casi vengono
stampate o salvate sul computer.
Quando si progetta una pagina web, è importante valutare quale tipo
di informazione
si vuole offrire all'utente e come la si vuole presentare.
E non bisogna dimenticare che l'informazione deve essere facilmente reperibile,
non solo all'interno del sito, ma anche all'interno dell'immensa quantità
di informazioni presente sul Web.

Metatag:

informazioni per i motori di ricerca

Alcune delle
informazioni che inseriamo nei documenti, in particolare nei file HTML, sono
destinate principalmente a garantire e a migliorare la reperibilità
dei nostri documenti nel mare magnum delle informazioni presenti sul
Web.

La scrittura
dei metatag
è una delle competenze fondamentali del web writer.

I due metatag
principali su cui deve lavorare il web writer sono DESCRIPTION e KEYWORDS.

Alcuni autori
suggeriscono di impostare una frase chiave principale per ogni
pagina, una sorta di sintesi estrema dei contenuti della pagina stessa. Questa
frase chiave andrà inserita nel metatag DESCRIPTION e, insieme ad altre
frasi o parole chiave importanti, nel metatag KEYWORDS.

Prima di iniziare
la scrittura di una pagina è pertanto consigliabile identificare la
frase chiave principale ed altre frasi chiave secondarie che
esprimano in modo sintetico i contenuti della pagina. Rachel McAlpine ha ben
sintetizzato gli obiettivi che si deve porre un web writer in questa fase
del suo lavoro:

« Di regola,
state cercando di trovare parole chiave o frasi chiave che siano:

  • fortemente
    pertinenti per la pagina in questione;
  • corrispondenti
    alle parole utilizzate dalle persone nei motori quando cercano una pagina
    come questa;
  • simili alle
    parole chiave e alle frasi chiave presenti sulle pagine dei vostri concorrenti;
  • soprattutto
    frasi, non parole singole.»

    Rachel McAlpine, "Web Word Wizardry", 1999

La frase chiave
principale andrà inserita anche nel tag Title della pagina,
che compare in alto nel browser quando carichiamo la pagina stessa e spesso
come prima frase nei risultati di ricerca dei motori.

ESEMPIO:
Scrittura delle parole e delle frasi chiave

Dobbiamo
scrivere una pagina di presentazione di un sito web dedicato ad una azienda
agrituristica in Umbria.
Identifichiamo la frase chiave principale "agriturismo in Umbria".
Identifichiamo altre frasi chiave secondarie: "cucina tipica umbra",
"escursioni in bicicletta", "Monti Sibillini", ecc.

A
questo punto, scriveremo il testo della pagina, facendo attenzione a utilizzare
le frasi e le parole chiave identificate. Daremo particolare attenzione
alla posizione della frase chiave principale che collocheremo all'inizio
nel tag TITLE, nei metatag DESCRIPTION e KEYWORDS e all'inizio del testo
leggibile sul browser.

Il
tag TITLE potrà ad esempio contenere il testo: "Agriturismo
in Umbria: azienda agricola Castagni".
Il metatag DESCRIPTION conterrà un testo del genere: "Agriturismo
in Umbria. L'azienda agricola Castagni offre escursioni in bicicletta
nei Monti Sibillini, cucina tipica umbra e un'atmosfera rilassante per
le vostre vacanze."
Il metatag KEYWORDS conterrà un elenco del genere: "agriturismo
in Umbria, monti sibillini, escursioni in bicicletta, cucina tipica umbra,
ecc."

L'inizio del testo visibile sul browser (body) potrà essere il seguente:

Agriturismo in Umbria: il fascino dei monti Sibillini
L'azienda Agricola Castagni si trova nel parco dei monti Sibillini, a pochi chilometri da ...

Utilizzeremo poi le frasi e le parole chiave identificate, inserendole nel corpo del testo.

Un formato per ogni informazione

Il Web è nato con l'HTML e questo linguaggio rimane attualmente il più importante tra quelli utilizzati nella rete. È un linguaggio leggibile su qualsiasi piattaforma, leggero e flessibile che non richiede applicazioni particolari come plug-in o altri software speciali.
Alcune informazioni tuttavia possono essere presentate in altri linguaggi o formati e possono essere particolarmente adatti per determinati tipi di informazioni o di applicazioni.

Il formato PDF (Portable Document File) della Adobe richiede l'uso del programma Acrobat Reader per poter esser letto su piattaforme PC e Mac. L'uso dei file PDF si sta rapidamente diffondendo in rete anche perché permette di distribuire documenti formattati in modo più sofisticato rispetto ai file HTML, ottenendo una visualizzazione identica sulle due piattaforme.
C'è da aggiungere che i file PDF vengono indicizzati da alcuni motori come Google, il che ne facilita la reperibilità.
È consigliabile utilizzare il formato PDF solo per documenti che devono essere stampati, e non per documenti da leggere online, ad es. per moduli, rapporti e profili aziendali, saggi e documentazione tecnica (manuali, specifiche di prodotti, ecc.).
Il software Adobe Acrobat, necessario per la conversione in formato PDF, è piuttosto costoso, ma esistono valide alternative tra i programmi shareware e altri programmi commerciali.

In rete si trovano molti file in formato Office di Microsoft. Il web writer può scegliere di utilizzare questi formati (es. Excel, Word, Power Point) per scopi e gruppi di utenti molto particolari e definiti. Una presentazione nell'area formazione del sito web di un'azienda potrà, ad esempio, essere scritta in Power Point sapendo che gli utenti dell'azienda utilizzano tutti questo software. Altrimenti è consigliabile convertire i file Office in formati leggibili su qualsiasi piattaforma o quantomeno offrire la possibilità di scaricare versioni in formati diversi.

Il formato Flash è particolarmente utile per offrire informazioni rapide e sintetiche, in uno stile che ricorda quello pubblicitario. Le animazioni Flash sono indicate per migliorare l'interfaccia e la navigabilità e vengono spesso utilizzate per presentare un sito o i suoi contenuti, ma non sono consigliabili per offrire informazioni dettagliate e articolate. Il web writer deve anche tenere in considerazione il fatto che i contenuti presentati in Flash non possono essere indicizzati dai motori di ricerca e questo può peggiorare sensibilmente la reperibilità di una pagina. Se si sceglie di scrivere i contenuti di una pagina all'interno di un file Flash, sarà quindi necessario inserire metatag con parole e frasi chiave ben scelti all'interno del codice HTML.

Sui file
Flash leggi : Parole
in movimento (L. Carrada)
, Flash:
99% Bad (J. Nielsen - in inglese)

Formattazione
e presentazione delle informazioni

Le informazioni
presentate nelle pagine web vengono lette rapidamente e con uno scopo ben
determinato. Il lettore-utente del Web cerca le informazioni scorrendo il
testo e il web writer deve assecondare questa tendenza che deriva dalle caratteristiche
proprie del medium. In alcuni casi il lettore deciderà di stampare
la pagina per poterla leggere successivamente, in altri deciderà di
salvare la pagina sul disco locale o di proseguire la lettura nelle pagine
del sito oppure, seguendo un link, continuerà la navigazione nel Web.

I suggerimenti offerti in questa sezione fanno riferimento ai file in formato
HTML
ma sono applicabili anche alla formattazione di file in altri formati.

La formattazione
del testo fa sicuramente parte dei compiti del web writer ed è parte
integrante della usabilità del testo, ossia della facilità
con cui il lettore-utente potrà utilizzare il testo per i suoi scopi.

In molti casi viene chiesto ai web writer di scrivere semplicemente il testo
in un normale word processor senza occuparsi della formattazione del
testo, ma è consigliabile che un web writer professionale si abitui
ad utilizzare un editor HTML per poter controllare la formattazione
del testo. Una conoscenza di base dei tag HTML è essenziale.

Nella formattazione
dei testi HTML
bisogna fare particolare attenzione ai seguenti aspetti:

  • grassetto
    (tag <b>): l'occhio del lettore viene catturato dalle parole in grassetto.
    Immaginate di tracciare un percorso che aiuti il lettore a scorrere il testo
    alla ricerca delle informazioni che più lo interessano. Scegliete
    le parole chiave che identificano i contenuti di ciascun paragrafo ma evitate
    di evidenziare più di 2-3 parole/gruppi di parole per paragrafo.
  • sottolineato
    (tag <u>): evitate di utilizzare testi sottolineati in tutti i file
    in formato HTML perché per la maggior parte dei lettori corrispondono
    a link ipertestuali.
  • corsivo
    (tag <i>): il corsivo, molto utilizzato nei libri, si legge male sui
    monitor dei computer. Si può usare con molta parsimonia, ad esempio
    per sottolineare l'uso di parole straniere o nelle bibliografie (che spesso
    vengono stampate).
  • link
    ipertestuali: anche i link ad altre pagine o ad ancore presenti nella
    stessa pagina aiutano il lettore a orientarsi nella lettura del testo. Consideratele
    come delle maniglie che aiutano il lettore a fare qualcosa: ottenere altre
    informazioni, saltare alle informazioni desiderate, inviare un messaggio,
    ecc. A questo scopo, aiutate il lettore evidenziando le parole che lo possono
    aiutare a fare l'azione desiderata (per maggiori informazioni leggi
    la sezione "scrivere l'interfaccia").

Sulla formattazione
dei file HTML leggi la Guida
all'HTML (su HTML.IT)

Oltre agli attributi
di formattazione, il web writer deve occuparsi della presentazione del testo.

  • tabelle:
    sono uno strumento prezioso per il web writer perché permettono di
    organizzare i contenuti sulla pagina creando in particolare box di testo
    per indici, link ipertestuali e altri ausili per la navigazione. Sono ovviamente
    essenziali per presentare dati numerici, statistici, ecc.
  • elenchi:
    gli elenchi possono essere di varia natura (ordinati, non ordinati) e permettono
    di organizzare le informazioni aiutando il lettore a scegliere le informazioni
    che lo interessano. Gli elenchi permettono di evitare lunghi paragrafi di
    testo di difficile lettura.
  • colori:
    i colori devono essere scelti con attenzione e devono armonizzarsi con i
    colori del sito in cui il testo sarà inserito. Il web writer
    può in particolare controllare il colore dei link, dei caratteri,
    di sfondo delle tabelle o della pagina. Dovrà in ogni caso fare attenzione
    a scegliere combinazioni di colori di sfondo e del testo che facilitino
    la lettura.
  • rientro
    (tag <blockquote>): facendo rientrare il corpo del testo, soprattutto
    in file di una certa lunghezza, è possibile far risaltare i titoli
    dei singoli paragrafi, un valido aiuto per la lettura quando il lettore
    scorre il testo alla ricerca di informazioni.
  • editing:
    un testo corretto dal punto di vista ortografico e grammaticale è
    più facile da leggere e ispira più fiducia al lettore. Alcuni
    editor hanno una funzione di correzione ortografica automatica, ma è
    consigliabile rileggere anche il testo dopo averlo stampato.
  • sintesi:
    la capacità di sintesi è un dono per qualsiasi scrittore,
    ma è una vera e propria necessità per il web writer. Nielsen
    suggerisce di scrivere testi più brevi del 50% rispetto ai
    corrispondenti testi pubblicati su supporto cartaceo. Dopo aver scritto
    una pagina, fatela "riposare" per qualche ora o meglio fino al
    giorno successivo. Concentrandovi poi sui singoli paragrafi cercate di eliminare
    il superfluo, le parole ridondanti, le frasi di difficile lettura.

Sulla presentazione
dei file HTML leggi : Il
colore nella grammatica della scrittura (L. Carrada)
, Differences
Between Print Design and Web Design (Nielsen - in inglese)

Scrivere
le informazioni: consigli in breve

  1. Scegliete
    le vostre frasi e parole chiave prima di scrivere le informazioni. Inseritele
    nei metatag e nel corpo del testo per farvi trovare.
  2. Scegliete
    il formato più adatto alle vostre informazioni: HTML, PDF, Flash,
    ecc.
  3. Formattate
    il testo per farvi leggere: scrivete in un editor HTML per controllare
    la formattazione.
  4. Presentate
    il testo sfruttando le funzioni offerte da tabelle, elenchi puntati
    e numerati, colori.
  5. Curate
    l'editing del testo: usate il correttore ortografico automatico, rileggete
    e fate rileggere il testo da altri.
  6. Scrivete
    testi brevi, sintetici e di facile lettura.


Ti consigliamo anche