Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Due archi di circonferenza

Utilizziamo gli strumenti del cerchio per definire le aree circolari
Utilizziamo gli strumenti del cerchio per definire le aree circolari
Link copiato negli appunti

Partiamo con la cosa più
semplice: la circonferenza che delimita il globo. tracciate un cerchio perfetto con
la procedura ormai più volte descritta e collocatelo in modo che copra
completamente la circonferenza esterna del globo. A questo punto, assicuratevi
che il cerchio appena disegnato sia selezionato e, tenendo premuto il tasto
SHIFT
, afferrate con lo strumento puntatore una delle maniglie
angolari
della selezione; trascinate quindi verso l'interno del cerchio.
Vedrete comparire l'anteprima di una nuova circonferenza, che si riduce
di dimensioni man mano che trascinate verso l'interno. Interrompete il movimento
non appena questa anteprima sia perfettamente sovrapposta ai due piccoli
archi
di circonferenza della bitmap sottostante, posti dietro la nuca della
mamma e dietro la nuca del bambino. Prima di rilasciare il tasto sinistro
del mouse ed il tasto SHIFT, premete il tasto destro del mouse. Avrete
ottenuto in questo modo un secondo cerchio perfetto, più piccolo di quello di
partenza.

Vogliamo ora eliminare le parti
in eccesso di questa seconda circonferenza, lasciando solo i due frammenti
destinati a coprire le corrispondenti parti del nostro "modello" bitmap.

Paradossalmente, il processo di riduzione
comincerà duplicando il cerchio interno. Fatelo premendo il tasto +
sul
tastierino numerico. Ci sembrerà che non sia accaduto nulla, perché il duplicato è
esattamente sovrapposto all'originale. Per vedere le prossime modifiche che
apporteremo, modifichiamo perciò il colore di contorno del cerchio attualmente
selezionato, cliccando con il tasto destro del mouse sul colore arancione
nella
tavolozza posta alla destra della finestra di lavoro.

Ciò fatto, cliccate nuovamente sul cerchio per attivare le funzioni di
rotazione. Notate che all'altezza del vertice superiore della circonferenza è visibile un
quadratino - l'unico nodo di una primitiva ellisse - che ci servirà per un'operazione analoga a quella effettuata per
realizzare l'occhiello della lettera "E". Cliccate su una delle maniglie
angolari
e ruotate in senso antiorario. Interrompete la rotazione per verificare
dove si trova ora il quadratino sensibile. Continuate a ruotare il cerchio
finché il quadratino non si trovi esattamente sovrapposto all'estremità
superiore
dell'arco di circonferenza posto sulla bitmap dietro la nuca del
bambino.

A questo punto, attivate lo strumento modellazione e cliccate sul quadratino
sensibile, trascinando con il mouse verso il basso, ma facendo attenzione a che
il trascinamento avvenga all'esterno del perimetro del cerchio. Interrompete il
movimento non appena il cerchio si sia ridotto ad un arco di circonferenza
esattamente sovrapposto al corrispondente arco blu dietro la nuca del bambino
(se avete problemi a determinare la posizione esatta degli archi blu sulla
bitmap, attivate la modalità di visualizzazione struttura, scegliendo il comando
"Struttura" dal menu "Visualizza"). Il risultato dell'operazione è
illustrato nell'immagine seguente.

Il primo arco, realizzato in arancione affinché risulti visibile sulla circonferenza gialla posta sotto di esso

Selezioniamo ora con lo strumento puntatore
il cerchio giallo, la cui presenza è stata rivelata dalla riduzione del cerchio
arancione ad un piccolo arco. Svolgiamo con il cerchio giallo la medesima
procedura eseguita poco prima con il cerchio arancione, ma con una differenza:
stavolta la rotazione dovrà avvenire in senso orario e dovrà
interrompersi quando il quadratino sensibile del cerchio giallo si troverà
esattamente sovrapposto al vertice inferiore dell'arco di circonferenza
blu posto dietro la nuca della mamma. Ciò fatto, attivate lo strumento
modellazione
e trascinate il quadratino sensibile verso l'alto, rimanendo
all'esterno
della circonferenza. Fermatevi quando avrete realizzato un arco
esattamente sovrapponibile all'arco blu della bitmap.

Attribuiamo infine, per uniformità, un colore
giallo anche al primo arco realizzato, che è rimasto arancione. Per correggerne
il colore, selezionate l'arco e fate clic destro sul colore giallo della tavolozza colori.
Nell'immagine successiva potete vedere i due archi di circonferenza ormai
completati.

I due archi di circonferenza completi


Ti consigliamo anche