Gli iBeacon sono una tecnologia Apple per monitorare un’area tramite Bluetooth: eccone tutte le peculiarità, ed in che modo è possibile sfruttarli su iOS.

Una panoramica sui principali strumenti per lo sviluppo di app mobile su più piattaforme: da Titanium a Xamarin, passando per Sencha Touch e PhoneGap, tutte le soluzioni preferite dagli sviluppatori.

La prima versione stabile di Android Studio è stata finalmente rilasciata: ecco come installarlo, utilizzarlo e migrare da Eclipse a questa nuova IDE, che sfrutta Gradle per risultare ancor più moderna.

Microsoft sempre più open source, porta .NET su Linux e Mac con la nuova versione 5 di cui rende disponibili i sorgenti su GitHub. Inoltre rilascia Visual Studio 2013 gratuito in edizione Community e tool per lo sviluppo di app Mobile per Android e iOS.

Grafici di impatto o diagrammi all’interno di siti o applicazioni mobile? Con Chart.js disegnamo, direttamente da client i dati JSON presi da una API REST o un servizio cloud.

Android L è la nuova versione del sistema operativo mobile di Google, e con essa anche l’SDK e le API sono potenziati ed aggiornati con nuovi widget e funzionalità.

Gradle è un tool multipiattaforma e gratuito, tra i più avanzati attualmente disponibili nell’ambito della build automation. Basato su Java, può essere utilizzato per il processo di creazione di software scritti in qualsiasi linguaggi di programmazione.