Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Microsoft: trimestrale negativa per Windows OEM

Microsoft ha pubblicato i risultati finanziari relativi al quarto trimestre del 2022, per Windows va male, mentre per Surface è un successo.
Microsoft ha pubblicato i risultati finanziari relativi al quarto trimestre del 2022, per Windows va male, mentre per Surface è un successo.
Link copiato negli appunti

Nel corso delle ultime ore, Microsoft ha provveduto a pubblicare i risultati finanziari relativi al quarto trimestre del 2022 che è terminato lo scorso 30 giugno. Stando a quanto reso noto, entrare e profitti netti sono aumentati rispetto al medesimo periodo dell’annualità precedente, in special modo per quel che concerne i prodotti destinazioni ad aziende e servizi appartenenti al cloud.

Microsoft: entrate ridotte per Windows OEM

Andando più in dettaglio, le entrate registrate da Microsoft sono state pari a 51,9 milioni di dollari, con un aumento del 12% rispetto allo stesso periodo dell’anno fiscale precedente. Nel mentre, i proventi operativi hanno registrato una crescita dell’8% per un ammontare di 20,5 miliari di dollari. L’utile netto è aumentato del 2% arrivando a quota 16,7 miliardi di dollari e l’utile diluito per azione è risultato pari a 2,23 dollari con un incremento del 3%.

Il colosso di Redmond ha altresì sottolineato che le condizioni macroeconomiche e altri eventi inattesi hanno avuto un impatto superiore a quello previsto. Infatti, stop della produzione in territorio cinese ha causato una diminuzione delle entrate per Windows OEM del 2%, appartenente al segmento di business denominato More Personal Computing.

Ad andare male sono pure i contenuti e i servizi Xbox che hanno registrato il 6% in meno delle entrate e che appartengono al medesimo segmento di Windows.

La linea Surface, invece, guadagna il 10% delle entrate, nonostante l’assenza di nuovi modelli che dovrebbero però arrivare durante i prossimi mesi.

La maggior parte delle entrate deriva però dai segmenti denominati Productivity and Business Processes (+13%) e Intelligent Cloud (+20%). Il primo comprende le licenze consumer e commerciali di Office 365 e Microsoft 365 e ha registrato un aumento del 9%, mentre il secondo include prodotti server e servizi cloud e ha registrato un aumento del 40%.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche