Qual è la differenza tra motori di ricerca e directory?

Utente HTML.it
chiede

Qual è la differenza tra motori di ricerca e directory?

Redazione HTML.it
risponde

I motori di ricerca sono strumenti che permettono la ricerca di termini (parole chiave) all’interno di siti web. A seguito di una ricerca condotta da un utente, i motori di ricerca presentano una lista di siti web che soddisfano tale richiesta. Le directory hanno la medesima funzione ma differiscono nelle tecniche e nei criteri di catalogazione e ordinamento. Distinguiamo – quindi – due attività fondamentali: la catalogazione dei siti web negli archivi e l’ordinamento in funzione di una ricerca condotta dagli utenti. L’attività di archiviazione nei motori di ricerca è affidata a sofisticati software chiamati spiders (ragni) i quali ricercano e visitano continuamente in tutto il WWW (World Wide Web) una enorme quantità di siti web, ne leggono il contenuto – ovvero il codice HTML – e ne estraggono parole chiave e termini che meglio identificano il tema del sito stesso. Per le directory, invece, tale compito è affidato a personale umano, il quale visita e valuta siti web che vengono proposti o iscritti alla directory.

Gli spiders non effettuano valutazioni di tipo qualitativo rispetto alla grafica o al tipo di informazione contenuta nel sito web; l’unico parametro preso in considerazione è il contenuto testuale (ASCII) desunto dal codice HTML. Per ogni pagina o documento analizzato, lo spider ricerca al proprio interno link (collegamenti) verso altri documenti o pagine, siano essi interne o esterne al sito analizzato; lo scopo di tale comportamento è quello di seguire i link ricercati e aggiungerli alla lista di documenti e pagine da visitare. Ne scaturisce pertanto un processo a catena volto all’incremento costante di siti da analizzare e quindi da archiviare. Si evince, pertanto, che il numero di siti web “in pasto” agli spiders è di gran lunga superiore rispetto a quelli nelle mani del personale delle directory.

Per i motori di ricerca, l’attività di ordinamento in risposta ad una ricerca effettuata dagli utenti – quello che gli esperti del settore definiscono “posizionamento del sito web nei motori di ricerca” – è oggetto di studio continuo in quanto opera affidata a particolari algoritmi. L’obiettivo dei motori di ricerca è quello di presentare all’utente i siti web che meglio trattano i temi afferenti alle parole ricercate. Va da sè che in testa ai risultati dovrebbero essere presenti i siti web che soddisfano compiutamente la richiesta dell’utente. Alcuni motori – Google è tra questi – tendono a presentare, in cima ai risultati, siti considerati più “importanti” o “autorevoli”, in funzione di parametri e variabili definite dagli algoritmi. Le variabili prese in considerazione dagli algoritmi dei motori di ricerca sono molteplici; tra queste, i contenuti testuali del sito web sempre più incidono sul posizionamento di un sito web. Più l’argomento ricercato dall’utente è trattato nel sito, tanto più il sito tenderà ad assumere posizioni più alte nella lista.

Per le directory – invece – l’ordinamento è spesso effettuato secondo la tipologia dei contenuti del sito e archiviati per “argomento”.
Tra i motori di ricerca più famosi e utilizzati citiamo: Google, Msn, Fast. Tra le directory, citiamo: ODP, Yahoo, Virgilio.