I font inseriti nei documenti HTML

Utente HTML.it
chiede

I font inseriti nei documenti HTML

Redazione HTML.it
risponde

I True Type Font sono i caratteri tipografici con estensione TTF installati dai sistemi Windows, e richiamati da ogni applicazione che prevede l’integrazione di questi elementi (per es: tutti i font installati sono richiamati da: Word, Photoshop, Paint Shop Pro, Excel ecc.).

I True Type Font sono installati da Windows nella directory windows/fonts.

Esistono alcuni Font che Windows installa di default, e sono quelli più spesso usati: arial, courier, times new Romans, comic sans ecc. Il fatto che si tratti di font installati su ogni macchina Windows rende il loro utilizzo pressocchè universale.

Esistono, però, decine di migliaia di altri True Type Font dei tipi più disparati, alcuni protetti da copyright altri di libero utilizzo. Tali font, come detto, non sono installati su tutte le macchine Windows e per esserlo devono prima di tutto essere scaricati, ed in secondo luogo installati secondo quanto spiegato nel sito stesso.

Da questa breve premessa si evince che i caratteri per essere visualizzati
devono necessariamente essere presenti nella directory WINDOWS/FONT
di ogni computer dei nostri visitatori. Per chiarire il concetto
portiamo l’esempio di un tuo amico che ha scritto una lettera in
Word servendosi di splendidi caratteri di inglese antico. Sul suo
computer sono perfettamente visualizzati perchè il file TTF è
regolarmente presente nella directory windows/fonts.

Chiedi al tuo amico di spedirti quel file Word allegato ad una e-mail. Tornato a casa, scaricata la posta ed aperta la mail ti accorgi che i caratteri di inglese antico sono stati sostituiti da banale “Times News Romans”. Questo perchè nella tua directory windows/fonts non è presente lo stesso file TTF usato dal tuo amico. Perchè Word riesca a visualizzare il tipo di testo è necessario installare il font corrispondente.

Questo discorso può essere integralmente trasferito nell’HTML e nello sviluppo di pagine Web. Se sul tuo sito Web sono installati caratteri non presenti di default su tutti i sistemi Windows, corri il rischio concreto che molti visitatori non visualizzino lo stesso carattere e vengano accolti da un anonimo “Times New Romans”. Citiamo sempre questo carattere perchè è quello sostituito da Windows quando viene richiamato un font non presente.

Questo è il motivo per cui i caratteri del tuo browser non lo sono quando altri visitatori accedono al sito.

Ma esistono rimedi? O meglio, esiste un modo per mantenere sotto controllo la formattazione del tipo di testo?
Certo, anche più di uno:

  • Per il testo generato con il tag <FONT> o con i fogli di stile cerca sempre di usare caratteri diffusi (arial, Comic Sans MS, courier, impact, system, terminal, times new romans).
  • Per i titoli creati con caratteri speciali puoi usare immagini GIF a 16 colori: leggere e di buona qualità.
  • Esistono alcuni accorgimenti creati con i fogli di stile per richiamare sul computer Client (quello del visitatore) font installati sul server.

Purtroppo si tratta di una tecnologia non ancora perfettamente a punto e soprattutto compatibile solo con il browser Internet Explorer.