Le stringhe sono oggetti di estrema utilità in moltissimi linguaggi di programmazione: ecco come usarle ed i metodi principali per gestirle su Kotlin.

Come molti altri linguaggi di programmazione, anche Kotlin supporta l’uso degli array: ecco come utilizzarli e quali funzionalità supportano.

Kotlin supporta due tipologie di cicli: for e while. Entrambi riprendono concetti comuni a molti altri linguaggi di programmazione: eccone i dettagli.

GraphQL è un query language nato per superare le limitazioni di REST, e spesso usato insieme ai database NoSQL: eccone le principali caratteristiche.

Le principali caratteristiche di base di GraphQL: i tipi di dato supportati, ed i concetti di query e mutation, che sostituiscono i metodi HTTP su REST.