Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Xfce 4.4: desktop environment in leggerezza

Presentazione della nuova versione di Xfce, l'ambiente desktop leggero che ora vuole fare la voce grossa anche con Gnome e KDE
Presentazione della nuova versione di Xfce, l'ambiente desktop leggero che ora vuole fare la voce grossa anche con Gnome e KDE
Link copiato negli appunti

In passato abbiamo già avuto modo di parlare di Xfce e delle sue principali caratteristiche e funzionalità. Quello di cui vorremo parlare oggi è, invece, le novità introdotte nell'ultima versione rilasciata proprio pochi giorni fa: Xfce 4.4.

Xfce è un desktop environment noto per la sua leggerezza e versatilità. Ciò gli ha permesso di essere adottato da tutti quegli utenti che avevano l'intenzione di ricevere il massimo dal proprio sistema GNU/Linux con hardware piuttosto datato. Viene spesso consigliato infatti per l'utilizzo su postazioni Linux che hanno a disposizione meno di 256 MByte di memoria RAM. Poiché richiede hardware da basse prestazioni, il suo utilizzo è stato per molto tempo un pochino limitato. Ciò si è verificato fino all'ultima release che, come vedremo nel seguito di questo articolo, include interessanti caratteristiche che rendono Xfce un desktop environment sempre più adatto ad ogni esigenza. 

Tutto ciò che c'è di nuovo nella versione 4.4 è stato sicuramente fatto per rendere Xfce sempre più competitivo con gli altri diretti avversari Gnome e KDE. È finalmente dotato di un file manager chiamato Thunar, icone SVG e altre funzionalità.

Una della prime novità è sicuramente quella relativa ai nuovi artwork adottati da Xfce. La grafica, le nuove icone e l'aspetto rinnovato rendono quest'ultimo sempre più appetibile agli occhi degli utenti che non l'hanno ancora provato.

Molte sono le novità riguardanti anche il Setting Manager, una sorta di centro di controllo che vi permetterà di modificare vari aspetti dell'ambiente, come le impostazioni della tastiera, del mouse, dell'interfaccia utente, degli splash screen e dei vari pannelli. È stata inoltre migliorata la documentazione relativa alle più usate e comuni componenti del sistema grafico come Il Window Manager, il Session Manger, le applicazioni preferite e il Desktop Manager.

Successivamente, con le Preferred Applications, potete facilmente impostare il Web browser predefinito, il client mail e il tipo di terminale che più frequentemente utilizzate con Xfce. Solo da questa versione è possibile lanciare delle applicazioni in maniera automatica all'avvio di quest'ultimo.

Thunar, il file manager, è sicuramente la novità più attesa dell'ultima versione. Oltre al fatto di avere praticamente tutte le funzionalità di altri ben noti file manager, come Nautilus, offre la possibilità di scaricare ed installare altri plug-in per renderlo sempre più utilizzabile e per estendere le sue già ben consolidate feature. Importante notare che il consumo di memoria Ram è piuttosto limitato rispetto agli altri file manager.

Figura 1: Thunar, il file manager

Un altro miglioramento deriva dall'introduzione di un Keybord theme che offre la possibilità di avere più scorciatoie di tasti raggruppate in vari temi a seconda dei vostri gusti.

Da notare che nella versione 4.4 i pannelli sono stati completamente riscritti ed ora offrono più versatilità ed usabilità. Di defaul Xfce è caratterizzato da due pannelli: il pannello superiore che contiene le applicazioni ridotte ad icona e il pannello inferiore che ora raggruppa vari "launchers" per il file manager, il Web browser, l'editor di testo e così via. Ovviamente è a discrezione dell'utente aggiungere o eliminare altri launchers.

Infine, Xfce include molti cambiamenti anche al suo Terminal emulator, chiamato terminal. È infatti ora possibile lavorare su più tab e avere maggiori opzioni di configurazione.

Il modo più semplice per installare Xfce sul proprio sistema GNU/Linux è quello di utilizzare pacchetti precompilati per la propria distribuzione e lasciare l'incarico della compilazione al package manager di quest'ultima. Per tutti coloro che amano invece fare tutto da soli è possibile scaricare l'ultima versione dell'installer, xfce4-4.4.0, che include ovviamente anche Thunar. Sul sito ufficiale è inoltre possibile scaricare il thunar-0.8.0-installer, concepito per tutte quegli utenti che già utilizzavano Xfce ma che vogliono aggiornarsi all'ultima versione. È poi possibile utilizzare il volume manager di Xfce al posto di quello usato da Gnome per la gestione di vari device scaricando l'installer thunar-bundle-0.8.0. Infine per tutti coloro che amano dare al proprio desktop environment un tocco grafico in più è disponibile l'installer xfce-goodies-4.4.0 che include vari plug-in e artwork.

L'ultima versione di Xfce, e concludiamo, include parecchie altre novità che molto probabilmente non gli scrolleranno di dosso la nomea di "desktop environment più leggero" ma che lo renderanno sicuramente più competitivo rispetto altri desktop environment, Gnome e KDE in primis.


Ti consigliamo anche