Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Wiimote e Balance board in Flash

Usare i controller della Nintendo Wii (Wiimote, Balance Board e Nunchuck) per progetti in flash grazie a WiiFlash
Usare i controller della Nintendo Wii (Wiimote, Balance Board e Nunchuck) per progetti in flash grazie a WiiFlash
Link copiato negli appunti

Nintendo, grazie alla console Wii, negli ultimi mesi ha quasi sbaragliato la concorrenza: invece di puntare sull'estremo realismo di grafica e audio, ha rivoluzionato l'interazione con i videogiochi grazie all'ormai celebre Wiimote, seguito pochi mesi dopo dalla Balance board, venduta in accoppiata con il gioco WiiFit.

Il Wiimote (contrazione di Wii Remote) è un controller bluetooth, di cui la console Wii rileva i movimenti nello spazio e di conseguenza esegue determinate azioni (muove il cursore durante la navigazione nei menu, oppure fa eseguire dei movimenti al personaggio di gioco, etc). Il controller rileva i movimenti eseguiti dal giocatore e li trasferisce alla Wii tramite bluetooth e utilizzando una sensor bar che va posta sopra o sotto il televisore.

Figura 1. Il Wiimote
Un wiimote

Al WiiMote è possibile connettere dei controller supplementari, quello più diffuso è il Nunchuck; questo è praticamente l'unico dei controller attualmente disponibili per Wii a non essere dotato di bluetooth, del resto non è un controller principale ma è una "aggiunta" al WiiMote che viene utilizzato per offrire dei tasti aggiuntivi o per giochi dove sia necessario l'uso di entrambe le mani (per esempio nella boxe di Wii Sports).

È stato realizzato anche un Nunchuck senza fili: richiede comunque la connessione al Wiimote, questa avviene però tramite frequenza radio, eliminando quindi il filo per la connessione tra i due controller.

Figura 2. Un nunchuck
Nunchuck

Il terzo controller che vediamo è la balance board, ovvero una sorta di pedana/bilancia in grado di rilevare il peso corporeo e, grazie a quattro sensori di pressione (due anteriori e due posteriori), stabilire la posizione e il baricentro della persona. Questo controller per certi versi è ancora più innovativo del WiiMote, dato che trasferisce i controlli del gioco all'intera persona e non soltanto alle mani, inoltre grazie alla notevole sensibilità e alla portata molto elevata (regge fino a 150 Kg) è particolarmente adatta ai giochi ginnici e risulta piuttosto resistente.

Figura 3. La Wii Balance Board
Wii Balance Board

Sorge spontaneo chiedersi cosa c'entrino queste periferiche con Flash, essendo nate per la console Wii: il fatto che i controller siano periferiche bluetooth ha subito scatenato molti sviluppatori, affascinati dalla possibilità di integrare questi originali controller ad altri sistemi, tra cui naturalmente il PC: ovviamente c'è chi ha visto notevoli applicazioni nella combinazione tra controller come il WiiMote e i giochi in Flash, per cui sono nati alcuni progetti atti a consentire non solo la connessione di WiiMote e Balance Board al PC, ma anche alla creazione di apposite classi Actionscript che consentissero di interfacciare il proprio filmato con questi controlli.

Dopo alcuni mesi in cui vi sono stati diversi progetti più o meno degni di nota, al momento quello più interessante, che dopo alcuni mesi di "fermo" ha introdotto novità notevoli rispetto alla "concorrenza" è sicuramente WiiFlash: questo progetto attualmente è degno di nota soprattutto per la possibilità di connettersi con applicazioni online: uno dei più grossi limiti dell'interazione Flash/WiiMote era infatti dovuto alla possibilità di utilizzare il Wiimote solo per applicazioni standalone oppure interne all'IDE di Flash, ma non eseguite via browser. Questo limitava notevolmente la possibile diffusione dei propri lavori, e nonostante anche ora data la necessità di ogni utente di avere un Wiimote correttamente configurato, la connessione tra il server WiiFlash e gli SWF online apre notevoli spiragli.

WiiFlash è al momento anche l'unico progetto che supporti pienamente la Balance Board, e sebbene il supporto a tale controller sia stato aggiunto solo nell'ultima versione è già possibile ricavare tutti i dati utili per lo sviluppo dei propri giochi.

Va anche segnalato che tra i prodotti per la modifica dei proiettori, l'unico a supportare attualmente il WiiMote e il Nunchuck (ma non la Balance Board, attualmente) risulta essere Janus; trattandosi di un'applicazione per il "potenziamento" degli eseguibili generati da Flash possiamo facilmente intuire come questo programma possa essere utile nel caso di applicazioni e giochi standalone, ma non nel caso di progetti da distribuire via Web. Rimane comunque un prodotto di cui tenere conto, specie considerando che almeno per il momento le applicazioni concorrenti dello stesso settore (per sempio Zinc ed AIR) non sembrano orientate a supportare questi controller.

Requisiti per la connessione della periferica al PC

I requisiti per la connessione al PC sono banalissimi: è sufficiente un adattatore bluetooth, oltre ovviamente al WiiMote o alla Balance Board; in alcuni PC (specialmente notebook) la connessione bluetooth è già presente, quindi l'unica spesa aggiuntiva è il controller. Ovviamente per chi non avesse anche la Wii, è consigliato sperimentare principalmente con il WiiMote, è piuttosto semplice reperirne uno e il costo si aggira sui 30 €, mentre la Balance Board al momento è venduta solamente in bundle con il gioco WiiFit e risulta decisamente più costosa (circa 100 €).

A livello software, normalmente dovrebbe essere sufficiente scaricare WiiFlash dalla pagina di download del progetto, tuttavia in molti casi (specialmente usando adattatori bluetooth economici) può capitare che il PC non rilevi correttamente la periferica o, più comunemente, che il PC la rilevi ma il server WiiFlash non si connetta comunque al controller: in questo caso può essere utile adottare un software dedicato alle connessioni bluetooth, come ad esempio BlueSoleil; purtroppo non è un freeware, tuttavia anche la versione demo (che limite a 2 MB il trasferimento di dati) è più che sufficiente per i primi test.

Per connettere il WiiMote al PC, basterà attivare il bluetooth tramite l'apposita icona "Connessioni bluetooth", avviare la ricerca di periferiche e quindi premere il pulsante "Sync" sul controller (tale tasto è posto nel vano batterie) oppure i tasti 1 e 2 (presenti in basso sul Wiimote) in contemporanea; le luci del WiiMote cominceranno a lampeggiare, una volta conclusa la ricerca dovrebbe rimanera accesa una sola luce e nella lista delle periferiche del PC avremo un nuovo elemento chiamato Nintendo RVL-CNT-01.

Qualora durante questa procedura o in eventuali step successivi fosse richiesto un codice di sincronizzazione, lasciamo vuoto il campo (o se disponibile scegliamo l'opzione "nessun codice"), in quanto il Wiimote e la Balance board non prevedono l'utilizzo di codici particolari. Dopo alcuni istanti in cui il sistema operativo potrebbe installare alcuni driver, il nostro controller dovrebbe risultare correttamente connesso.

Purtroppo, come abbiamo detto, può capitare che la procedura di default del sistema operativo non funzioni correttamente e che il WiiFlash Server continui ad avvisarci del mancato collegamento di almeno un wiimote (è possibile usarne fino a 4). In questo caso proviamo ad installare e avviare Blue Soleil: una volta installato il software, e riavviato il PC, dovrebbe bastare avviare il programma, premere i tasti 1 e 2 (o il tasto Sync) sul Wiimote e dopo pochi secondi apparirà un Wiimote nella schermata delle periferiche connesse, inizialmente identificato tramite il suo Mac Address e poi tramite il già citato nome Nintendo RVL-CNT-01.

Una volta connesso il nostro controller al PC (nota: anche la BalanceBoard verrà identificata come WiiMote) e controllato che WiiFlash rilevi correttamente tutte le periferiche collegate (è possibile utilizzare fino a 4 periferiche), potremo eseguire le nostre prime prove all'interno di Flash.

Figura 4. Connessione del Wiimote con Blue Soleil
Interfaccia di BlueSoleil

A questo punto clicchiamo con il tasto destro del mouse sul Wiimote e scegliamo la voce Connect -> bluetooth Human Interface Device Service.

Figura 5. Connessione del Wiimote con Blue Soleil
Interfaccia di BlueSoleil

Completata la procedura di installazione dei driver noteremo che l'icona del WiiMote diventerà di colore verde e una linea tratteggiata la unirà all'icona centrale dell'interfaccia.

Figura 6. Connessione del Wiimote con Blue Soleil
Interfaccia di BlueSoleil

A questo punto la nostra periferica dovrebbe risultare disponibile anche nel WiiFlash Server, che mostrerà quanti Wiimote risultano collegati e per ognuno di essi l'eventuale presenza di un Nunchuck.

Da notare che qualora provassimo a connettere la Balance Board, queste verrebbe visualizzata sia da BlueSoleil che da WiiFlash Server tramite la medesima icona del WiiMote.

Non facciamoci influenzare da questo aspetto, semplicemente non sono disponibili icone dedicate alla Balance Board ma tramite le classi Actionscript dedicate avremo accesso alle sue proprietà. Per essere certi del corretto collegamento e della ricezione degli input possiamo utilizzare gli esempi disponibili con WiiFlash server, che troveremo nella cartella Examples dell'archivio scaricato dal sito.


Ti consigliamo anche