Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Tutorial Photoshop: Fotomontaggio

Realizziamo una testa... d'uovo sfruttando la potenza di Photoshop
Realizziamo una testa... d'uovo sfruttando la potenza di Photoshop
Link copiato negli appunti

In questo tutorial vedremo come creare un fotomontaggio surreale e di sicuro impatto visivo. Come possiamo vedere in figura 1, uniremo un uovo ed una testa umana.

Figura 1
screenshot

E otterremo questo risultato:

Figura 2
screenshot

La fonte d'ispirazione per questo fotomontaggio è la copertina del singolo "Can I Play With Madness" degli Iron Maiden (figura 3).

Figura 3
screenshot

Composizione dell'immagine

Come prima operazione scontorniamo l'uovo. Photoshop permette di usare una varietà molto ampia di metodi per scontornare un'oggetto, dunque ognuno è libero di usare quello che preferisce. In questo caso, essendo il contorno assai regolare, è preferibile creare un tracciato del contorno dell'uovo con lo strumento Penna [P]. Una volta creato il tracciato lo convertiamo in una selezione cliccando sul pulsante Carica tracciato come una selezione in fondo al pannello Tracciati. Se necessario possiamo rifinire i bordi della selezione con l'opzione Migliora bordo (Seleziona > Migliora bordo). Copiamo ed incolliamo la parte dell'immagine selezionata su un altro livello, rendiamo invisibile il livello dell'immagine di origine. Dovremmo ottenere un risultato simile alla figura 4:

Figura 4
screenshot

Se siamo soddisfatti del lavoro preliminare di scontorno, apriamo in un file separato la foto del soggetto umano e avvalendoci dello strumento Sposta [V] vi trasciniamo il livello dell'uovo scontornato (figura 5):

Figura 5
screenshot

Dobbiamo ora adattare la posizione e le proporzioni dell'uovo alla testa. Tramite lo strumento Sposta [V] lo posizioniamo nel punto desiderato, dopodiché alteriamo le dimensioni e le proporzioni tramite il comando Trasformazione libera (Modifica > Trasformazione libera o da tastiera Ctrl+T/Cmd+T). Trasformiamo a piacimento (ridimensionamento, rotazione, distorsione, alterazione della prospettiva) il livello dell'immagine dell'uovo agendo in vario modo sulle maniglie di trasformazione per adattarlo alla prospettiva e alla dimensione della testa in modo che l'insieme risulti il più possibile coerente ad armonico. Nel caso specifico delle due immagini usate in questo tutorial vediamo il risultato dell'adattamento in figura 6:

Figura 6
screenshot

Creiamo un nuovo livello che nominiamo "parete" ed inseriamolo tra il livello del soggetto umano e quello dell'uovo. Questo livello serve per coprire la parte superiore del cranio che eccede oltre il bordo dell'uovo. Nel nuovo livello, tramite l'ausilio combinato degli strumenti Timbro clone [S] e Pennello correttivo [J] cloniamo la parete nella zona che dobbiamo coprire (poiché gli strumenti per clonare li stiamo usando su un nuovo livello vuoto, nella barra delle opzioni, per l'opzione Campiona selezioniamo Attuale e sotto). Non è necessario per il momento eseguire una copertura perfettamente omogenea, possiamo amalgamarla meglio con la parete in un secondo momento (vedere in figura 7 come la zona evidenziata che è stata modificata):

Figura 7
screenshot

Torniamo al livello dell'uovo ed amalgamiamolo al cranio. Per questa operazione aggiungiamo al livello in questione una maschera di livello bianca su cui dipingiamo con un pennello nero a punta tonda e durezza 0% con vari livelli di opacità per nascondere totalmente o parzialmente le parti del guscio. La parte del guscio più in basso la cancelliamo totalmente e dunque usiamo il pennello con opacità 100%, le zone invece più vicine al bordo rotto vengono cancellate parzialmente (con opacità sempre più bassa mano a mano che ci avviciniamo al bordo) per dare l'illusione della fusione tra uovo e testa. Per questo tipo di operazione l'ideale sarebbe utilizzare una tavoletta grafica ed impostare l'opzione di variazione dell'opacità del pennello in base alla pressione sulla tavoletta. Per quanto riguarda la colatura laterale del tuorlo, dobbiamo renderla parzialmente trasparente in modo più selettivo ed oculato, per la precisione rendiamo leggermente trasparente solo la parte superiore per far trasparire lievemente la pelle del cranio mentre la parte inferiore (goccia) la lasciamo opaca al 100%.

In figura 8 vediamo i livelli creati fino a questo punto, mentre in figura 9 e figura 10 (ingrandimento) vediamo il risultato finale delle operazioni.

Figura 8
screenshot
Figura 9
screenshot
Figura 10
screenshot

Correzioni

A questo punto l'immagine è stata composta, ora si tratta "solamente" di eseguire quelle correzioni che permettono di armonizzare meglio le diverse componenti tra di loro in modo da rendere il più "realistico" possibile il fotomontaggio. Fondamentalmente le correzioni riguarderanno la saturazione, la luminosità, il contrasto, le ombre ed in minima parte la prospettiva.

Cominciamo con l'analizzare la figura e ad apportare le dovute modifiche.

La colatura del tuorlo, specie nella parte più bassa, risulta eccessivamente luminosa, considerando che si trova in una zona della testa ombreggiata; dobbiamo diminuire la luminosità limitatamente alla colatura. Creiamo una selezione della colatura dai bordi netti e con una sfumatura nell'area superiore, per renderci conto in figura 11 possiamo vedere il corrispondente canale alfa della selezione.

Figura 11
screenshot

Mantenendo attiva la selezione, sopra al livello dell'uovo aggiungiamo un livello di regolazione Tonalità/saturazione (Livello > Nuovo livello di regolazione > Tonalità/saturazione), abbassiamo la luminosità impostandola su -13. Tenendo selezionato il nuovo livello di regolazione, creiamo una maschera di ritaglio (Livello > Crea maschera di ritaglio), dimodoché la regolazione apportata abbia effetto solo sull'immediato livello sottostante, in questo caso quello dell'uovo. In figura 12 vediamo il raffronto tra prima e dopo la regolazione, il cambiamento è minimo, però è sufficiente per intonare meglio le parti.

Figura 12
screenshot

Continuiamo il procedimento per rendere compatibile la colatura con il resto dell'immagine. Adesso ci occupiamo delle ombre; infatti, così com'è, la colatura risulta ancora fotograficamente slegata dal contesto in quanto non crea un'ombra e manca un po' di "tridimensionalità".

Aggiungiamo ora l'ombra esterna nella parte destra della colatura, a questo proposito, creiamo una selezione dai bordi leggermente sfumati che segue esternamente il profilo della colatura in basso a destra. In figura 13 a sinistra vediamo la corrispondente maschera della selezione e a destra la zona in cui va creata.

Figura 13
screenshot

Creiamo un nuovo livello e lo riempiamo completamente di colore nero, vi applichiamo la maschera di livello ricavata dalla selezione ed abbassiamo la percentuale di opacità del livello ad un valore tra il 25% ed il 30% in modo da creare l'ombra.

Per dare maggiore tridimensionalità alla colatura, nella parte in basso a sinistra della colatura, tratteggiamo una leggera ombra interna. Creiamo un nuovo livello, per facilitare il lavoro carichiamo nuovamente la selezione della colatura (figura 11), con un pennello nero a punta tonda sottile, durezza 0% ed opacità molto bassa (attorno al 10%) delineiamo leggermente un'ombra sul bordo sinistro. Una volta finito, se è necessario attenuare ulteriormente l'ombreggiatura, abbassiamo la percentuale di opacità globale del livello. In figura 14 possiamo visionare il risultato desiderato.

Figura 14
screenshot

Un suggerimento: è buona norma salvare sempre (Selezione > Salva selezione) qualunque selezione creiamo perché potrebbe tornare utile in un secondo momento.

Adesso dobbiamo dare alla figura un'ombra proiettata sulla parete compatibile con la nuova sagoma risultante dal fotomontaggio.

Creiamo una selezione che delinei esattamente il profilo del soggetto, salviamola e chiamiamola "figura". Quando salviamo una selezione si crea automaticamente il corrispondente canale alfa visibile nel pannello Canali (vedi figura 15).

Figura 15
screenshot

Raggruppiamo tutti i livelli generati fino ad ora in un gruppo che nominiamo "soggetto+uovo".

Diamo origine ad un nuovo livello che nominiamo "fondo a destra" poniamolo sopra al gruppo pocanzi creato. Lo scopo di questo livello è di coprire l'ombra originale proiettata dalla figura sulla parete per poi aggiungerne una fittizia. Al livello aggiungiamo la maschera di livello ricavata dalla selezione "figura" ed invertiamola [Ctrl+I/Cmd+I]. Manteniamo attivo il livello "fondo a destra" e tramite lo strumento Timbro clone [S] (punta tonda e durezza 0%) cloniamo da una zona dove la parete di fondo si presenta senza ombra per coprire quella in cui si trova l'ombra; per quanto riguarda l'opzione Campiona nella barra delle opzioni ricordiamoci di impostare Attuale e sotto. Una volta finito di clonare, se necessario, per rendere più uniforme il bordo tra figura e parete, possiamo agire sulla maschera di livello tramite lo strumento Pennello [P] o usando le opzioni nella finestra di dialogo Migliora maschera (Finestra > Maschere > opzione Bordo Maschera).

Ora dobbiamo aggiungere un'ombra compatibile con la nuova sagoma a cui abbiamo dato origine con il nostro fotomontaggio, per lo scopo creiamo un nuovo livello sopra tutti gli altri nominato "ombra". Carichiamo la selezione "figura" e riempiamola con un qualunque colore (Modifica > Riempi), deselezioniamo [Ctrl+D/Cmd+D] e nel pannello Livelli in alto portiamo a 0% il valore di Riempimento, in questa maniera diventano invisibili i pixel ma non l'ombra esterna che applicheremo sotto forma di effetto del livello. Dunque aggiungiamo al livello l'ombra cliccando sull'icona degli effetti di livello nel pannello Livelli in basso, attiviamo l'effetto Ombra esterna ed impostiamo i vari parametri, in figura 16 possiamo vedere i parametri usati per questo tutorial. L'opacità che compare nella finestra di dialogo la lasciamo impostata al 100% perché è preferibile abbassarla successivamente dal pannello Livelli (valore attorno al 30%).

Figura 16
screenshot

È probabile che l'ombra non combaci perfettamente con il profilo della figura (vedi figura 17). Per ovviare a questo problema convertiamo lo stile di livello in un livello d'immagine normale (Livello > Stile livello > Crea livelli), il risultato è che il riempimento e l'ombra vengono separati in due livelli distinti, eliminiamo il livello del riempimento e lavoriamo sul livello dell'ombra (chiamiamolo per l'appunto "ombra").

Figura 17
screenshot

Essendo il livello "ombra" sopra tutti gli altri livelli, tramite una maschera di livello dobbiamo nascondere la parte che si sovrappone al soggetto. Per mascherare il livello usiamo esattamente la solita procedura descritta in precedenza usata per mascherare il livello "fondo a destra".

In figura 18 vediamo come si presenta il pannello Livelli con tutti i livelli allo stato attuale delle cose.

Figura 18 (click per ingrandire)
screenshot

Nota: per semplificare, i precedenti livelli "soggetto" e "parete" sono stati uniti (selezione dei due livelli e Ctrl+E/Cmd+E) a formare il nuovo livello "soggetto" (vedi figura 18).

In figura 19 invece possiamo vedere il risultato.

Figura 19
screenshot

Analizzando nel dettaglio la figura, per quanto riguarda la colatura del tuorlo, notiamo che si rende necessaria una leggera correzione prospettica; infatti dobbiamo inclinarla in modo da renderla coerente con l'inclinazione prospettica della testa.

Facciamo un po' di ordine nel pannello Livelli. All'interno del gruppo "soggetto+uovo" creiamo un altro gruppo (un sottogruppo) in cui inseriamo i quattro livelli inerenti all'uovo e lo nominiamo "uovo", duplichiamo il gruppo trascinandolo sulla penultima icona in basso nel pannello Livelli e rinominiamolo "uovo correzione", formiamo un unico livello dato dall'unione dei livelli di quest'ultimo gruppo (Livello > Unisci gruppo, oppure da tastiera Ctrl+E/Cmd+E), da ora lavoriamo sul livello "uovo correzione" che abbiamo originato. Creiamo una selezione rettangolare che circoscriva la colatura come in figura 20, applichiamo il comando Trasformazione libera alla selezione (Modifica > Trasformazione libera, oppure da tastiera Ctrl+T/Cmd+T), in questo modo la trasformazione viene applicata solamente alla porzione di immagine all'interno del rettangolo di selezione.

Figura 20
screenshot

Per una distorsione libera teniamo premuto Ctrl/Cmd e trasciniamo la maniglia centrale in basso verso sinistra (vedi in figura 21 la maniglia da trascinare evidenziata in rosso e la direzione) in modo da "incurvare" la colatura coerentemente con la prospettiva della testa.

Figura 21
screenshot

A causa della distorsione dell'area interna alla selezione, in corrispondenza dei due lati verticali del rettangolo si creano due triangoli dalla tonalità leggermente diversa rispetto alla zona circostante come possiamo notare in figura 22.

Figura 22
screenshot

Per eliminare questi due triangoli indesiderati usiamo lo strumento pennello storia. Nel pannello Storia clicchiamo nella colonna di sinistra in corrispondenza dello stato immediatamente precedente alla distorsione della selezione, con il pennello storia (punta tonda e durezza 0%) dipingiamo sui triangoli in modo da ripristinare selettivamente la porzione di livello che era presente in quell'area prima della distorsione.

In figura 23 vediamo il risultato delle operazioni.

Figura 23
screenshot

Regolazioni opzionali

L'elaborazione digitale a questo punto potrebbe terminare in quanto le diverse componenti dell'immagine sono state ben armonizzate tra di loro, se vogliamo però possiamo dare all'immagine maggiore incisività ed impatto aggiungendo ulteriori regolazioni. Come sempre, le regolazioni da applicare ed i relativi parametri dipendono dal tipo di effetto finale che vogliamo raggiungere che non è univoco. A titolo puramente esemplificativo di seguito vengono sinteticamente riportate le regolazioni applicate per ottenere l'effetto voluto. Applicheremo le regolazioni per intero all'immagine ed in modo selettivo utilizzando apposite maschere di livello.

In figura 24 viene riportato il pannello Livelli con, evidenziate in rosso nella colonna di sinistra, le regolazioni effettuate, le miniature delle relative maschere di livello e le posizioni occupate tra i livelli (da notare che il livello "fondo a destra" è stato spostato all'interno del gruppo "soggetto+uovo").

Figura 24 (click per ingrandire)
screenshot

Per i livelli di regolazione "Livelli 1" e "Livelli 2" usiamo una maschera di ritaglio con livello di base "uovo correzione", in questo modo la regolazione viene applicata solo al contenuto non trasparente del livello di base. Le altre regolazioni per semplicità le raggruppiamo all'interno del gruppo "regolazioni".

Ed ecco il risultato finale:

Figura 25
screenshot


Ti consigliamo anche