Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Tre programmi gratuiti anti-spam

SpamPal, Spamhilator e Spam Terminator: tre programmi freeware per difendere la propria casella di posta elettronica dallo Spam. Descrizione, download e suggerimenti per l'uso
SpamPal, Spamhilator e Spam Terminator: tre programmi freeware per difendere la propria casella di posta elettronica dallo Spam. Descrizione, download e suggerimenti per l'uso
Link copiato negli appunti

Combattere la posta indesiderata sembra essere una impresa decisamente ardua. Spammer sempre più agguerriti inventano in continuazione nuove tecniche per inondarci di posta spazzatura cercando di aggirare ogni nuovo metodo di filtraggio.
Fortunatamente i programmi antispam hanno raggiunto un livello tale da permetterci di eliminare più del 90% dei messaggi pubblicitari.
In questa rassegna analizzeremo tre prodotti che si avvalgono di tecniche differenti per raggiungere il loro scopo.

logo spampal

SpamPal  è un prodotto freeware open-source per i sistemi Microsoft a partire da Windows 95 e la
sua funzione è aiutare il nostro abituale client di posta a separare le email di spam da quelle lecite.
Il programma, arrivato alla versione 1.53, può essere scaricato dal sito del produttore alla pagina
http://www.spampal.org/download.html e pesa circa 850KByte.
Durante l'installazione è possibile scegliere la lingua usata, tra cui l'italiano, e alcune impostazioni di massima circa la severità con la quale vengono classificate le
email.

opzioni spampalSpamPal funziona come un mail-proxy trasparente posizionandosi tra il nostro client di posta e la rete e supporta sia il protocollo POP3 che IMAP4. Ogni operazione che coinvolga il trasferimento di posta verrà analizzata dal programma che provvederà a contrassegnare un messaggio aggiungendo una stringa
**SPAM** all'oggetto dell'email nel caso i suoi filtri lo identificassero come posta indesiderata. È importante notare che SpamPal non si prende la responsabilità di eliminare le email né di separarle in opportune cartelle. Tutto questo dovrà essere fatto da un client di posta che preveda la possibilità di filtrare le email in ingresso e riconoscere nell'oggetto la stringa aggiunta dal
programma. Le regole di Outlook Express, per esempio, possono fare al nostro caso.

La configurazione del client di posta deve essere eseguita manualmente ma è illustrata in modo
piuttosto chiaro nel manuale online del prodotto. Esistono comunque degli script aggiuntivi che permettono la configurazione automatica con i più diffusi programmi di posta.

La filosofia di filtraggio di SpamPal si basa sull'analisi degli header e sulla consultazione delle black list dei server
DNSBL, cioè di liste pubbliche di indirizzi IP noti per essere unicamente o prevalentemente fonte di spam. Il programma permette la scelta dei DNSBL da usare tra una lista piuttosto nutrita e suggerisce le impostazioni per ottenere risultati più o meno aggressivi.

In aggiunta SpamPal fa uso di liste locali create dall'utente o generate dinamicamente in base alla posta abitualmente spedita e ricevuta.

Tramite le Black list locali è possibile contrassegnare come spam tutti i messaggi provenienti da particolari indirizzi email o indirizzi IP.
Una funzione particolarmente utile è quella che permette di bloccare tutti i messaggi provenienti da server appartenenti a particolari nazioni. Alcuni paesi, come quelli dell'estremo oriente per esempio,
vengono spesso coinvolti in questo genere di attività.

Attraverso le White list è invece possibile stabilire quali indirizzi email sono sicuramente legittimi: a questi non viene mai applicato alcun filtro di blocco. SpamPal inserirà automaticamente nella White list i nostri corrispondenti abituali ma sarà possibile anche creare le voci manualmente.

Con le Ignore list infine è possibile configurare eventuali provider e classi di indirizzi IP che devono sempre essere ritenuti attendibili. La cosa è utile nel caso, non infrequente,
un provider sia erroneamente finito in una black list pubblica.

SpamPal supporta infine una serie di utili plugin che aggiungono al nativo filtraggio sull'origine
dell'email anche quello sul contenuto.
Assieme al programma vengono direttamente forniti il filtro RegEx per la ricerca di testo attraverso regular expressions e il filtro
URLBody che permette di filtrare tutti i link dei siti presenti nel corpo
dell'email per verificare se appartengono a spammer noti.
Dal sito del programma è possibile inoltre scaricare ulteriori plugin per potenziare e personalizzare il programma. Solo per citarne alcuni: l'utilissimo
filtro
Bayesiano, il filtro Bad Words per il riconoscimento di spam a contenuto esplicitamente pornografico, il plugin
HTML Modify per l'eliminazione di eventuali script nocivi incapsulati nel
messaggio e molti altri.

spamihilator

Spamhilator,
anch'esso freeware, è prelevabile all'indirizzo http://www.spamihilator.com/download/ e il file di installazione della versione 0.9.8.3 è di appena 590 Kbyte.

La lingua italiana, assieme a molte altre, è disponibile tramite l'installazione opzionale del
language pack.

Analogamente a SpamPal il programma funziona come mail-proxy interfacciando in modo trasparente per l'utente un client di posta e il server POP3 (anche attraverso connesioni sicure
SSL/TLS). A differenza del precedente programma Spamihilator trattiene direttamente lo spam evitando che raggiunga il nostro programma di posta elettronica sul quale quindi non deve essere impostata nessuna ulteriore regola di filtro.

impostazioni spamihilatorLa configurazione del client di posta può essere effettuata in modo automatico, durante l'installazione del programma, attraverso un comodo Wizard con il quale è possibile indicare i singoli account su cui il programma dovrà operare.

La tecnica di analisi usata da Spamihilator si basa principalmente sul filtraggio dei contenuti tramite filtro Bayesiano piuttosto che sulla verifica dell'origine. Con il passare del tempo e dei messaggi ricevuti questo genere di filtro è in grado di imparare a separare sempre meglio lo spam dalla posta legittima. Per fare questo è necessaria una prima fase di addestramento durante la quale l'utente identifica la posta ricevuta attraverso la funzione di Apprendimento (Training area). In base a questi suggerimenti il filtro Bayesiano compie delle analisi statistiche che gli consentono di stabilire con sempre maggior precisione la probabilità che una email sia spam.

Nel Cestino (Recycle Bin) di Spamihilator vengono automaticamente salvate le email scartate dal filtro ed in ogni momento è possibile recuperare un messaggio erroneamente eliminato.

Il programma permette inoltre un filtraggio in base ad un elenco di parole
prestabilite, permette la creazione liste di Mittenti bloccati e di indirizzi email Amici che possono anche essere importati da file esterni.

Un ulteriore filtro configurabile per gli allegati permette di bloccare automaticamente file che presentano determinate estensioni potenzialmente pericolose.

Spamihilator supporta inoltre una serie di utili plugin
che permettono di estendere le sue funzionalità. Assieme al programma vengono forniti i filtri per la gestione di Newsletter, per il
filtraggio delle immagini contenute nel corpo del messaggio e per la gestione degli allegati.
Altri filtri liberamente scaricabili permettono di identificare i link riconducibili a siti di spammer noti, di filtrare email contenenti caratteri non appartenenti al nostro alfabeto o sequenze di caratteri senza senso spesso usati dagli spammer per mascherare alcune parole riconducibili alla loro attività, un filtro per la verifica della fonte
dell'email attraverso server DNSBL e molti altri.

Completano le opzioni una funzione parental control per proteggere con password l'accesso alle impostazioni e alla funzione di apprendimento, la possibilità di eseguire il backup delle impostazioni e una comoda funzione di aggiornamento online.

Spamterminator

Spam Terminator
è un contributo tutto italiano alla lotta allo spam. Il file di installazione
di circa 2.5Mbyte può essere prelevato all'indirizzo http://www.spamterminator.it/download.asp e il suo utilizzo è gratuito per uso personale e privato.

Il programma è probabilmente più semplice dei due precedenti ma risulta
sicuramente molto prezioso tutte le volte in cui sia necessario ripulire dallo
spam e da virus un casella di posta ancor prima di cominciare a scaricare i messaggi.

Anche questo programma funziona come server proxy POP3 trasparente. Nel momento in cui il nostro client di posta elettronica cercherà di collegarsi al server, Spam Terminator procederà preventivamente a ripulire la casella cancellando dal server stesso tutti i messaggi che non soddisfano le regole impostate nei suoi filtri. Il programma di posta elettronica si troverà quindi una casella alleggerita in cui saranno presenti solo le email giudicate legittime dal programma antispam.

È importante notare comunque che Spam Terminator non possiede una funzione di backup per i messaggi eliminati ma prevede solo il salvataggio dei loro header al fine di identificare meglio le email cancellate.

Opzioni Spamterminator

Le regole usate dal programma per discriminare tra posta non richiesta e messaggi leciti si basano sull'analisi delle intestazioni presenti nel corpo dei messaggi.

È possibile per esempio filtrare il campo del mittente "From:" verificando che sia correttamente specificato, che non sia vuoto e che non appartenga alla lista dei mittenti o dei domini indesiderati.
È possibile ancora filtrare i messaggi il cui destinatario (campo "To:") è uguale al mittente o ancora appartenga ad una delle liste di indirizzi o domini proibiti.
Ovviamente è anche possibile filtrare l'oggetto del messaggio (campo "Subject:") verificando che non vi compaiano particolari termini, caratteri o spazi anomali.
Una cosa analoga è possibile per il testo del messaggio.
Esiste anche la possibilità di controllare i campi "Received:" inseriti dai server intermedi in modo da verificare che l'email non sia transitata per macchine giudicate insicure come, per esempio, un Open Relay.

Le liste dei mittenti, domini e oggetti proibiti possono essere facilmente compilate direttamente attraverso il programma. Una parte delle voci presenti in queste liste sono considerate di sistema e non possono essere alterate dall'utente ma possono comunque essere aggiornate online per ottenerne le versioni più recenti.

Infine registrandosi online sul sito del programma è possibile usufruire di servizi aggiuntivi quali FAQ, aggiornamenti e l'accesso al forum.


Ti consigliamo anche