Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

SimplyMEPIS 7: Linux al 100 per cento

SimplyMEPIS è una distribuzione Linux basata su Debian con KDE come ambiente grafico: elegante, con un ottimo supporto hardware e molti software pronti all'uso
SimplyMEPIS è una distribuzione Linux basata su Debian con KDE come ambiente grafico: elegante, con un ottimo supporto hardware e molti software pronti all'uso
Link copiato negli appunti

Non è raro vedere, nel vasto panorama delle distribuzioni GNU/Linux, la nascita di sistemi operativi basati sulle fondamenta di altri. Una delle distro più utilizzate a questo scopo è sicuramente Debian, e tra le sue derivate una posizione di primo ordine merita SimplyMEPIS. Orientata per lo più ad un utilizzo in ambienti Desktop, è stata la prima distribuzione GNU/Linux ad introdurre il concetto di Live CD, grazie al quale è possibile testare il sistema operativo prima di installaro sul proprio disco fisso.

Alla fine dello scorso mese di dicembre, gli sviluppatori hanno rilasciato la versione 7.0 di SimplyMEPIS. Diverso tempo fa si era pensato ad un passaggio da Debian ad Ubuntu 6.06, la celebre distribuzione "umana", ma successivamente è stato effettuato un retrofront, che ha portato ad un ritorno a Debian, con l'utilizzo dell'ultima versione del ramo stabile, Etch.

SimplyMEPIS è basata sull'ambiente grafico KDE versione 3.5.8. Un nuovo tema predefinito è stato aggiunto, che accompagna l'utente dal primo approccio con il Live CD fino all'utilizzo vero e proprio del sistema operativo dopo l'installazione, ed è disponibile anche un accurato manuale per chi è alle prime armi. L'intero parco software è stato aggiornato, e presenta tutti gli strumenti di utilizzo più comune: il browser Mozilla Firefox 2.0.0.11, Mozilla Thunderbird 2.0.0.6 per la gestione della posta elettronica, SUN Java 6.00, il riproduttore audio Amarok in versione 1.4.7 ed il player video mplayer 1.01 RC1, OpenOffice.Org per le tipiche funzioni da ufficio, il software di messaggistica istantanea Pidgin, e tanti altri, elencati nelle note di rilascio.

È possibile, inoltre, avere a disposizione tutti gli effetti grafici in tre dimensioni forniti da Compiz, grazie alla presenza dei relativi pacchetti. Questa distribuzione è stata da sempre accompagnata anche da una vasta quantità di software proprietari, permettendole di ottenere il successo di cui oggi gode: sono disponibili, infatti, i driver per schede video NVIDIA 100.14.19-1, NVIDIA legacy 1.0.9639 e 1.0.7185, e per schede video ATi, gli fglrx in versione 8.43.2-1, il lettore di documenti PDF della Adobe, Acrobat Reader 7.09, Flash Player ed il player audio Real Player.

Figura 1: Il Centro di controlloIl Centro di controllo

Il server grafico X.Org è stato aggiornato alla versione 7.1, mentre il kernel su cui si fonda l'intera distribuzione è Linux 2.6.22.14 ed il compilatore GCC è disponibile in versione 4.1.2. Il processo di installazione permette di configurare numerosi parametri e impostazioni, dando quindi agli utenti una discreta possibilità di personalizzazione del sistema operativo; inoltre, è stato semplificato in favore degli utenti meno esperti, e gode di una rapidità notevole rispetto alle versioni precedenti o ad altre distribuzioni GNU/Linux. Il menu delle applicazioni è diviso per categorie, per un maggiore ordine all'interno della collezione di software installato.

Da questo menu è possibile, inoltre, accedere al Centro di Controllo, un comodo strumento per la configurazione di ogni aspetto del sistema operativo dal facile utilizzo. Per monitorare le connessioni è disponibile KNemo, che fornisce un'apposita icona nel pannello per ogni interfaccia di rete. I gestori dei pacchetti di SimplyMEPIS sono due: oltre al classico Synaptic di Debian e derivate, troviamo KPackage, software fornito dal team di KDE insieme allo stesso ambiente desktop e disponibile per tante altre distribuzioni. Vengono inoltre forniti un antivirus, KlamAV, un utile strumento per effettuare backup dei propri dati e configurazioni, chiamato keep, e GParted, una delle applicazioni più utilizzate per la gestione delle partizioni.

La presenza di software non libero può essere vista da molti come un difetto, ma un'altra fetta di utenza ha sempre apprezzato questa caratteristica, che risparmia loro una quantità di tempo notevole, necessaria all'installazione di ogni singolo programma. Grazie a ciò, oltre che alla notevole usabilità che gli sviluppatori sono riusciti a darle e all'ottima compatibilità hardware di cui gode, questa distribuzione si colloca tra le più utilizzate nel mondo Linux; gli aggiornamenti vengono rilasciati dal team di sviluppo con una discreta regolarità, per cui non si corre il rischio di avere software particolarmente datato. Inoltre, è possibile utilizzare pacchetti provenienti direttamente dai repository ufficiali Debian. Esiste un forum ufficiale grazie al quale è possibile ricevere supporto gratuito e scambiare informazioni con altri utilizzatori di questo sistema operativo. Per noi italiani, è disponibile un'apposita sezione sul forum, anche se fin'ora poco frequentata, ed una documentazione tradotta da quella ufficiale in inglese e tenuta costantemente aggiornata.

In conclusione, con SimplyMEPIS è possibile avere un sistema operativo GNU/Linux ordinato e pulito, dotato di ogni comodità e strumento utile per un normale utilizzo del PC, senza aver bisogno di particolari conoscenze o requisiti hardware. I mirror ufficiali messi a disposizione sono tanti, grazie ai quali è possibile scaricare l'immagine ISO da masterizzare ed avviare o da montare su una macchina virtuale. SimplyMEPIS è disponibile in versioni per computer con architettura a 32 bit, a 64 bit, oltre che su macchine Apple.


Ti consigliamo anche