Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Quali sezioni del sito con il CMS?

Identificare le sezioni del sito che meglio si prestano ad essere gestite con un CMS
Identificare le sezioni del sito che meglio si prestano ad essere gestite con un CMS
Link copiato negli appunti

Col CMS gestiamo tutto il sito o parte di questo? Anche se è possibile gestire il sito in ogni sua parte, in realtà il CMS è quasi sempre dedicato a parti ben precise. Quali sono le sezioni che più si avvantaggiano di un CMS?

I limiti del CMS

Il più grande limite del CMS è la sua scarsa propensione a lavorare sulla struttura del sito. Essendo pensato per dare semplicità nella gestione dei contenuti, parte dal presupposto che la struttura delle pagine sia gestita altrove e che sia più o meno fissa. Le sue capacità d’intervento sul layout grafico sono solitamente piuttosto limitate. Le pagine realizzate con un CMS tendono a sembrare tutte uguali. Non che la cosa sia necessariamente negativa, ma di ciò va tenuto conto.

Un altro limite del CMS, solitamente, è la sua scarsa propensione a generare pagine ottimizzate per i motori di ricerca (salvo che non si tratti di sistemi proprietari). Spesso manca la possibilità di intervenire sul Title e sugli Alt delle immagini, il codice è ridondante, si fa largo uso di tabelle.

CMS sì, CMS no

Il criterio generale, quindi, è che tutte le sezioni con struttura molto diversa tra le varie pagine, non sono buone candidate per il CMS. Con degli sforzi è possibile gestirle, ma spesso il vantaggio che se ne ricava è nullo rispetto allo sforzo.

Altre sezioni che non si prestano al CMS sono quelle destinate all’ottimizzazione per i motori di ricerca. Non che non si riesca, ma si lavora il doppio. Normalmente nei siti gestiti col CMS, le sezioni contenenti le pagine ottimizzate sono elaborate manualmente.

La home del sito, spesso è una pagina realizzata manualmente, per la difficoltà di creare in automatico un layout diverso rispetto a quello delle parti interne, con continue variazioni di impostazione e necessità di aggiustamenti di precisione (la home, in fondo, è il bigliettino da visita del sito).

Sui siti tipo portale, invece, la home è una delle pagine che meglio si prestano al CMS, per la sua struttura tipicamente riassuntiva e facilmente meccanizzabile.

Quali altre sezioni ben si prestano?

Le aree a frequente variazione dei contenuti su struttura fissa, con articoli col medesimo layout, in mano a persone diverse e con necessità di velocità di pubblicazione sono le prime candidate al CMS. Vediamone alcune.

Le news sul sito

Tipicamente si tratta di una sezione che presenta un elenco che rimanda ad una serie di approfondimenti. Ogni news ha una breve descrizione, un link ed una pagina che entra nel merito. La struttura è la più adatta al CMS, in quanto si ripete uguale per tutte le news. La necessità di frequente inserimento impedisce che siano i reparti di sviluppo a farne la manutenzione.

Il CMS trova qui il suo migliore utilizzo. In mano alla funzione Marketing, consente di avere sempre notizie fresche sul sito. Se usata in accoppiata con la newsletter spedita, diventa un ottimo sistema di richiamo e analisi.

I comunicati stampa

Sezione simile alla precedente, si distingue per il maggiore livello di approfondimento degli articoli. Anche se la frequenza è inferiore, solitamente, è una sezione che privilegia la comunicazione. Deve essere decisamente in mano agli autori dei testi. Il passaggio per il reparto di sviluppo implicherebbe troppi passaggi. Una riga vuota in più o in meno, la proporzione tra spazi e testo, tra dimensione della pagina ed il testo occupato, sono fattori che incidono sulla probabilità che ogni articolo sia letto sino alla fine.

Ancora una volta il CMS raggiunge il suo scopo primario: far gestire le informazioni a chi ne è proprietario o legittimo diffusore.

Eventi e informazioni a frequenza giornaliera

Pensare di avere uno sviluppatore che ogni giorno, spesso più volte, inserisce nuovi frammenti di informazione o nuove pagine, non è realistico. Il CMS consente mediante un’interfaccia semplice ed utilizzabile da chiunque abbia un minimo di conoscenza informatica, di inserire le informazioni più volte al giorno. Previsioni meteorologiche, cronaca locale, avanzamenti di attività, eventi pubblici sono i temi più frequenti.

Promozioni e campagne

Il responsabile commerciale che ogni giorno s’inventa una nuova promozione, può inserire direttamente le informazioni relative sul sito, se dotato di un CMS. In mancanza, ogni volta è costretto a rivolgersi all’IT, attendere e magari dopo poco richiedere un’ulteriore modifica a fronte di un feedback negativo. Le gare sui prodotti che si vogliono vendere alla svelta, per esempio, sono un ottimo tema di CMS.

Il catalogo dei prodotti e dei servizi

Chi ha lavorato tra il Marketing ed il Commerciale, sa che i cataloghi ed i listini sono quanto di più variabile ci sia in un’azienda. Non si fa in tempo a stampare le brochure che si hanno già i primi cambiamenti. Questa è decisamente una sezione da CMS, salvo che il sito non sia stato interfacciato con le applicazioni Erp, che gli passano i dati per avere in automatico le pagine pubblicate.

Direi che possiamo fermarci. Avete abbastanza spunti per rivoluzionare il sito. Buon lavoro.


Ti consigliamo anche