Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

PSI, l’ispettore personale di casa Secunia

Il Personal Software Inspector di Secunia aiuta a mantenere sempre aggiornati i propri software e il proprio sistema operativo con un clic
Il Personal Software Inspector di Secunia aiuta a mantenere sempre aggiornati i propri software e il proprio sistema operativo con un clic
Link copiato negli appunti

Mantenere il proprio sistema operativo aggiornato e con esso le molteplici applicazioni installate nel PC è una delle pratiche indispensabili per evitare gravi noie e per mettere al sicuro i propri dati. Questa attività diventa necessaria soprattutto per tutti quei programmi che comunicano con Internet e sono quindi, potenzialmente esposti ad attacchi di tipo informatico.

Effettivamente nuove vulnerabilità vengono scoperte ogni giorno e prontamente corrette. Alcune di queste sono critiche tanto da permettere, se sfruttate dai cracker, l'esecuzione di codice potenzialmente dannoso sul vostro PC. Il tempestivo aggiornamento delle applicazioni che si utilizzano all'interno del vostro computer vi consente di prevenire o almeno limitare gran parte dei rischi d'infezione o di danneggiamento. Però come fare per non dimenticare l'installazione di importanti aggiornamenti di sicurezza?

È necessario visitare periodicamente i siti web di ogni singolo produttore software? Dobbiamo avviare manualmente la procedura di upgrade per ogni singolo programma installato? In effetti, sino ad oggi le cose andavano più o meno così, ma grazie a Secunia Personal Software Inspector (PSI d'ora in avanti) adesso non dobbiamo più preoccuparci, infatti questo utile alleato, creato dal team di Secunia (il più celebre portale sulla sicurezza software), è un vero e proprio supervisore che si occupa di monitorare tutto il parco software del nostro PC alla ricerca di vulnerabilità, consigliando la soluzione ottimale adatta a risolvere qualsiasi problema velocemente. Il programma offre la possibilità di diagnosticare non solo la mancanza di patch riguardanti il sistema operativo, ma anche il mancato aggiornamento di oltre 4.200 applicazioni.

PSI da vicino

Ecco qualche piccola informazione utile su questo scanner:

  • il programma è totalmente gratuito per uso personale;
  • l'interfaccia utente è molto intuitiva;
  • la versione RC1, appena rilasciata, è perfettamente funzionante. Le versioni Release Candidate solitamente sono le ultime pacchettizzazioni di test rilasciate prima della pubblicazione di una versione stabile;
  • è prevista la localizzazione dell'applicazione anche in lingua italiana;
  • il programma occupa solo 1.04 MB su disco e circa 40 MB in RAM, quindi è l'ideale anche per PC poco performanti;
  • il software è dotato di un "inspector engine" sempre attivo che controlla costantemente l'attività del PC. La piccola icona raffigurante il logo di Secunia si trova nella barra delle applicazioni di Windows;
  • il programma è sempre aggiornato poiché scarica le definizioni delle falle ed altre informazioni dal sito principale di Secunia;
  • al termine della scansione, PSI, offre diverse opzioni per risolvere i problemi eventualmente rilevati. Guidando l'utente alla risoluzione delle anomalie con pochi click.
Figura 1: L'interfaccia di PSI
L'interfaccia di PSI

Installazione e uso

L'installazione del programma è semplice, si scarica il client dal sito web http://psi.secunia.com/ e lo si installa. Alla fine del processo si può avviare il programma direttamente dalla finestra di setup spuntando l'apposita casellina. Se usate Windows Vista, per avviare PSI, fate click col tasto destro del mouse sull'eseguibile (C:programmisecuniaPSI (RC1)psi.exe), selezionate la scheda Compatibilità, spuntate l'opzione Esegui questo programma come amministratore e confermate con OK. Ricordate che comunque PSI ha bisogno di una connessione ad internet attiva. Al primo avvio PSI farà tutto da solo provvedendo a scaricare, dai server di Secunia, il database aggiornato contenente le informazioni su tutti i software oggetto d'esame e lanciando una prima scansione del sistema. Al termine della scansione verrà stilato un breve rapporto delle applicazioni non sicure installate sulla macchina con possibilità di leggere dettagli, scaricare la soluzione, farsi guidare nella riparazione della falla oppure rimuovere il programma.

Figura 2: Risultati della scansione
Risultati della scansione

Come risolvere le potenziali vulnerabilità

Terminata la scansione del sistema non vi resta altro da fare che cliccare sul pulsante Download Solution. PSI lancerà il download dell'ultima versione disponibile dell'applicativo identificato come inaffidabile, generalmente si tratta di quella con falle nulle o non ancora scoperte. Il grande vantaggio sta nel fatto che a noi non toccherà più saltellare di pagina web in pagina web per recuperare il giusto eseguibile da installare. Se contrariamente non vogliamo aggiornare un programma (una versione alla quale siamo affezionati oppure un download pesante che non possiamo avviare con una connessione lenta) potete selezionare la voce Ignore application confermando l'azione. Il consiglio è ovviamente quello di utilizzare il meno possibile questa opzione poiché così facendo resterete esposti a possibili attacchi dall'esterno, infezioni da virus, malware e furti di dati.

Figura 3: Ricerca delle soluzioni
Ricerca delle soluzioni

Caratteristiche aggiuntive, statistiche e dettagli vulnerabilità

Tra le funzionalità più utili, presenti nel programma, è bene ricordarne due: le statistiche e la possibilità di visualizzare le informazioni dettagliate sulle vulnerabilità riscontrate. La scheda Overview permette appunto di farsi un'idea veloce sull'attuale livello di sicurezza della propria macchina. Verranno generati grafici che mostreranno la percentuale di applicazioni correttamente aggiornate, quelle potenzialmente insicure e quelle non più ufficialmente supportate dai produttori. Se invece desiderate conoscere la gravità ed i particolari delle singole vulnerabilità presenti, fate click sull'icona Online References e dalla piccola finestra proposta cliccate sul link per leggere il Secunia Advisory corrispondente, una vera manna per gli amministratori di sistema.

Figura 4: Statistiche di scansione
Statistiche di scansione

Altre versioni di software inspector

Esistono altre due versioni di Software Inspector sviluppate dalla Secunia:

La versione online viene eseguita attraverso il browser web ed identifica solo 40 applicazioni, quelle più diffuse e di uso comune quali: Acrobat Reader, Flash Player, Quicktime, Eudora, iTunes, Internet Explorer, MSN Messenger, Windows Media Player, Firefox, Thunderbird, Opera, Skype, Java, WinAmp, WinZip, ZoneAlarm, oltre ai sistemi operativi veri e propri.

Figura 5: Software inspector online
Software inspector online

La seconda versione (la NSI), come si può intuire, è orientata alle reti. L'utente può decidere se avviare la scansione del sistema in uso, oppure controllare uno o più PC collegati in rete locale inserendone il nome o il relativo indirizzo IP.

Conclusioni

PSI è un software giovane, innovativo e molto promettente da tenere senz'altro sotto osservazione. L'azienda danese è seria ed ha già ampiamente dimostrato di conoscere bene l'argomento sicurezza. Uno dei principali vantaggi derivanti dall'utilizzo di questo software deriva dal fatto che il programma controlla anche quei software che hanno ormai superato il loro ciclo di vita. Molti software, infatti, trascorsi un certo numero di anni, non vengono più supportati dal produttore che cessa il rilascio degli aggiornamenti e, sfortunatamente, anche di eventuali patch di sicurezza. Unico neo, se vogliamo, è l'impossibilità di usare il client dietro un server Proxy. Nonostante si tratti di una versione RC consiglio l'installazione a tutti, soprattutto agli utenti che utilizzano il computer per navigare e vogliono mantenere sempre aggiornati i propri applicativi.


Ti consigliamo anche