Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Presentazione di Gentoo Linux 2007.0

Una delle distribuzioni più amate dagli utenti Linux si presenta con nuovi software e un nuovo sistema di installazione
Una delle distribuzioni più amate dagli utenti Linux si presenta con nuovi software e un nuovo sistema di installazione
Link copiato negli appunti

Nel mondo delle distribuzioni GNU/Linux non sono solo le più conosciute, come Ubuntu, Fedora, OpenSuse e Mandriva, ad avere il netto dominio sul mondo dei desktop o ad essere le preferite dalla stragrande maggioranza degli utilizzatori del sistema del pinguino. Esiste infatti un'altra distribuzione, sicuramente molto meno pubblicizzata delle più blasonate, ma allo stesso modo potente e a tratti anche più efficiente.

Stiamo parlando di Gentoo che lo scorso 7 maggio ha rilasciato l'ultima sua versione: Gentoo Linux 2007.0, la prima di quest'anno. Gentoo è una distribuzione basata sul duro lavoro dei suoi sviluppatori volontari e non è in nessun modo legata o sponsorizzata da alcuna società, al contrario delle altre distribuzioni prima citate. È una distribuzione mista, nel senso che si basa sia sul modello Linux sia su quello FreeBSD ed è costruita a partire da sorgenti. È altamente configurabile e garantisce performance medio-alte in qualsiasi ambiente. Grazie al suo Portage, ispirato ai ports di FreeBSD, è inoltre possibile trasformare con pochi comandi il proprio sistema in ambiente desktop, server, postazione di sviluppo, sistema video ludico e quant'altro. Ma vediamo in maggior dettaglio le novità introdotte nell'ultima versione appena rilasciata.

Cominciamo subito col dire che questo rilascio è giunto un pochino in ritardo rispetto alle aspettative. Secondo le parole di uno degli sviluppatori, Chris Gianelloni, il ritardo di questa release è dovuta all'incredibile mole di vulnerabilità di sicurezza presenti in molti pacchetti adottati da Gentoo presentatasi in questi ultimi mesi. Per questo motivo è risultato opportuno aspettare per poter così utilizzare le ultime, e immuni da problemi di sicurezza, versioni di tutti i pacchetti.

Rilasciata con il nome in codice di Secret Sauce, Gentoo 2007,0, è disponibile su un unico CD sia in versione live, per testarla senza necessità di installazione sul proprio sistema, sia in versione installabile. Monta il kernel 2.6.19 e offre all'utente la scelta dell'ambiente desktop. È possibile infatti scegliere se utilizzare KDE, GNOME o Xfce.

La novità più entusiasmante dell'ultima release è sicuramente quella che riguarda la nuova versione del programma di installazione della distribuzione per le versioni AMD64 e x86 oltre che ad un notevole e migliorato supporto hardware sulle altre architetture.

Le altre novità sono quelle che riguardano quasi tutte le altre distribuzioni, ossia quelle relative all'aggiornamento dei pacchetti software. Gentoo è stata rilasciata fornendo tra gli altri i seguenti pacchetti nelle seguenti versioni:

  • Le versioni degli ambienti desktop sono GNOME 2.16.2, KDE 3.5.5, e Xfce 4.4
  • Il browser predefinito è Firefox ed è in versione 2.0.0.3
  • La suite per l'ufficio è ovviamente OpenOffice.org, in versione 2.1.0
  • Nell'ultima release è avvenuto il passaggio alle glibc in versione 2.5 per le architetture x86
  • È stato anche aggiornato il supporto alle librerie d'emulazione per i processori a 32-bit utilizzate sulle architetture amd64. Esse si propongono di migliorare il supporto per molte applicazioni proprietarie e soprattutto per molti plugin usati dal browser.

Ovviamente Gentoo fornisce moltissimi altri pacchetti, basti pensare che il Portage è composto da circa 6000 pacchetti facili da installare e quindi pronto all'uso. Tra i tanti gli sviluppatori segnalano le nuove versioni per alcune comuni applicazioni. Parliamo del lettore multimediale Mplayer in versione 1.0, del famoso programma di foto ritocco Gimp, giunto alla versione 2.3.16, del mail client SendMail in vesione 8.14.1 ed infine il client e-mail Thunderbird in versione 2.0. Ricordiamo inoltre che Gentoo è disponibile per le seguenti architetture: Alpha, AMD64, HPPA, IA64, MIPS, PPC, S390, SH, SPARC, e x86.

Concludiamo con una chicca per gli amanti della distribuzione. Non poteva mancare il commento fatto da Daniel Robbins riguardo l'attuale cultura Gentoo. Robbins è il creatore e ex project leader della distribuzione che ha lasciato Gentoo per accasarsi alla Microsoft per poi ritornare sui suoi passi pretendendo di nuovo il suo vecchio ruolo all'interno del progetto.

Secondo Robbins c'è un grande problema riguardo alla leadership all'interno del progetto, manca dunque una persona capace di prendere in mano le redini del gioco e decidere cosa è giusto e cosa non lo è, che non fa altro che peggiorare di giorno in giorno la situazione dell'intera distribuzione e della sua comunità. Robbins afferma inoltre di aver assistito a molti errori compiuti dal team di sviluppo che invece di imparare da quest'ultimi li ha ricommessi anche in maniera più grossolana. Robbins tuttavia crede ancora nelle immense potenzialità della distribuzione, anche se ha deciso di allontanarsi per una seconda volta. Su queste dichiarazioni, ai posteri l'ardua sentenza.

È possibile scaricare Gentoo Linux 2007.0 dal sito ufficiale, nel quale sono disponibili anche alcuni screenshot, oppure attraverso BitTorrent.


Ti consigliamo anche