Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Photoshop: come eliminare le dominanti colore nelle foto

Correggere le dominanti colore negli scatti effettuati in cattive condizioni di luce, bilanciando bianco e brillantezza.
Correggere le dominanti colore negli scatti effettuati in cattive condizioni di luce, bilanciando bianco e brillantezza.
Link copiato negli appunti

Una dominante colore è una tinta, spesso indesiderata, che interessa e altera l'intera immagine, per esempio una foto che vira tutta sul rosso, sul verde, sul giallo o sul blu.

Quali possono essere le cause di una dominante colore su una foto?

  1. un errato bilanciamento del bianco in fase di scatto. Per esempio scattiamo una foto in una stanza illuminata con lampadina ad incandescenza ma lasciamo il bilanciamento del bianco su luce diurna, con il conseguente risultato di una foto virata sul giallo (vedi figura 1).
  2. il passare del tempo su una vecchia stampa, successivamente scansionata. Per esempio vecchie foto ingiallite o con dominanti rossi e verdi. Il contatto con luce e agenti atmosferici ha alterato colori originariamente neutri (vedi figura 2).
  3. una componente colore della luce (R, G o B) che, in quanto assente in fase di scatto, non è stata impressa. Per esempio nelle foto subacquee, più si scende in profondità e più si perdono le componenti prima rossa e poi verde della luce, con il risultato di una foto blu/ciano (vedi figura 3).
Figura 1. Foto con dominante gialla
(clic per ingrandire)

Foto con dominante gialla
Figura 2. Foto con dominante rossa
(clic per ingrandire)

Foto con dominante rossa
Figura 3. Foto con dominante blue
(clic per ingrandire)

Foto con dominante blue

A volte una dominante colore è talmente evidente che non possiamo non vederla, altre volte invece non è così evidente: rischiamo di non vederla a monitor ma potremmo ritrovarcela sulla stampa.

Percezione del colore dominante

Il nostro sistema visivo compensa automaticamente lievi dominanti colore inserendo nella scena il colore complementare a quello della dominante, per far sì che i colori tornino neutri.
È per questo motivo che in una stanza illuminata con lampadina ad incandescenza noi percepiamo come neutri colori che la macchina fotografica vede gialli.

Tornando alle foto, quando fissiamo un'immagine a monitor, siamo talmente concentrati che non vediamo altro, non abbiamo colori di riferimento oltre a quelli dell'immagine.
Se questa immagine ha una dominante colore, rischiamo di non vederla proprio grazie alla compensazione del nostro sistema visivo. Tra l'altro non tutti lavorano in una stanza correttamente illuminata da una luce "bianca" o magari non tutti hanno il monitor ben calibrato.

Istogrammi colore di Photoshop

Per ovviare a questi errori di interpretazione ci vengono in aiuto gli istogrammi dei canali colore che dobbiamo tenere sempre aperti per avere la situazione sotto controllo. Apriamo una qualsiasi immagine e andiamo su menu > istogramma. Dal menu della palette istogramma selezioniamo la voce "mostra tutti i canali". In linea di massima in un'immagine che presenti una normale varietà di colori gli istogrammi dovrebbero essere allineati, occupare più o meno la stessa porzione di spazio (vedi figura 4)

Figura 4. Istogrammi allineati e corretti
(clic per ingrandire)

Istogrammi allineati e corretti

Ricordiamo che ogni istogramma rappresenta la distribuzione del rispettivo colore (rosso, verde e blu) nell'immagine. Se l'istogramma è spostato a sinistra vuol dire che quel colore è presente solo nelle sue tonalità più scure (es. blu scuro), se al centro nelle sue tonalità medie (es. blu medio), se a destra nelle sue tonalità più chiare (es. blu brillante) e se invece occupa l'intera asse delle ascisse significa che è presente in tutti i toni di luminosità. L'asse delle ordinate rappresenta invece il numero di pixel. Ne segue che, se in corrispondenza di un determinato tono o intervallo di toni di luminosità è presente un picco nell'istogramma, vuol dire che nell'immagine ci sono tanti pixel che contengono quella componente colore nell'intervallo di toni dove è presente il picco.

Regolare gli istogrammi di Photoshop

Ricordiamo anche che nel metodo colore RGB la mescolanza dei colori primari R:rosso, G:verde e B:blu è tutt'altro che intuitiva. Rosso e verde danno giallo, rosso e blu danno magenta, verde e blu danno ciano come mostrato in figura

Figura 5. Modello di colore RGB
(clic per ingrandire)

Modello di colore RGB

Se gli istogrammi non sono allineati sicuramente ci sono dei colori predominanti, a volte voluti, a volte decisamente non voluti. Se per esempio fotografo una distesa di fiori gialli è normale che i canali del rosso e del verde siano spostati verso destra e il canale del blu sia spostato verso sinistra. Se però fotografo un gruppo di amici in una stanza questo disallineamento dei canali non è corretto.

Figura 6. Istogrammi non allineati ma corretti
(clic per ingrandire)

Istogrammi non allineati ma corretti
Figura 7. Istogrammi non allineati e non corretti
(clic per ingrandire)

Istogrammi non allineati e non corretti

Ora passiamo in rassegna i 3 metodi più semplici per correggere problemi di dominante.

Curve auto di Photoshop

Le curve auto sono un'impostazione automatica di Photoshop ma non per questo dobbiamo diffidarne, anzi! Le correzioni verranno inglobate nel livello di regolazione curve, in modo da non modificare permanentemente i pixel del livello di sfondo. È consigliato nei casi a) e b) (vedi sopra) per eliminare una dominante colore.

Aprite la foto oldrosso.jpg e create un nuovo livello di regolazione curve: livello > nuovo livello di regolazione > curve. Tenendo premuto alt cliccate sul bottone "auto" nella palette "regolazioni" come da figura 8 e impostate i parametri come da figura 9.

Figura 8. Curve automatiche
(clic per ingrandire)

Curve automatiche
Figura 9. Trovare i colori chiari e gli scuri
(clic per ingrandire)

Trovare i colori chiari e gli scuri

Il risultato dovrebbe essere il seguente. Notate come gli istogrammi dei singoli canali si siano allineati meglio.

Figura 10. Risultato delle curve automatiche
(clic per ingrandire)

Risultato delle curve automatiche

"trova colori chiari e scuri", trovati i pixel più scuri e quelli più chiari, stira gli istogrammi in modo da fargli occupare la stessa porzione di spazio e, di conseguenza, eliminare le dominanti colore nelle luci e nelle ombre "uniforma a mezzitoni neutri" cerca di uniformare anche i toni neutri e spesso ci riesce.

Questo metodo automatico funziona spesso ma non sempre. Per esempio funziona male o non funziona con le forti dominanti blu/ciano e nel caso 3. (vedi sopra). In tal caso è preferibile il metodo successivo.

Corrispondenza colore

Di questo comando purtroppo non è disponibile il livello di regolazione. È una regolazione che modifica i pixel del livello in modo permanente. Per questo motivo, quando lo usate, ricordatevi di duplicare il livello di sfondo in modo da avere sempre la versione originale. Corrispondenza colore, in realtà, è un comando molto più complesso che però può essere usato in modo semplice per correggere foto con forti dominanti blu/ciano. Funziona anche con dominanti di altri colori ma in quel caso è preferibile utilizzare l'automatismo di curve.

Aprite la foto neveblu.jpg. Noterete che gli istogrammi dei singoli colori sono tutti sfalsati e che nei toni neutri e nelle luci (i toni predominanti nella foto) sono presenti solo i canali blu e verde con la conseguente presenza di una forte dominante blu/cyano. Dal momento che la neve non dovrebbe essere blu, è necessario correggere.

Duplicate il livello di sfondo. Andate su immagine > regolazioni > Corrispondenza colore e spuntate la voce "Neutralizza". Non è questo il caso, ma se l'effetto dovesse essere troppo forte (a volte succede) potete ridurlo spostando il cursore "Dissolvenza" verso destra. A questo punto cliccate ok e la dominante non ci sarà più, la neve è tornata grigia. Notate che anche qui gli istogrammi si sono ora correttamente allineati. Il risultato dovrebbe apparire simile a quello di figura 11.

Figura 11. Risultato corrispondenza di colore
(clic per ingrandire)

Risultato corrispondenza di colore

Contagocce di curve

Consigliato quando nella foto abbiamo la certezza, o riteniamo molto credibile, ci sia un colore neutro (bianco, nero, grigio), nonostante, causa dominante, non risulti neutro. Se per esempio fotografo, con un errato bilanciamento del bianco, una stanza in cui è presente un foglio bianco sopra una scrivania, non importa che tutta la foto, compreso il foglio, sia giallina; io so, o ritengo credibile, che quel foglio sia bianco. Stesso ragionamento vale per il nero e per il grigio medio.

Aprite la foto bimbablu.jpg e create un nuovo livello di regolazione curve: livello > nuovo livello di regolazione > curve. Ora io ritengo molto credibile che la porta dietro la bambina sia bianca e non celestina come la dominante colore che ricopre l'intera foto. Voglio dire a Photoshop di considerare bianco quel celestino della porta, in modo da modificare di conseguenza tutti gli altri colori. I contagocce della palette curve conservano le opzioni dello strumento contagocce che si trova nella palette degli strumenti. Selezioniamolo tra gli strumenti e impostiamo la media 5x5 come da figura 12. In questo modo non verrà campionato un solo pixel ma la media in un quadrato di 25 (5x5) pixel. Il numero di pixel va impostato in base alla grandezza della foto e alla regione da campionare.

Figura 12. Lo strumento contagocce di colore
(clic per ingrandire)

Lo strumento contagocce di colore

Torno nella palette regolazioni e seleziono quindi il contagocce bianco come da figura 13

Figura 13. Lo strumento contagocce di colore - bianco
(clic per ingrandire)

Lo strumento contagocce di colore - bianco

Tenendo premuto il tasto alt, portate il puntatore sopra la foto. La foto risulterà tutta nera eccetto che in alcune zone, dove si trovano proprio i colori più chiari. Cliccate in prossimità del cerchio rosso indicato in figura 14 (la zona più chiara della porta).

Figura 14. Lo strumento contagocce di colore - Evidenziati i colori chiari
(clic per ingrandire)

Lo strumento contagocce di colore - Evidenziati i colori chiari

Il risultato dovrebbe essere simile a quello mostrato in figura 15

Figura 15. Risultato del contagocce di colore
(clic per ingrandire)

Risultato del contagocce di colore

Nel caso in cui il colore neutro della vostra foto non fosse un nero pieno, un bianco puro, o un grigio medio (R:128, G:128, B:128) potete scegliere una differente luminosità del nero, del bianco e del grigio facendo doppio-click sui contagocce della palette curve. Vi si aprirà il selettore colore di Photoshop. Scegliete la luminosità che più si avvicina al vostro colore neutro, facendo attenzione che i valori R,G,B del nuovo colore neutro siano i medesimi.

Mischiare le tecniche di correzione

A volte è utile utilizzare più di un metodo sulla stessa foto quindi mischiare le tecniche di correzione, come nell'esempio seguente (figura 16, A). Utilizzando solo l'automatismo di curve avrei ottenuto la foto B, un po' sottoesposta e ancora un po' tendente al giallo. Selezionato lo stesso livello di regolazione curve utilizzato per l'automatismo, ho cliccato sul contagocce grigio (quello al centro tra il bianco e il nero) della palette regolazioni e sono andata a campionare il grigio della forchetta ottenendo così il risultato C.

Figura 16. Mischiare le tecniche di correzione
(clic per ingrandire)

Mischiare le tecniche di correzione


Ti consigliamo anche