Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Parted Magic: Linux per gestire dischi fissi

Dalle partizioni alla gestione di tutti gli hard disk del computer. Parted Magic è un Live CD che in pochi MByte include tutti gli strumenti per gestire i dischi del Pc
Dalle partizioni alla gestione di tutti gli hard disk del computer. Parted Magic è un Live CD che in pochi MByte include tutti gli strumenti per gestire i dischi del Pc
Link copiato negli appunti

A volte può esser capitato di trovarsi nella situazione di dover compiere
operazioni con le partizioni presenti sul proprio disco fisso, ma le stesse
erano già montate o impossibili da modificare: è necessario, quindi, un apposito
strumento che non sfrutti le partizioni da modificare.

È con questo scopo che nasce
Parted Magic, un LiveCD contenente una grandissima quantità di applicazioni
necessarie a svolgere operazioni sui dischi. In poche decine di MegaByte,
possiede davvero ogni sorta di utilità, supporta una quantità vastissima di file
system ed è molto semplice da utilizzare.

In breve tempo è riuscito a diventare una delle soluzioni preferite dagli
utenti per la gestione dei dischi fissi e delle relative partizioni, e la sua
ultima versione è la 2.1, rilasciata verso la metà dello scorso mese di
Febbraio. Questa versione ha seguito di pochi giorni la 2.0, e si tratta per lo
più di un rilascio per risolvere diversi problemi insorti.

Anche le applicazioni contenute all' interno del LiveCD sono state
aggiornate, ed anche il kernel su cui è basata è stato inserito in una versione
più recente, precisamente la 2.6.24.2

Dalla versione 2.0, l' applicazione predefinita per la gestione delle
partizioni non è più GParted: quest' ultimo è stato soppiantato dal più recente
e completo VisParted, che è in grado di realizzare una quantità di
operazioni notevolmente maggiore su una gamma più ampia di file system.

Altri strumenti per la manipolazione e il controllo delle partizioni sono
cfdisk, fdisk e sfdisk, per controllare l' efficienza dei propri dischi rigidi
ed eventualmente attuare correzioni agli stessi.

Figura 1: Il desktop di Parted Magic

Il desktop di Parted Magic

Per quanto riguarda la gestione dei file system, le applicazioni presenti
sono davvero tante: dosfstools è in grado di controllare il file system MS-DOS
FAT, NTFS-3g e ntfsprogs si occupano di NTFS, per ext2 c'è
e2fsprogs,
reiser4progs e reiserfprogs hanno in consegna rispettivamente Reiser4 e Reiserf,
ed infine anche il file system FUSE possiede un comodo programma per la sua
gestione. Insomma, è supportato quasi ogni tipo di file system esistente, così
da rendere Parted Magic un potente strumento non solo per gli utenti GNU/Linux,
ma anche per chi ha bisogno di riparare partizioni con altri sistemi operativi
installati.

Ma Parted Magic non si limita solo a questo: è in grado, infatti, grazie a
diverse applicazioni, di recuperare i più comuni bootloader, che spesso e
volentieri vengono danneggiati da errate installazioni o sovrascritti. Tra
bootloader troviamo syslinux, grub e lilo tra i più famosi, mentre sono presenti
anche uno strumento per creare un bootloader compatibile con Windows ed uno per
creare un gestore del Master Boot Record del proprio hard disk.

Parted Magic può essere utilizzata anche come una normale distro
live
, in
quanto basata sull' ambiente desktop XFCE, che la rende molto leggera e rapida,
adatta quindi a macchine non troppo recenti, e contiene anche tantissimi
programmi per compiere le più comuni operazioni: è possibile navigare in
internet tramite il browser Mozilla Firefox, masterizzare CD con Xfburn, emulare
un terminale con Terminal, visualizzare gallerie fotografiche con GPicView o
effettuare calcoli con galculator. Sono disponibili, inoltre, diversi file
manager, per navigare tra le cartelle del LiveCD. Sono supportati dispositivi di
archiviazione USB, tramite i quali si possono salvare dati importanti in caso
non sia possibile ripristinare una partizione danneggiata. Sono disponibili,
inoltre, tantissimi strumenti da utilizzare tramite il terminale.

Nelle ultime versioni è stata cambiata anche la struttura e la concezione che
erano alla base di Parted Magic: è stato aggiunto un gestore dei pacchetti,
grazie al quale è possibile inserirne diversi all' interno del LiveCD. Con il
susseguirsi degli aggiornamenti, tanti problemi sono stati risolti, riguardanti
soprattutto la gestione dei dischi fissi, e pian piano Parted Magic sta
diventando sempre più stabile, completo ed affidabile.

Parted Magic rappresenta una validissima soluzione per chiunque abbia bisogno
di un potente strumento per il recupero di file, per la gestione delle
partizioni o per controllare il corretto funzionamento dei propri dispositivi. È
disponibile
come immagine ISO masterizzabile su un comune CD, o come
archivio ZIP da installare su una penna USB, anche di piccole dimensioni in
quanto richiede davvero una quantità esigua di spazio.


Ti consigliamo anche