Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

OpenCMS: introduzione e creazione di un modulo

Introduzione al CMS java OpenCMS e prototipazione di un semplice modulo custom, in perfetto stile "HelloWorld" (aggiungiamo un piccolo menù)
Introduzione al CMS java OpenCMS e prototipazione di un semplice modulo custom, in perfetto stile "HelloWorld" (aggiungiamo un piccolo menù)
Link copiato negli appunti

OpenCMS è un Content Management System (CMS) scritto in java. Sviluppato da Alkacon Software, meno popolare rispetto ai più conosciuti Joomla e WordPress, ma altrettanto evoluto e semplice da utilizzare. Il sistema è interamente sviluppato in tecnologia Java e supporta le principali piattaforme J2EE. Il CMS è liberamente scaricabile e personalizzabile, essendo distribuito con licenza LGPL.

Le principali caratteristiche di OpenCMS sono le seguenti:

  • Ambiente di lavoro web (workplace) facilmente utilizzabile da qualsiasi browser web.
  • Gestione Risorse e Asset.
  • Sistema integrato di gestione utenti e permessi.
  • Sistema integrato di gestione dei progetti e della loro pubblicazione.
  • Workflow e Task Management.
  • Editor WYSIWYG multilingue (FCK/CKE editor).
  • Localizzazione internazionale, che permette la traduzione di ogni funzionalità del software nella propria lingua (I18n).
  • Versioning dei contenuti.

In questo articolo illustreremo la procedura di installazione e configurazione di OpenCMS, e poi implementeremo un semplicissimo modulo, il classico HelloWorld, che ci permetterà di prendere confidenza con le convenzioni dell'ambiente di lavoro.

L'ultima versione stabile (la 8.0.2) è scaricabile dal sito ufficiale di OpenCMS.

Installazione

OpenCMS è una web application che utilizza un database per archiviare i suoi dati: nel pacchetto scaricato troviamo il file WAR di cui effettuare il deploy all'interno del web server che utilizziamo. (Ad esempio per Apache Tomcat ci basterà copiare il file nella directory webapps).
E' necessario anche installare un DBMS, ad esempio MySQL o Postgres.

Dopo aver copiato il file war nella directory webapps, avviamo Tomcat ed apriamo il browser alla pagina

http://localhost:8080/opencms/setup/

di default Tomcat è in ascolto sulla porta standard 8080; naturalmente è necessario modificare la porta qualora abbiate configurato Tomcat in un modo differente.

Accedendo a questa pagina, viene avviato il wizard di installazione. Analizziamo i passaggi fondamentali:

STEP 0 - Accettazione della licenza d'uso

Viene proposta la licenza d'uso, nella quale viene messo in evidenza che OpenCMS è un software libero distribuito con licenza LGPL

Figura 1. wizard: accettazione licenza d'uso
(clic per ingrandire)


accettazione licenza d'uso

OpenCMS: installazione

Iniziamo la installazione vera e propria...

STEP 1 - Test dell'ambiente.

In questa fase viene verificata la compatibilità dell’ambiente con OpenCMS. In particolare vengono verificati:

  • Permessi alle cartelle.
  • Versione della JDK.
  • Accesso alla cartella temporanea.
  • Sistema Operativo.
  • Servlet Container.
Figura 2. wizard: verifica dell'ambiente
(clic per ingrandire)


verifica dell'ambiente

STEP 2 - Configurazione del database.

In questa fase è possibile scegliere il DBMS da utilizzare ed impostare i parametri tipici di accesso: host, porta, nome utente e password. Se non è già esistente, il database può essere creato contestualmente, ed inizializzato con la creazione di tutte le tabelle necessarie: è possibile scegliere tra una lista di DBMS supportati via JDBC, tra i quali MySQL e Postgres.

Figura 3. wizard: creazione database (mysql)
(clic per ingrandire)


creazione database

STEP 3 - Moduli da installare.

In questa fase è possibile stabilire quali moduli si desidera installare.

I moduli possono essere selezionati per macrofunzionalità o singolarmente cliccando su “Individual Module Selection”. Sono inclusi anche tutti i contenuti DEMO che, essendo la prima installazione, consiglio di installare.

La lista dei moduli utilizzabili con OpenCMS è molto ampia e sarebbe assai noioso elencarli qui, ma tra di essi è bene ricordare la presenza di moduli per

  • tipologie di contenuti "classici" dei CMS: gestione di articoli, eventi, news, gallerie, etc...
  • ricerca: ricordiamo che viene utilizzato il ben noto motore di ricerca java full-text lucene
  • gestione code e workflow di pubblicazione
  • gestione / prototipazione di moduli custom
  • gestioen di progetti
  • cron-jobs

e naturalmente l'elenco prosegue con funzionalità più specifiche

Figura 4. wizard: scelta dei moduli da installare
(clic per ingrandire)


scelta dei moduli da installare

STEP 4 - Impostazione del nome del portale e url di riferimento.

Al termine della procedura di installazione che impiegherà qualche minuto, a seconda dei moduli che abbiamo selezionato, possiamo visualizzare finalmente il nostro portale all'indirizzo

http://localhost:8080/opencms/opencms/index.html

Il pannello di amministrazione, invece, è disponibile all'indirizzo

http://localhost:8580/opencms/opencms/system/login/.

Di default, le credenziali di accesso dell'amministratore sono le seguenti:

  • username: Admin
  • password: admin

(da notare: la maiuscola per lo username!)

Dopo aver concluso l'installazione, nella prossima parte finalmente familiarizzeremo con le convenzioni dell'ambiente di lavoro di OpenCMS(workplace), e creeremo un prototipo di modulo custom.

Il workplace di OpenCMS

Accediamo ora alla console di amministrazione e analizziamo brevemente le funzionalità principali disponibili all'interno dell'ambiente di lavoro di OpenCMS (workplace):

Figura 5. workplace OpenCMS
(clic per ingrandire)


workplace OpenCMS

Nella toolbar, a partire da destra, troviamo le seguenti voci:

Project

– un menù a tendina, dal quale possiamo selezionare il progetto sul quale desideriamo lavorare. Di default ci sono due possibili valori, "offline" e "online". Di solito è consigliato lavorare sulla versione offline e, dopo aver verificato il corretto funzionamento delle modifiche apportate, pubblicare le modifiche anche sul sito “online”, semplicemente cliccando sul tastino "publish".

Site

Un menù a tendina, dal quale possiamo spostarci tra le directory del CMS, come se fosse il classico Gestione Risorse di Windows.

View

Un menù a tendina, che ci permette di selezionare una delle due viste disponibili, "Explorer" o “Administration”.

Nella vista Explorer troviamo tutte le pagine per la creazione e la navigazione del sito, mentre nella vista "Administration" troviamo tutti gli strumenti che ci permettono di gestire i moduli, il database, le utenze, i processi da schedulare ed altro ancora.

Preferences

Permette di modificare alcune impostazioni generali, come ad esempio la lingua, l’editor di riferimento, le impostazioni di default del pannello di amministrazione, le gallerie di immagini, ed altro ancora.

Generazione di un modulo per OpenCMS

Dopo aver fatto una breve panoramica, creiamo il nostro primo modulo: come da tradizione sarà un "HelloWorld", il cui scopo in questo caso sarà semplicemente quello di aggiungere un menù all'interno dell'ambiente.

Selezioniamo la View Administration, accediamo alla sezione Module Management e clicchiamo sulla voce New Module. Inseriamo le informazioni del nostro modulo:

  • Package name: it.html.opencms
  • Module name: HtmlModule
  • Module description: il nostro primo modulo
  • Module version: 1.0

Non dimentichiamo di abilitare il flag su tutte le voci della sezione Module folders in modo da creare in automatico tutte le cartelle appartenenti al nostro modulo.

Figura 6. creazione di un nuovo modulo OpenCMS
(clic per ingrandire)


creazione di un nuovo modulo OpenCMS

Abbiamo così creato la struttura per il nostro modulo personalizzato che possiamo visualizzare utilizzando la vista Explorer, nel percorso

/system/modules/

Come possiamo notare, il sistema ha creato per noi tutte le sotto-directory nella root del nostro modulo:

/system/modules/it.html.opencms
  • classes
  • elements
  • formatters
  • resources
  • schemas
  • templates

Accediamo alla directory templates e clicchiamo sul tasto New per creare la nostra prima pagina.
Selezioniamo JSP, inseriamo un nome, ad esempio helloWorld.jsp e salviamo. Per editare la JSP, clicchiamo con il tasto destro sull'icona JSP e selezioniamo Edit sourcecode.

Inseriamo del codice html e salviamo. Possiamo anche vedere un'anteprima della pagina cliccando sul nome del file con il tasto sinistro:

<h1>Hello World</h1>
<p>Questo è il nostro primo modulo creato con OpenCMS!</p>

Quello che abbiamo creato è un elemento modulare e riutilizzabile che possiamo inserire in una qualsiasi pagina. Definiamo adesso una pagina che richiama questo elemento ed associamo alla stessa una voce di menù.

Spostiamoci nella directory

/sites/default

clicchiamo su New e creiamo una nuova Folder.

Oltre al nome (HtmlTutorial), impostiamo come index file Page with free text.

Nella successiva schermata possiamo stabilire se la pagina deve essere associata ad una voce di menù scegliendo la voce Add to navigation ed impostando una etichetta.
(Possiamo anche definire la posizione della voce di menù rispetto a quelle precedentemente create)

L'ultimo step del wizard ci permette di selezionare il template di riferimento, cioè la nostra helloWorld.jsp.

Fatto questo, possiamo visualizzare l’anteprima della pagina appena creata cliccando sul nome della pagina. Se tutto è andato a buon fine, possiamo pubblicare le modifiche cliccando su Publish.

Sul nostro portale, adesso, troveremo una nuova voce di menù che visualizzerà la nostra pagina Hello World.

Figura 7. anteprima modulo "HelloWorld"
(clic per ingrandire)


anteprima modulo HelloWorld

Per coloro che volessero approfondire i concetti fin ora esposti, rimandiamo ai seguenti link di riferimento:


Ti consigliamo anche