Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Lo strumento Spray in Flash CS4

Esaminiamo brevemente le opzioni messe a disposizione dallo Spray tool, introdotto nel nuovo Flash CS4, e come sfruttarli per accelerare le operazioni di disegno
Esaminiamo brevemente le opzioni messe a disposizione dallo Spray tool, introdotto nel nuovo Flash CS4, e come sfruttarli per accelerare le operazioni di disegno
Link copiato negli appunti

Flash CS4 introduce due nuovi elementi di disegno, Deco tool e Spray, entrambi disponibili nella barra degli strumenti; si tratta di comandi pensati per facilitare la creazione di oggetti di design e animazioni.

Entrambi condividono lo stesso motore usato anche da altri strumenti della Creative Suite 4, per la creazione procedurale di sfondi ed oggetti, e sono particolarmente adatti per la generazione di pattern e riempimenti più o meno schematici (griglie, simmetrie e affini).

Lo strumento Spray si trova raggruppato insieme allo strumento Brush (pennello), è quindi accessibile con la stessa scorciatoia da tastiera di quest'ultimo, ovvero il tasto B. Quando questo strumento è selezionato vedremo il cursore del mouse trasformarsi in una piccola bomboletta.

Figura 1. Ubicazione dello strumento Spray
Strumento spray

Usando di default lo strumento spray sullo stage, otterremo solo un normale "spruzzo", proprio come una classica bomboletta, ovviamente possiamo personalizzare il colore e le dimensioni delle "gocce" (tramite l'opzione Brush). Possiamo anche scegliere di variare le dimensioni delle gocce attivando l'opzione random scaling.

Figura 2. Opzioni dello strumento Spray
Pannello proprieta'

L'opzione più interessante rimane comunque Symbol, che ci permette di scegliere un qualsiasi simbolo, presente in libreria, da usare come spray. Per farlo è sufficente cliccare sul tasto Edit, di fianco alla voce Spray, quindi selezionare uno dei movieclip presenti in libreria.

Figura 3. Opzioni dello strumento Spray dopo la selezione di un movieclip
Pannello proprieta'

Come possiamo vedere, abbiamo la possibilità di variare larghezza e altezza di base, attivare il random scaling (ovvero la dimensione casuale degli oggetti "spruzzati"), scegliere se ruotare l'oggetto ed eventualmente attivare la rotazione casuale.

Va notato che gli oggetti disegnati tramite lo strumento spray risulteranno come gruppo (praticamente un gruppo per ogni "spruzzata" con la bomboletta) e ogni oggetto all'interno di ogni gruppo sarà modificabile in seguito, indipendentemente dagli altri.

Figura 4. Esempio di uso dello strumento spray
Strumento spray in azione

È stato volontariamente lasciato selezionato un gruppo di oggetti per dimostrare come sia separato dagli altri, e quindi facilmente modificabile in un secondo momento.

Clonare clip animate

Riflettendo sul fatto che lo strumento Spray permette di usare dei movieclip come "base", è semplice intuire come si possano utilizzare non solo disegni statici, ma anche intere animazioni, che verranno duplicate in maniera rapida e con pochissimi click. Supponiamo di animare il nostro movieclip creando un movimento orizzontale con un percorso leggermente curvato:

Figura 5. L'animazione all'interno del movieclip
Animazione della clip

Portiamoci sulla root, selezioniamo lo strumento Spray, con attive le proprietà di random scaling e movieclip rotation, e con il nostro movieclip come forma base; spruzziamo alcune clip sullo stage, esportiamo e vedremo come in meno di 5 minuti avremo creato un effetto piuttosto gradevole, il tutto partendo sempre da un solo movieclip.

Animazione di più movieclip grazie allo strumento Spray

Qualora volessimo modificare l'animazione, basterà agire sul movieclip originale e i cambiamenti si rifletteranno automaticamente a tutti gli oggetti creati con lo spray: non sarà quindi necessario ridisegnare gli elementi, ma basterà modificare il movieclip base nella libreria.

Il movieclip di base può contenere anche codice Actionscript, nel seguente filmato ad esempio è stato posto uno stop all'ultimo frame dell'animazione, inoltre al primo frame della clip sono state inserite queste azioni:

this.addEventListener(MouseEvent.CLICK,sparisci)

function sparisci(evt:MouseEvent){
  this.visible = false
}

L'animazione non si ripeterà come nel caso precedente, inoltre cliccando su una bolla ne causeremo la sparizione.

Movieclip spruzzate con lo strumento Spray e contenenti azioni

In conclusione, lo strumento Spray offre un numero piuttosto esiguo di opzioni, ma permette di accelerare notevolmente il lavoro quando è necessario riempire delle aree con animazioni particolari, rende ad esempio molto semplice la creazione di effetti di particelle, inoltre la possibilità di sfruttare Actionscript aumenta notevolmente le possibilità, ad esempio si può ovviare dinamicamente alla mancanza nel pannello proprietà di un'opzione che permetta la colorazione casuale delle clip.


Ti consigliamo anche