Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Lettori alternativi di feed RSS e Atom

Leggere i feed con il browser, il programma di email, dal palmare e dal cellulare
Leggere i feed con il browser, il programma di email, dal palmare e dal cellulare
Link copiato negli appunti

Desktop aggregator e Web aggregator sono state le prime due tipologie di lettori per feed comparse nel web. Tuttavia non è passato molto tempo prima che qualche programmatore si accorgesse delle potenzialità e dell'elevata elasticità dei formati RSS e Atom decidendo di creare soluzioni alternative per leggere, aggregare e convertire i file.

Come sottolineato nell'articolo dedicato ai «Lettori standard per RSS e Atom», le specifiche Atom ed RSS sono in realtà applicazioni dell'XML, nato in particolare come formato di interscambio tra linguaggi ed applicazioni e noto proprio per la sua efficienza.

Per venire incontro alle esigenze meno comuni, nel tempo sono nate numerose altre forme di lettori per integrare la gestione dei feed su dispositivi portatili , palmari ed addirittura telefoni cellulari . È sufficiente dare uno sguardo alle cose che si possono fare con l'Rss per rendersi conto che, probabilmente, l'unico limite è la fantasia.

Analizziamo allora le principali modalità alternative per scaricare, leggere ed aggregare un newsfeed.

Plugin e Supporto integrato

Fiutando le enormi potenzialità offerte dai formati di syndication, molti programmatori hanno deciso di integrare nelle proprie applicazioni un supporto più o meno avanzato per l'aggregazione dei contenuti. È nato così quello che si potrebbe definire il supporto integrato per Rss e Atom.

Questa funzionalità è molto frequente nei browser che possono così ampliare il numero di opzioni messe a disposizione dei propri utenti.

Firefox ed i Live Bookmarks

Sono un esempio di questa implementazione Mozilla Firefox e Mozilla Suite che, con la tecnologia denominata live bookmark, permettono di inserire nell'elenco dei preferiti delle speciali cartelle il cui contenuto è in realtà una lista degli elementi del feed sorgente sottoscritto. Questi due browser integrano inoltre un meccanismo di auto-individuazione che segnala visivamente all'utente la presenza di un feed sul sito attivo, a condizione che il webmaster abbia reso disponibile tale funzionalità.

Nel tempo numerosi altri browser hanno seguito le orme dei prodotti made in Mozilla. Per fare altri nomi sia Safari, il noto browser per utenti Mac, sia Opera integrano il supporto per i feed nelle loro versioni più recenti.

E cosa dire di Internet Explorer? Purtroppo, nonostante le numerose patch ed i 2 service pack si dovrà attendere la versione 7 di questo browser, attualmente in fase beta, che integrerà il supporto nativo per le specifiche Rss e Atom.

A coprire, e soprattutto approfittare, di questa mancanza ci hanno pensato i programmatori di browser alternativi basati sul motore di IE. Ad esempio, Maxthon e Avant Browser già da tempo integrano un supporto per la lettura di feed. Se proprio non avete intenzione di abbandonare Internet Explorer considerate di dare uno sguardo a questi due ottimi prodotti.

Siccome non solo di browser vivono i navigatori della rete, ecco che anche altre tipologie di programmi non hanno perso tempo per vantare la compatibilità con gli RSS. Ancora una volta la fondazione Mozilla è stata tra i primi team di sviluppo a seguire questa strada integrando in Thunderbird un lettore di newsfeed.

Dove non arrivano gli sviluppatori di un prodotto spesso arrivano altri programmatori, soprattutto se si parla di applicazioni gratuite e/o open source. Ecco dunque che fanno la loro comparsa i plugin, piccoli programmi che una volta installati sono in grado di espandere le funzionalità del programma base.

Ebbene sì. Anche in questo caso l'applicazione che più si presta ad esempi è nuovamente Mozilla Firefox che in campo di plugin sicuramente non ha rivali. Se siete utenti di questo browser e non vi accontentate dei live bookmark non perdete tempo e correte a navigare la lista dei plugin per leggere i newsfeed. Molti di questi funzionano anche su Mozilla Suite ed alcuni su Thunderbird.

Tra i più gettonati segnaliamo:

  • Sage - uno tra i più conosciuti e diffusi plugin per feed
  • Pluck Firefox Edition - definirlo un plugin è sicuramente restrittivo anche se di fatto lo è. Si tratta comunque di una completa interfaccia per la gestione e sincronizzazione di Atom e RSS.

Per gli utenti di Microsoft Outlook è disponibile intraVnews mentre gli affezionati di Internet Explorer potranno espandere le funzionalità del browser con Pluck Internet Explorer Edition.

Email aggregator

Se rientrate tra gli utenti che preferiscono utilizzare le email ma desiderano ugualmente sfruttare gli RSS offerti dai siti niente paura: alcuni programmatori hanno pensato anche a voi.

Rmail è un essenziale email aggregator. Basta un indirizzo di posta elettronica e l'URL del feed ed il gioco è fatto.

Se poi siete un webmaster, Randy Morin pubblica le istruzioni per integrare nel vostro sito una form per agevolare gli utenti nella fase di iscrizione ai vostri RSS.

Il programma provvederà a verificare automaticamente gli indirizzi a cui siete iscritti e ogni ora invierà, direttamente alla vostra email, un messaggio contenente il titolo ed il contenuto degli ultimi inserimenti.

Se Rmail non soddisfa le vostre aspettative non dimenticate di dare uno sguardo a RssFwd o Feednation.

Pda e Mobile aggregator

Dopo programmi, email e plugin non potevano mancare applicazioni per palmari, siano essi basati su sistema operativo Pockect PC o Palm OS.

Per i primi è disponibile RSS Sync, un leggero e versatile programmino in grado di aggregare file RSS, Atom e RDF. È possibile gestire le proprie sottoscrizioni ed esportarle in un file OPML. Il programma mantiene un proprio database interno delle news per garantire l'integrità degli indici.

Per gli utenti Palm OS è disponibile Hand/Rss. Il programma è in grado di gestire le sottoscrizioni nei più comuni formati e viene rilasciato con un elenco predefinito di feed già inseriti.

Per i più Hi-Tech le novità più recenti sono sicuramente i lettori Rss per telefoni cellulari. SmartRSS è un completo lettore per dispositivi dotati del sistema operativo MS Windows per SmartPhones. È un prodotto realmente eccezionale in grado di gestire anche il podcasting e vale sicuramente i $14.99 necessari per l'acquisto.

FoCuS è un lettore di RSS gratuito per i cellulari con supporto J2ME, disponibile anche in italiano. Altre alternative sono mReader e Mobile RSS Reader, quest'ultimo a pagamento.

Chi non dispone di cellulari dell'ultima generazione può ugualmente leggere i contenuti dei feed RSS preferiti utilizzando le diffuse connessioni WAP o GPRS. Allo scopo può essere utile rss2wap, un servizio gratuito per convertire feed Atom e Rss in formati compatibili con i protocolli per telefonini.


Ti consigliamo anche