Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Le novità di Joomla 1.6 beta 1

Le ACL, le categorie e la gestione SEO più approfondita, un backend accattivante e altre novità da provare con la beta di Joomla 1.6
Le ACL, le categorie e la gestione SEO più approfondita, un backend accattivante e altre novità da provare con la beta di Joomla 1.6
Link copiato negli appunti

Con il rilascio della prima beta, Joomla 1.6 diventa disponibile per i test e la ricerca di eventuali bug da parte della community. Test che si affiancheranno a quelli già svolti dal team degli sviluppatori e da esperti del CMS.

In queste pagine esamineremo le più importanti novità promesse dal nuovo rilascio:

  • interfaccia di backend maggiormente user friendly grazie al largo utilizzo di Ajax
  • sistema rinnovato per le ACL con un maggiore controllo sugli accessi
  • supporto per la creazione di una gerarchia illimitata di categorie e sottocategorie
  • aggiornamento delle estensioni migliorato e semplificato da una procedura di update praticamente automatica
  • nuovi strumenti per ottimizzare i metatag per le categorie e l'indicizzazione sui motori di ricerca

ACL: il sistema per il controllo degli accessi

Uno dei miglioramenti più interessanti tra quelli introdotti con la beta 1 di Joomla 1.6 è relativo all'ACL: grazie alle nuove funzionalità introdotte gli amministratori del sito avranno un maggiore controllo sulle utenze, stabilendo chi potrà visualizzare e gestire i differenti contenuti, senza la necessità di installare estensioni per disporre di features addizionali.

Per definire un nuovo livello d'accesso basterà recarsi sul percorso del pannello di controllo:

Users > Add New Access Level

Qui sarà possibile definire un nome per il livello che si desidera creare e associare ad esso uno o più gruppi di appartenenza:

Figura 1. Aggiungere un nuovo livello di accesso
Aggiungere un nuovo livello di accesso

Una volta confermata la nuova voce inserita, sarà possibile crearne immediatamente un'altra ("Save & New") o chiudere la finestra corrente (Save & Close) e andare sul percorso:

Users > User Manager: Access Levels 

Per visualizzare il nuovo livello di accesso disponibile che potrà essere selezionato, modificato o rimosso dalla ACL:

Figura 2. Selezionare i livelli di accesso
Selezionare i livelli di accesso

Cliccando su:

Options > Permissions

oppure seguendo il percorso:

Site > Global Configuration > Permissions

Si arriva ad una maschera in cui definire, voce per voce, le caratteristiche associate ai diversi livelli di accesso:

Figura 3. Modificare il livelli di accesso
Modificare il livelli di accesso

Categorie illimitate

Joomla 1.6 beta 1 permette ora la creazione di categorie illimitate sia in senso orizzontale (categorie di uguale livello gerarchico) che in profondità (sottocategorie); gli amministratori del sito e i creatori di contenuti, potranno ora aggiungere quante categorie desiderano senza preoccuparsi di eventuali limiti imposti dalla piattaforma; recandosi su:

Content > Add New Category

Sarà possibile aggiungere una nuova categoria, inoltre, per ogni categoria verrà fornita la possibilità di definire le regole di accesso sulla base dei diversi livelli disponibili:

Figura 4. Definire una categoria
Definire una categoria

Una volta create le nuove categorie, queste saranno visualizzabili e gestibili sul percorso:

Content > Category Manager

L'aggiornamento delle estensioni

Con la versione 1.6 beta 1, Joomla mette a disposizione un sistema avanzato per l'aggiornamento delle estensioni che permette di tenere sotto controllo le nuove release e sapere se sono state effettuate correzioni.

L'update delle estensioni sarà automatico, agli utenti sarà richiesto semplicemente un click di conferma, la gestione degli aggiornamenti viene fornita attraverso il percorso:

Extensions > Extension Manager: Update
Figura 5. Update automatico delle estensioni
Update automatico delle estensioni

Cliccando su Find Update sarà possibile ottenere una lista completa di tutte le estensioni da aggiornare, a questo punto basterà selezionare i nomi di quelle per le quali si desidera procedere e cliccare su Update per concludere la procedura.

Nuovi strumenti per la SEO

Come anticipato, Joomla 1.6 beta 1 presenta anche alcune interessanti novità anche per quanto riguarda la SEO (Search Engine Optimization), tra cui per esempio:

  • funzionalità per personalizzare i metatags "title" delle categorie incrementando le possibilità di indicizzazione e posizionamento dei contenuti sui motori di ricerca
  • strumenti per l'impostazione dei redirect 301

La possibilità di gestire il metatag title per gli articoli era già disponibile in Joomla 1.5, ora però è stato introdotto un sostanziale miglioramento dando la possibilità agli utilizzatori di controllare anche i metatags relativi a tutte le categorie.

Recandosi sul percorso:

Menus > Menu Manager > Menu Items

sarà possibile cliccare su una delle voci elencate e successivamente su Metadata Options, per gestire anche i metatag Description e Keywords nonché numerose altre voci utili per la SEO:

Figura 6. Dettagli SEO per ogni contenuto
Dettagli SEO per ogni contenuto

La gestione dei redirect 301 è invece disponibile sul percorso:

Components > Redirect

Qui sarà possibile indicare all'applicazione l'URL della pagina per la quale si desidera effettuare la redirezione, l'URL della pagina di destinazione ed eventuali commenti a corredo dell'operazione effettuata:

Figura 7. Definire un redirect 301 con Joomla
Definire un redirect 301 con Joomla

Ogni redirect definito potrà essere abilitato o disabilitato in qualsiasi momento.

Conclusioni

Oltre a quelle elencate in questa breve trattazione, Joomla 1.6.1 offre altre novità interessanti, come il supporto per il Layout semantico XHTML, che metterà a disposizione una migliore struttura per la presentazione dei contenuti.

Non tutte le promesse sono state mantenute, almeno per il momento, per esempio manca ancora un componente integrato per la gestione dei commenti, le modifiche introdotte sono però estremamente interessanti, vale quindi la pena di scaricare la release per effettuare e testarla.

Naturalmente questa versione non è stabile, quindi non è possibile utilizzarla in ambienti di produzione.


Ti consigliamo anche