Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Lavorare nel Digital: Professioni più richieste nel 2022

Link copiato negli appunti

L'Italia è ancora oggi un Paese in ritardo per quanto riguarda l’occupazione, soprattutto quando si parla del settore digitale e delle relative professioni. In Europa siamo infatti al terzo posto per tasso di disoccupazione e al primo posto per tasso di NEET.

Sebbene alcune nuove professioni digitali siano tra le più ricercate e pagate nel mercato del lavoro, le figure specializzate nel digitale sembrano scarseggiare, non rispondendo in maniera adeguata alla richiesta crescente da parte delle aziende.

Scopriamo nel dettaglio in che modo è cambiato e sta continuando a cambiare il mondo del lavoro grazie alla diffusione di Internet, quali sono i lavori digitali più richiesti del momento e in che modo è possibile intraprendere percorsi professionali di questo tipo.

Internet e Lavoro: come è cambiato lo scenario

L’enorme cambiamento che sta vivendo il mondo del lavoro è sotto gli occhi di tutti: con le innovazioni tecnologiche stanno nascendo continuamente figure professionali del tutto nuove, con alcuni mestieri più tradizionali che lasciano il posto alle loro evoluzioni moderne (che sono, per certi versi, anche più accessibili).

Basti pensare alle sedi fisiche di istituti bancari, agenzie immobiliari e di viaggio, per esempio, ormai quasi completamente online, o a mestieri del tutto nuovi che offrono ai giovani lavoratori delle prospettive di crescita e guadagno decisamente interessanti.

Inoltre, se in passato un lavoro ben retribuito non poteva prescindere dal conseguimento di una laurea e di altri titoli di studio specifici e ben delineati, oggi chiunque può inserirsi nel mercato del lavoro digitale anche partendo da zero.

Uno scenario di questo genere implica un approccio votato alla massima flessibilità e versatilità, anche grazie all’introduzione dello smart working, con orari decisamente più dinamici e un’organizzazione dei flussi quasi del tutto autogestita, in particolar modo per i lavori digitali.

Se è vero che grazie a Internet oggi si ha accesso a molte più opportunità lavorative rispetto al passato (si pensi alle posizioni in modalità ibrida e full remote), bisogna anche considerare la maggiore competizione a livello professionale, che spinge i lavoratori a tenersi sempre aggiornati e al passo con i tempi, così da essere sempre appetibili per il mercato del lavoro (digitale in primis).

Le principali professioni nel Digital

In linea generale, possiamo affermare che la maggior parte delle aziende italiane si sta muovendo per apportare migliorie in campo digitale, non solo per restare al passo coi tempi, ma anche per attirare e impiegare nuove figure professionali capaci di ottimizzare i processi in ogni fase, massimizzando così anche i risultati.

Come vedremo più avanti, i lavori digitali più gettonati del momento sono quelli più strettamente legati al mondo dell’informatica e della gestione dei dati. Tali professioni del web sono oggi assolutamente necessarie per garantire la stabilità di un sistema centralizzato alla base di siti e servizi digitali.

Si tratta più nello specifico di professioni digitali che hanno a che fare con il web, con i software, reti e applicativi, mobile app, intelligenza artificiale, comunicazione, digital economy e cybersecurity.

Le Soft Skills nel Lavoro Digitale

Prima di approfondire i singoli mestieri digitali più ricercati del momento, è bene sapere che quelle tecniche non sono le uniche abilità necessarie per occupare ruoli professionali di questo genere.

Per lavorare nel digitale serve infatti essere in possesso anche di caratteristiche definite soft skills. Queste sono delle abilità meno “meccaniche” e più umane, che consentono di adattarsi, evolversi e fare da catalizzatori all’interno di un universo in costante cambiamento.

Tra le soft skill più importanti troviamo l’apertura al cambiamento, la voglia di restare al passo con le innovazioni più all’avanguardia in ambito informatico, la capacità di comunicare, supportare e collaborare con colleghi, di innovare i processi e migliorare allo stesso tempo la produttività del team.

Esistono poi ulteriori abilità facenti parti delle cosiddette digital soft skill, più trasversali e inerenti al lavoro digitale: parliamo della capacità di problem solving, di raccogliere e sfruttare informazioni reperite sul web e di approfondire e saper utilizzare gli strumenti tecnologici più all’avanguardia a vantaggio dell’azienda.

Le 5 Professioni Informatiche più richieste Oggi

Tra i numerosi lavori digitali online esistenti, ce ne sono alcuni che sono oggi i più richiesti in assoluto da parte di piccole, medie e grandi aziende.

Le professioni dell'informatica più richieste del momento sono:

  • web developer
  • tecnico help desk
  • amministratore di database
  • cybersecurity analyst
  • cloud architect.

Partiamo subito dal web developer, la figura professionale digitale più gettonata degli ultimi anni. Il lavoro dello sviluppatore web consiste nello sviluppo di siti e applicazioni web e nella gestione del lato front end (ossia l’interfaccia visibile all’utente) e back end (ossia la gestione dei server, del codice e dei database).

Il tecnico help desk si occupa di rispondere in maniera rapida ed efficace alle richieste di assistenza degli utenti. La figura professionale in questione deve quindi essere sempre aggiornata su eventuali cambiamenti della piattaforma digitale di riferimento, così da poter sempre restituire delle soluzioni in maniera tempestiva e precisa.

Passiamo poi a un'altra professione in ambito informatico: l’amministratore di database, che si occupa della gestione di dati e informazioni (talvolta private e sensibili) presenti all’interno di un database. Ogni applicazione web dispone di una base di dati come email, indirizzi fisici, password e molto altro ancora; per questo motivo, è doveroso affidare la gestione di tali dati a una figura professionale digitale che sappia proteggerli e utilizzarli evitando qualsiasi problema in questo senso.

Un’altra delle professioni del web che sono oggi di fondamentale importanza è quella del cybersecurity analyst, che analizza e previene ogni possibile minaccia informatica. Si tratta di un ruolo cruciale all’interno di un’azienda, in quanto evita danni potenzialmente importanti su reti, dati, siti e programmi di aziende e compagnie. A causa dei numerosi e gravi attacchi informatici che hanno avuto luogo negli ultimi anni, quello del cybersecurity analist è oggi uno dei lavori digitali più richiesti in assoluto.

Infine, tra i lavori digitali più richiesti troviamo il cloud architect, che progetta e realizza sistemi di archiviazione e trasferimento di file e dati online all’interno di ambienti virtuali basati sulla tecnologia cloud.

Professioni informatiche senza laurea

Tra i vantaggi della grande diffusione e richiesta delle professioni digitali includiamo sicuramente la maggiore accessibilità rispetto ai lavori più tradizionali.

Chiunque infatti, anche in assenza di un titolo di studio accademico specifico, può avviare la propria carriera professionale digitale in diversi ambiti; naturalmente, le figure che operano in settori più sensibili necessitano di una formazione ben più approfondita (come abbiamo visto per il cybersecurity analist, per esempio), ma moltissimi lavori nel digitale possono essere svolti con successo anche dopo pochi mesi di studio.

Basti pensare al web developer, in cima alla classifica delle professioni digitali più richieste. Per diventare sviluppatore web non è obbligatorio conseguire una laurea in informatica: tramite dei corsi online appositamente progettati e con certificazione finale ci si può formare direttamente online in pochi mesi, facendo pratica su progetti reali.

*Paghi solo quando trovi lavoro

Lo stesso può dirsi del copywriter, che grazie alla sua fantasia e alle sue abilità comunicative e tecniche può generare contenuti commerciali di ogni tipo, anche senza una laurea specifica. Tra i lavori online più richiesti e che possono essere svolti anche senza laurea troviamo anche l’e-commerce project manager, che si occupa di gestire la struttura di e-commerce delle aziende, facendo attenzione a rientrare nel budget e nei tempi prestabiliti.

I lavori nel digitale per i quali non è necessaria la laurea sono anche quelli più richiesti nel campo del marketing: parliamo del social media manager, ad esempio, insieme al web analyst, al SEO/SEM specialist e al digital marketing specialist, per i quali è richiesta esclusivamente una formazione verticale e mirata nel settore di riferimento.

Lavorare nel Digitale e Futuro

Il futuro rimane ovviamente sempre incerto, ma possiamo avanzare delle ipotesi su ciò che riserva il mondo delle professioni digitali del futuro.
Il mondo dell’informatica è infatti in continuo e veloce mutamento, richiedendo la stessa dinamicità anche alle figure professionali che ne fanno parte.

Dopo il 2020, inoltre, c’è stata un’accelerazione notevole per quanto riguarda l’utilizzo di modalità di lavoro ibride e flessibili; tale profondo e repentino cambiamento ha dimostrato quanto il nostro modo di relazionarci con l’attività professionale possa essere rivoluzionato e ottimizzato.

Lavorare nel digitale può sicuramente portare innumerevoli vantaggi, ma a patto di non perdere tutti quegli aspetti prettamente "umani" che, nella quotidianità lavorativa, possono dare un contributo assolutamente positivo. Ci riferiamo ad esempio alla collaborazione all’interno dei team di lavoro e allo scambio di idee, che può aumentare notevolmente la produttività di qualunque professionista digitale.

La soluzione migliore per un approccio sano al lavoro digitale del futuro consisterà infatti nel non perdere ma, al contrario, valorizzare e incoraggiare l'acquisizione delle soft skill di cui abbiamo parlato in precedenza, integrandole nell’attività professionale per arricchirla e distinguerla dal semplice svolgimento di una mansione.

Altro accorgimento oggi indispensabile consiste nel convertire processi e approcci ormai obsoleti in una visione più lungimirante, sostenibile ed etica del lavoro stesso.

Domande frequenti sui lavori digitali

Quali sono le professioni informatiche più richieste oggi in italia?

I cinque lavori informatici più richiesti oggi sono: web developer, tecnico help desk, amministratore di database, cybersecurity analyst e cloud architect.

Lavorare nel digital conviene?

Come in ogni altro ambito lavorativo, la “convenienza” dei lavori digitali dipende molto dalle proprie ambizioni ed esigenze. Lo stipendio di base di un lavoratore digitale si aggira intorno ai 30.000 euro all’anno e può arrivare a superare anche i 60.000 euro all’anno dopo molti anni di esperienza.

Se si considerano il potenziale guadagno, le possibilità di fare carriera e l’assenza di titoli di studio obbligatori per intraprendere un percorso in ambito digitale, si può affermare che lavorare nel digital è una soluzione assolutamente vantaggiosa.

Quali titoli di studio servono per lavorare nel digital?

Alcune delle posizioni più richieste nel digital non richiedono titoli di studio particolari. Per iniziare a sviluppare applicazioni web, per esempio, non è assolutamente richiesta una laurea: è sufficiente frequentare un corso di pochi mesi (possibilmente con certificazione finale) per acquisire le competenze tecniche specifiche necessarie per lavorare in questo campo.


Ti consigliamo anche