Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Gallery: una galleria di foto in PHP

La migliore galleria di foto in PHP. Come installare, configurare e gestire Gallery, per pubblicare le foto in PHP
La migliore galleria di foto in PHP. Come installare, configurare e gestire Gallery, per pubblicare le foto in PHP
Link copiato negli appunti

La condivisione delle immagini è un fenomeno diffuso su internet. Inserire immagini sul proprio blog o forum è diventata una cosa molto semplice, con pochi clic e senza operazioni complicate si può ora mai fare tutto.

Se volessimo usare applicazioni esterne potremmo fare un salto usare Flickr o PicasaWeb. Se invece volessimo pubblicare sul nostro sito tutte le nostre immagini, per condividerle con amici e parenti oppure per creare una galleria personale, ci occorrerebbe un'apposita applicazione web.

Ecco che entra in campo Gallery, uno dei più noti e utilizzati software per la creazione e gestione di gallerie di immagini.

Il logo di Gallery

Attualmente Gallery è uno dei migliori software basati sul Web per gestire in modo avanzato e professionale la propria galleria di immagini. Supporta molte funzioni ed inoltre, per chi volesse, può essere integrato con oltre 25 versioni di blog, forum, portali e CMS. Gallery è stato scritto pensando principalmente all'utilizzo da parte di tutti i tipi di utenti, principianti compresi (ma non per questo manca di funzioni per gli utenti più avanzati) e la sua installazione è semplice, guidata e si completa con pochi clic.

Con Gallery si ha la possibilità personalizzare il tema, si può sceglierne uno già fatto direttamente dal pannello di amministrazioni oppure crearne uno secondo i propri gusti. Non lasciatevi spaventare dal sito completamente in lingua inglese, il software supporta oltre 20 linguaggi di localizzazione tra cui l'italiano.

Prima di procedere, vediamo i requisiti minimi richiesti per poter procedere con l'installazione:

  • WebServer: Apache 1.x o 2.x (raccomandato dagli sviluppatori di Gallery), IIS ultima versione;
  • Sottosistema PHP: Gallery 2 richiede PHP 5.2 o superiori per funzionare al massimo delle prestazioni, funziona anche con le altre versioni di PHP ma non al massimo delle sue potenzialità. Con PHP 5.0.5 Gallery 2 ha dei problemi dovuti ad un bug in questa versione del PHP;
  • Database: MySQL 3.x or 4.x, 5.x, PostgreSQL 7.x, 8.x, Oracle 9i or 10g, IBM DB2 8.2, Microsoft SQL Server.

Se il nostro server sul quale è ospitato il nostro sito soddisfa tutti questi criteri allora possiamo procedere con il download e l'installazione del software, altrimenti dobbiamo obbligatoriamente sistemare i parametri richiesti pena il malfunzionamento dello script.

Download e installazione 

Dopo aver descritto la maggior parte delle potenzialità di questo script e elencato i requisiti minimi richiesti per l'installazione vediamo di scaricare l'ultima versione e di procedere con l'installazione. Accediamo alla sezione Download del sito; l'ultima versione di Gallery 2 sarà sempre disponibile cliccando sull'icona, al centro pagina, Download Gallery (nel momento in cui scrivo la versione più aggiornata è la 2.2.6 del peso di 10MB circa).

Scarichiamo il file compresso in locale e scompattiamolo, dopo di che procediamo con il caricare tutta la cartella e i file sul nostro web server. Fate ben attenzione: il nome della cartella in cui sono contenuti i file sarà poi il nome della cartella da digitare nella barra degli indirizzi per raggiungere la sezione della galleria di immagini. Pertanto se lasciamo il nome originale della cartella (che è "gallery2") poi per accedere alla galleria nel nostro sito dovremo digitare: http://www.miosito.it/gallery2/.

Ci conviene quindi rinominarlo in qualcosa di più intuitivo, tipo: /foto oppure /immagini. Se invece volete fare in modo che il vostro sito ospiti solamente la galleria caricate tutti i file all'interno della radice del sito.

Installazione

Come già detto prima Gallery è stato costruito per essere facile, intuitivo e potente. Per tanto l'installazione, che si sviluppa in 11 passaggi o step, non sarà per nulla difficile. Una volta che abbiamo caricato tutti i file sul nostro web server posizioniamoci con il browser all'indirizzo della cartella di Gallery (come detto prima http://www.miosito.it/gallery2/).

Si aprirà una in automatico la procedura guidata di installazione; come potete vedere dall'immagine di seguito.

Figura 1: Procedura guidata di installazione
Procedura guidata di installazione

Iniziamo cliccando su Inizia Installazione in modo da avviare il processo automatico. Al secondo passaggio abbiamo un controllo di sicurezza davvero utile che pochi script effettuano al momento dell'installazione.

Questo controllo impedisce che utenti esterni eseguano l'installazione al posto nostro, mi spiego meglio: mettiamo che carichiamo tutti i file sul nostro web server di Gallery e poi decidiamo che l'installazione la vogliamo fare con calma il giorno dopo. Può capitare che un utente esterno completi l'installazione al posto nostro prendendo di fatto il controllo del software senza che noi ne sappiamo nulla.

Il controllo di sicurezza del primo passaggio obbliga chi installa a caricare nella cartella di Gallery un file con un codice univoco, questo gli permette di riconoscere il vero amministratore del sito. Per completare l'autenticazione clicchiamo sul link versione corretta di login.txt scaricando così il file che poi dovrà essere caricato nella directory principale di Gallery.

Figura 2: Autenticazione installazione
Autenticazione installazione

Una volta caricato il file clicchiamo su Autenticami, se tutto è stato eseguito correttamente si avvierà la procedura guidata che controllerà il nostro server per verificare che siano soddisfatti i requisiti minimi che vi ho elencato precedentemente. Dato che prima di partire con l'installazione abbiamo verificato personalmente i requisiti minimi non ci dovrebbero essere problemi, passiamo dunque allo step 3, selezioniamo l'opzione Installazione Standard.

Al passaggio Configurazione Storage ci viene consigliato di cambiare il nome della cartella in cui vengono memorizzate le immagini oppure, ancora meglio, di selezionare una cartella che non si accessibile dal web. Come potete leggere lo script ci consiglia di effettuare questa operazione per motivi di sicurezza e non di funzionamento.

Per dare un nome casuale alla cartella basta semplicemente aggiungere alla text box (vedi figura 3) che compare alcuni caratteri casuali dopo "g2data" come, consiglia lo script. Io ho semplicemente aggiunto caratteri semplici giusto per esempio.

Figura 3: Configurazione Storage, impostazioni cartella immagini
Configurazione Storage, impostazioni cartella immagini

Procediamo con l'installazione salvando il nome della cartella e arrivando allo step 5 dove sono richiesti i dati di accesso al nostro database. Vi ricordo che bisogna creare un nuovo database dove saranno ospitate le tabelle di Gallery per poter procedere, nel caso non si disponga di ulteriori database possiamo anche inserire il nome di uno già esistente. Aggiungiamo quindi username, password e nome database oppure se abbiamo esigenze particolari e siamo esperti possiamo modificare anche gli altri parametri.

Negli step successivi non ci si troverà di fronte a nulla di complicato: ci verrà richiesto di definire i dati di accesso dell'utente amministratore e se vogliamo o meno installare i plug-in visualizzati. I plug-in sono strumenti aggiuntivi che portano nuove funzioni al software, il mio consiglio è quello di installarli, cliccate quindi su Attiva i Moduli Selezionati. Prima di terminare l'installazione ci viene consigliato di leggere la guida sulla sicurezza presente a questo indirizzo: http://codex.gallery2.org/Gallery2:Security.

Nella seconda parte di questo articolo vedremo la configurazione e la gestione di Gallery.

Dopo aver effettuato tutti i passaggi dell'installazione e esserci assicurati che quest'ultima sia andata a buon fine, apriamo la nostra galleria posizionandoci nella radice principale del sito con il nostro browser.

Impostazioni principali e utilizzo

La finestra che ci viene presentata per la prima volta è quella standard con il tema di default. Per iniziare a modificare le impostazioni ed inserire i primi contenuti dobbiamo effettuare il log-in con i dati dell'amministratore (quelli che abbiamo inserito a circa metà della procedura di installazione). Il link per raggiungere la pagina di accesso lo si trova nell'header nella parte destra; inseriamo i nostri dati e verremo rindirizzati alla pagina principale ma con molte più funzioni attive di prima.

Figura 4: Menu funzioni di amministrazione
Menu funzioni di amministrazione

Ora che abbiamo i permessi di amministratore possiamo gestire in modo completo la nostra galleria, prima di proseguire è però giusto fare alcune considerazioni su come è sezionato e come lavora l'applicazione. Gallery funziona in modo molto semplice: i suoi contenuti sono divisi in tre aree: galleria, album e oggetti.

La Galleria è la macrocategoria in cui sono contenuti gli album e gli oggetti che altro non sono che le immagini. Quando siamo nella pagina principale di Gallery ci troviamo nella galleria: un po' come una mostra d'arte in un museo (appunto la galleria) che contiene più artisti (i diversi album) i quali hanno le loro opere (le immagini).

Creazione degli album 

Creiamo allora il nostro primo album cliccando su Aggiungi Album nel menu a sinistra.

Non appena caricata la pagina ci vengono mostrate alcune text box in cui dobbiamo inserire i dati del nostro nuovo album. Il dato più importante che dobbiamo inserire è il nome relativo all'Album in quanto poi sarà lo stesso nome che acquisirà la cartella sul server ed in cui saranno salvate le immagini inserite. Per questo ci viene consigliato di utilizzare solamente caratteri alfanumerici (cioè lettere e numeri), underscore o trattini; in quanto non si possono utilizzare caratteri diversi per i nomi delle cartelle.

Il Titolo dell'album invece sarà quello che verrà mostrato ogni qual volta accediamo allo stesso, in pratica il suo vero nome. Il punto successivo, cioè Sommario rappresenta la dicitura che sarà mostrata nell'indice della galleria quando abbiamo in mostra tutti i nostri album. In pratica è una piccola descrizione che ci introduce all'album.

Le Keywords sono parole chiave che vengono mostrate nell'indice e sono utili in fase di ricerca. Se la nostra galleria presenta tanti album sono molto utili quando facciamo delle ricerche specifiche. Vediamo di inserire parole chiavi che descrivino il nostro album. La Descrizione infine illustra il contenuto dell'album, completiamo il campo e terminiamo la procedura cliccando sul pulsante Crea.

Gallery crea il nostro album e ci porta alla pagina di amministrazione dello stesso per permetterci di apportare le impostazioni primarie da effettuare ad ogni album. Le vediamo nella pagina successiva.

Configurazione dell'album

La pagina di amministrazione e configurazione dell'album si presenta più o meno così:

Figura 5: Pagina di configurazione Album
Pagina di configurazione Album

Partiamo dall'inizio, abbiamo l'Ordinamento che ci permette, appunto, di ordinare le immagini contenute secondo vari criteri tutti elencati nel menu a tendina, per attivarli ci basta selezionare le opzioni che preferiamo.

L'Anteprima invece definisce la dimensione massima dell'anteprima dell'immagine mostrate nell'indice, sia dell'album sia della galleria. Il passo dopo Immagini Ridimensionate definisce la dimensione che avrà l'immagine una volta aperta all'interno dell'album, ovviamente se questa supera altezza e larghezza impostate poi sarà sempre possibile visualizzarla nelle sue dimensioni reali.

Se non avete particolari esigenze potete lasciare i dati che ci sono di default, vi ricordo anche che queste impostazioni possono essere modificate in qualsiasi momento.

Il punto Applica configurazione agli oggetti esistenti ci permette di sistemare tutti i sotto oggetti e sotto album in modo automatico se apportiamo modifiche dopo che questi sono stati già creati da tempo e riempiti di immagini. Ora che abbiamo creato il nostro album possiamo tornare in homepage ove avremo l'indice di tutti i nostri oggetti, ovviamente noi avremo solamente quello appena creato.

Pubblicazione delle immagini 

Siamo pronti per riempire l'album con le nostre immagini oppure si può anche creare dei sotto-album per chi ne avesse l'esigenza. I passaggi sono identici a quelli elencati precedentemente l'unica cosa è che prima dobbiamo posizionarci prima nell'album per creare poi il sotto-album.

Come potete vedere l'album non presenta nessuna anteprima in quanto è vuoto; per accedervi clicchiamo sulla scritta Nessuna anteprima. Come avrete visto sotto a questa scritta abbiamo un menu a tendina, il quale ci permette di avere sotto mano tutte le funzione di amministrazione. Appena aperto l'album ci comunica che non ci sono immagini e per aggiungerla basta semplicemente cliccare nel link in mezzo alla pagina Aggiungi una foto!; questo collegamento scomparirà non appena saranno inseriti i contenuti poi per aggiungere una foto basta cliccare sul link Aggiungi Oggetti che si trova nel menu di sinistra.

Il form di caricamento delle immagini è semplice, come potete vedere, non necessita di nessuna spiegazione. Il consiglio che mi viene da darvi è quello di caricare come prima cosa un'immagine che possa poi essere impostata come copertina dell'album. Questo permette agli utenti, che in futuro la utilizzeranno, di riconoscere in modo semplice e immediato l'argomento trattato dall'album.

Per rendere l'immagine la copertina ufficiale dell'album ci basta aprire l'immagine e selezionare nel menu di sinistra l'opzione Fanne la copertina ed il gioco è fatto.

Impostazioni avanzate

Come ogni applicazione Web che si rispetti anche Gallery dispone di ottimi strumenti per controllare le funzioni avanzate, come ad esempio i permessi degli utenti all'interno della galleria oppure la gestione dei plugins.

I permessi possono essere impostati per tutta la galleria, funzione molto comoda in quanto ci permette di effettuare l'operazione una volta sola; oppure possono essere impostati per ogni sotto-album presente, opzione è utile nel caso volessimo avere permessi diversi per ogni sezione interna. Vediamo come effettuare le impostazioni dei permessi per tutta la galleria, in quanto poi il procedimento è il medesimo anche se vogliamo farlo singolarmente per ogni sotto-album.

Andando in homepage della galleria troviamo nel menu a sinistra un collegamento denominato Modifica Autorizzazioni, clicchiamoci sopra. Quando la pagina di amministrazione sarà completamente caricata possiamo iniziare a impostare i permessi personalizzati. La prima voce è quella relativa alla proprietà dell'oggetto, nel nostro caso rappresenta l'intera galleria; questo strumento serve per modificare il proprietario semplicemente inserendo il nome di quello nuovo nell'apposita text box e poi cliccando su Modifica.

La voce Applica Modifiche ci permette, se selezionata, di applicare le modifiche anche ai sotto-oggetti di quello a cui stiamo modificando i permessi. Questa funzione è utile, come vi illustravo prima, in quanto possiamo impostare una sola volta i permessi per tutti gli oggetti della galleria. I permessi in Gallery possono essere impostati per i gruppi di utenti oppure per ogni singolo utente. Come ben capite impostare i permessi ad un gruppo di utenti piuttosto che ad ogni utente alla volta comporta una minore perdita di tempo. Poi se vogliamo creare permessi personalizzati possiamo sempre farlo in seguito.

Nella sezione Permessi Gruppo abbiamo i permessi che attualmente sono attivi su tale oggetto, come si può vedere aggiungere o eliminare i permessi è molto intuitivo. Per eliminare permessi già attivi basta localizzare la riga corrette e cliccare sul pulsante Elimina.

Figura 6: Impostazione Permessi di Gruppo
Impostazione Permessi di Gruppo

Invece per aggiungere un permesso basta inserire nella text box sotto Nuovi permessi gruppo il nome del gruppo, selezionare nel menu a tendina la voce preferita e cliccare sul pulsante Aggiungi permesso.

È giusto specificare come si suddividono e come si chiamano i gruppi e permessi in Gallery. I gruppi predefiniti sono: Utente registrati, Chiunque e Amministratori Sito; questi possono poi essere modificati o aggiunti dei nuovi semplicemente accedendo al pannello di Amministrazione Sito e andando nella sezione Gruppi.

I permessi invece si suddividono in: Commento, Core, Valutazione e Shutterfly. Il primo gruppo di permessi è Valutazione, come si intuisce facilmente, si riferiscono a quello che gli utenti possono fare relativamente ai commenti e alle valutazioni; il secondo invece è relativo a tutte le azioni effettuabili con la galleria di immagini. In ultimo abbiamo Shutterfly, altro non è che un servizio online con cui collabora Gallery che permette la stampa online delle immagini, ovviamente a pagamento.

Vediamo in ultimo come si presenta il pannello di amministrazione; al quale possiamo accedere dal collegamento riportato nel menu in alto a destra.

Tramite la voce Manutenzione possiamo gestire alcune operazioni utili per la direzione della galleria. Ci sono opzioni come: ottimizzazione del database, rigenerazione delle anteprime e così via. In Plug-in possiamo trovare funzioni avanzate per la gestione degli add-ons; i quali ci permettono di ottenere maggiori funzionalità e potenzialità dal nostro script. La pagina di gestione è molto semplice ed intuitiva da impostare, leggere e configurare. Inoltre da questa sezione è anche possibile scaricare ed installare i temi per la galleria. Sotto la sezione Dati Extra selezioniamo EXIF/IPTC: da qui parte possiamo aggiungere o eliminare le informazioni mostrate sotto ad ogni immagine che sono estrapolate dagli EXIF di ogni immagine.

Il nostro lavoro è finito; godetevi pure la galleria. 


Ti consigliamo anche