Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Flash MX: perchè non avere fretta

Cautela nel passaggio da Flash 5 a Flash MX
Cautela nel passaggio da Flash 5 a Flash MX
Link copiato negli appunti

Nell'euforia generale per l'uscita del FlashMX, vorrei far sentire una voce leggermente fuori dal coro. Mentre tutti festeggiano le novità della nuova versione del Flash, mentre tutti osannano le nuove funzionalità, le nuove azioni, la nuova integrazione con il browser, le nuove impostazioni, le nuove interazioni con media di ogni tipo, vorrei invitare ad avere un po' di cautela nell'abbandono della vecchia versione.

Uno dei motivi per cui FlashMX emoziona così tanto, è che definitivamente si rende indipendente dall'uso di un generator, per la creazione di filmati dinamici. Già la compatibilità con javascript, con l'Asp, con il Php, i Cgi, l'XML, davano la possibilità di creare "run time" filmati adatti all'utenza e al momento di visualizzazione. Ma adesso, è pure possibile caricare jpg nativi, come fossero dei filmati qualsiasi, e allo stesso modo importare MP3.

Il Flash quindi comunica con i linguaggi esterni, e tramite essi con i database, carica testi, immagini e suoni. Cosa volere di più? Di più niente, forse di meno. Un cambio di plugin.

Per essere più chiaro: l'uso di un generator che facesse queste cose, era un problema dello sviluppatore, o di chi deteneva lo spazio web. Ora il problema, è dell'utente finale.

Php, Asp, Cgi, sono linguaggi lato server, il che significa che l'utente non ha bisogno di altro che del browser, per visualizzare pagine da essi generate. Allo stesso modo, era il server a supportare i generator, e di nuovo l'utente aveva bisogno solo del browser e di un plugin ormai diffusissimo. Adesso, invece, per poter avere le stesse cose di prima (vediamola dal lato dell'utente), gli si chiede di scaricare un nuovo plugin.

Ora, non dobbiamo farci ingannare dal nostro modo di vedere la cosa. Gli sviluppatori, che solitamente dispongono di collegamenti internet con una discreta banda, scaricano plugin ad una facilità scandalosa, provano patch, provano browser, aggiornano costantemente. Quindi il fatto che lo sviluppatore abbia la versione beta del player ormai da un pezzo, non significa niente.

Bisogna invece pensare all'utente, che "ha bisogno di scaricare un nuovo plugin". Non pensiamo che qualsiasi persona sguazzi tutto il giorno nei siti in Flash. Non pensiamo che quando si apre la finestrella per il download automatico del nuovo plugin, l'utente qualsiasi prema sempre sì. E non pensiamo neanche, che l'utente possa premere quel pulsante.

Pensiamo un po' ai vecchi modem a 28 o 36 kbps, pensiamo ai collegamenti analogici ormai antidiluviani, eppure sempre diffusissimi. Pensiamo alle intranet aziendali, pensiamo alle reti con restrizioni, come nelle scuole e negli uffici.

E pensiamo anche a chi si spaventa, a chi pensa al virus o all'hacker, quando vede quella finestrella, e la chiude senza leggere.

I browser dell'ultima generazione, Microsoft Internet Explorer 6 e Netscape Navigator 6, sono usciti di recente, e non integrano il nuovo plugin. Quand'è quindi che un utente avrà già il plugin preinstallato all'acquisto o all'installazione di un nuovo sistema?

Ricordiamoci infine, che si tratta ancora di 383 K.

Le aziende serie, le web agencies, ancora per un bel pezzo produrranno filmati compatibili con il Flash5, esattamente come hanno prodotto ancora per anni in Flash4, dopo l'uscita della penultima versione: il problema del detect plugin, ha accompagnato sempre lo sviluppatore.

Non dico quindi che non bisogna acquistare e usare il FlashMX. È sicuramente un vantaggio il poter usare le novità e le implementazioni anche solo dell'ambiente di authoring. Ma quello che bisogna valutare con più attenzione, e l'opportunità di produrre ancora per un certo tempo filmati compatibili con la versione 5 del plugin.


Ti consigliamo anche