Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Fedora 8: tante novità

È arrivata Fedora 8: una nuova grafica, un nuovo sistema per la gestione dell'audio, molto hardware supportato e tanto altro
È arrivata Fedora 8: una nuova grafica, un nuovo sistema per la gestione dell'audio, molto hardware supportato e tanto altro
Link copiato negli appunti

Continua il più che prolifico periodo dei rilasci delle nuove versioni delle maggiori distribuzioni GNU/Linux. Dopo OpenSUSE 10.3, Mandriva 2008 e l'ultima arrivata Ubuntu Gutsy Gibbon 7.10, è arrivato anche il momento della tanto attesa nuova release di Fedora 8, nome in code Werewolf, la distribuzione sponsorizzata dalla famosa Red Hat. L'entusiasmo e l'attesa dei suoi utenti, aggiunta a quella degli occhi critici degli addetti ai lavori, portano a considerare Fedora 8 come la distribuzione che deve, prima di tutto, scrollarsi di dosso i problemi delle passate versioni e, secondariamente, dovrebbe rappresentare l'alternativa numero uno a sistemi operativi proprietari di casa Microsoft. E dovrebbe rappresentare anche l'alternativa ad Ubuntu, visti i piccoli disagi registrati dalla nuova versione, subito criticati dai suoi innumerevoli utenti sparsi per il mondo.

Ma allora vediamo nel dettaglio quali sono le novità di Fedora 8, novità che almeno in maniera sommaria fanno pensare ad un netto passo avanti dell'intera distribuzione. Un passo in avanti che si nota subito anche in tema di look, dunque subito qualcosa di interessante per tutti gli amanti della grafica e dei particolari.

La novità che, tra tutte le altre, è sicuramente quella che salta subito all'occhio è l'adozione di PulseAudio come sound daemon predefinito. Quest'ultimo permette agli utenti Fedora di poter personalizzare il volume per ogni applicazione, muovere interi flussi audio tra computer su una rete e molto altro ancora. Fedora 8 è la prima distribuzione ad utilizzare PulseAduio, e per alcuni, questa mossa, rappresenta già un ottimo investimento per il futuro.

Altra novità è quella che riguarda gli spin. Grazie a loro, e ad un set predefinito di strumenti, è possibile personalizzare a proprio piacimento la distribuzione e magari crearne nuove versioni ottimizzate per un particolare campo. Fedora 8 include nuovi spin: Games, un DVD Live che vi permette di testare l'affidabilità di Fedora in ambienti molto esigenti in tema di risorse hardware e di grafica grazie ai vari giochi 3D come Nexuiz e Quake3, Developer, un altro DVD Live che consente l'utilizzo di vari strumenti di programmazione quali Eclipse, Anjuta, git, cvs e così via, ed infine lo spin Electronics Lab, orientato agli studenti e alla progettazione di componenti hardware ed elettronici.

In tema di codec, CodecBuddy, conosciuto come Codeina, rappresenta la novità di Fedora 8. A differenza di altre distribuzioni, Ubuntu in primis, che permettono l'utilizzo di codec proprietari, Fedora 8 privilegia sempre l'utilizzo di driver e codec open source. Il nuovo strumento permetterà infatti a tutti gli utenti di utilizzare formati e standard aperti per riprodurre file multimediali che magari richiedono l'utilizzo di altri formati proprietari o comunque protetti da brevetti. Se proprio vi risulterà impossibile farne a meno, grazie a Fluendo, sarà comunque possibile utilizzare, in maniera del tutto legale, anche formati proprietari.

Figura 1: Il desktop di Fedora 8
Il desktop di Fedora 8

Veniamo agli strumenti di amministrazione e di configurazione del sistema. Fedora 8 include interessanti strumenti grafici di amministrazione. Tra questi sono degni di nota il nuovo strumento visuale per la configurazione di un Firewall, denominato system-config-firewall e strumento che vi consente di installare praticamente qualsiasi stampante sul vostro sistema in maniera del tutto automatica, basterà infatti collegare la stampante al computer e verrà automaticamente riconosciuta, chiamato system-config-printer. Migliorata anche l'integrazione con il Bluetooth e con lo strumento di gestione della rete, il famoso Network Manager, ora in grado di riconoscere praticamente tutte le reti wireless con facilità e assoluta velocità, con migliorato supporto al WPA. Migliorato anche il supporto ai portatili, grazie alle recenti migliorie apportate al sistema di gestione energetico e alla presenza di una versione x86_64 ottimizzata.

In tema desktop, Fedora 8, allo stesso modo di quasi tutte le altre distribuzioni, supporta Compiz e Compiz fusion per i desktop 3D e i vari effetti grafici, annovera molti miglioramenti al gestore dei pacchetti e la presenza dello Gnome Online Desktop, che può essere utilizzato da tutti gli utenti interessati ad avere un accesso veloce da desktop a servizi online quali Gmail, Photobucket, Facebook, EBay, Wikipedia e così via. Notevole anche il nuovo look and feel di Fedora 8, molto gradevole alla vista.

Ultimo è il tema della sicurezza e della virtualizzazione. Fedora è sempre in prima linea quando si parla di caratteristiche di sicurezza. È stato aggiunto il supporto alle funzionalità di Kiosk via SELinux oltre che a vari cambiamenti nelle policy di sicurezza del framework di sicurezza fiore all'occhiello della NSA. Interessante è anche il PolicyKit, uno strumento che consente di controllare i privilegi di tutti i servizi del sistema. In pratica, PolicyKit, permette di dare i dovuti privilegi soltanto ai piccoli servizi che li richiedono per far funzionare un determinato applicativo, al posto di darli all'intero programma così come avviene sulla maggior parte dei sistemi GNU/Linux. Sempre in tema di sicurezza, ma questa volta orientata ai servizi di virtualizzazione, ricordiamo i migliorati strumenti di accesso remoto a desktop virtuali grazie all'utilizzo di certificati x509 e alla codifica SSL/TLS. Gli strumenti di virtualizzazione supportati sono Xen, KVM e QEMU.

Si conclude qui la nostra panoramica sulle novità di Fedora 8, una distribuzione che a tutti gli effetti crediamo possa dare filo da torcere anche ad Ubuntu, ad oggi la distribuzione più utilizzata al mondo, oltre che ai vari Windows. Tralasciando per un attimo i vari discorsi "distro-patriottici", avere sistemi operativi sempre più performanti, è sicuramente un grande risultato per l'intera comunità GNU/Linux.

Maggiori informazioni sulle ultime novità di Fedora 8 potete trovarle sul sito ufficiale mentre è possibile cominciare a scaricare la nuova versione dalla pagina di download.


Ti consigliamo anche