Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Fedora 11: le novità in 10 immagini

Dal nuovo plugin Presto per Yum alle novità della virtualizzazione, dal nuovo file system ext4 al risparmio energetico. Le novità di Fedora Leonidas in 10 immagini
Dal nuovo plugin Presto per Yum alle novità della virtualizzazione, dal nuovo file system ext4 al risparmio energetico. Le novità di Fedora Leonidas in 10 immagini
Link copiato negli appunti

Dopo aver analizzato le novità introdotte in Fedora 11, riassumiamo le più importanti attraverso 10 immagini.

Tempi di avvio ridotti

I tempi di avvio di Fedora 11 sono davvero degni di nota: il sistema, infatti, si avvia in circa 20 secondi, permettendo dunque un più rapido accesso alla propria distribuzione. Ciò è stato possibile migliorando la fase di boot, eliminando alcuni demoni e riorganizzando l'avvio degli altri.

Figura 1: Tempi di avvio ridotti
Tempi di avvio ridotti

Aggiornamenti software

Il comparto software di Fedora 11 vede l'entrata in scena delle più recenti versioni di tutti i software inclusi. Il browser Mozilla Firefox è in versione 3.5 Beta, che diventerà stabile entro il mese di Luglio, mentre il client mail Mozilla Thunderbird è in versione 3 Beta. Nel complesso, poi, è possibile avere a disposizione versioni aggiornate di tutti i software disponibili.

Figura 2: Aggiornamenti software
Aggiornamenti software

Ambienti desktop

Oltre ai software, anche gli ambienti desktop sono stati aggiornati alle ultime versioni rilasciate: KDE 4.2, GNOME 2.26 e XFCE 4.6 permettono di avere la possibilità di scegliere l'ambiente grafico più adatto alle proprie esigenze, con tutte le opportunità offerte dalle versioni in cui sono state rilasciate.

Figura 3: Ambienti desktop
Ambienti desktop

Yum-Presto

Yum-Presto è un nuovo plugin per Yum che permette di ridurre i tempi e lo spazio utilizzato per gli aggiornamenti del sistema: grazie a Yum-Presto, infatti, ogni qual volta verrà aggiornato un software sarà scaricato un pacchetto contenente solo i cambiamenti avvenuti rispetto alla versione in uso, permettendo un risparmio fino all'80%.

Figura 4: Yum-Presto
Yum-Presto

Virtualizzazione

Le applicazioni per la virtualizzazione KVM e qemu sono stati aggiornati alle ultime versioni ed uniti in un unico pacchetto, che permette di avere uno strumento ancora più completo e funzionale per virtualizzare macchine hardware.

Figura 5: Virtualizzazione
Virtualizzazione

TigerVNC

TigerVNC è da ora l'applicazione predefinita di Fedora per l'utilizzo del protocollo VNC: tramite TigerVNC sarà possibile collegarsi a computer remoti tramite la rete in pochi click, oppure collegarsi da altri computer al proprio senza alcuna difficoltà.

Figura 6: TigerVNC
TigerVNC

Supporto hardware

Il supporto hardware di Fedora è sempre stato uno dei punti di forza della distribuzione: anche in questo rilascio è evidente la cura prestata a tale aspetto, che permette di poter utilizzare una vasta gamma di dispositivi hardware. Importanti novità arrivano dai lettori di impronte digitali, che ora sono supportati in maniera eccellente.

Figura 7: Supporto hardware
Supporto hardware

Ext4 e Kernel

Il Kernel predefinito che troviamo in Fedora 11 è in versione 2.6.29, che garantisce buone prestazioni ed introduce molte novità. Da questa edizione di Fedora, inoltre, è possibile utilizzare ext4 come file system per la formattazione delle partizioni, per rimpiazzare ext3 che lentamente andrà scomparendo con il tempo.

Figura 8: Ext4 e Kernel
Ext4 e Kernel

Risparmio energetico

Fedora 11 è anche attenta al risparmio energetico: grazie ad una serie di interventi e di aggiornamenti è ora in grado di gestire in maniera egregia il risparmio energetico, riducendo i consumi e garantendo ottime prestazioni.

Figura 9: Risparmio energetico
Risparmio energetico

Gestore del volume

Fedora 11 introduce un nuovo sistema per la gestione del volume, più semplice da utilizzare e che permette una migliore configurazione. L'integrazione con PulseAudio permette di poter sfruttare al meglio il proprio hardware audio.

Figura 10: Gestore del volume
Gestore del volume


Ti consigliamo anche