Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Compiz e Beryl insieme per il 3D su Linux

Due dei migliori progetti software per la progettazione di un desktop moderno per Linux tornano a lavorare assieme.
Due dei migliori progetti software per la progettazione di un desktop moderno per Linux tornano a lavorare assieme.
Link copiato negli appunti

Dopo una divisione durata alcuni mesi i leader dei due progetti legati al mondo del desktop 3D, Compiz e Beryl, hanno deciso di tornare a lavorare insieme allo sviluppo congiunto dei due window manager. Per chiarire subito le idee anche ai lettori non molto esperti nel campo parliamo brevemente delle origini dei due progetti.

Beryl è il nome del progetto nato dal ramo "Quinnstorm", uno dei creatori del progetto, per creare una reale differenziazione con tutto ciò che il team di sviluppo di Compiz aveva sviluppato sino ad allora. In particolare, Beryl, è nato dopo che gli sviluppatori di Novell XGL/Compiz, in particolare David Reveman, decisero di declinare la proposta da parte del progetto Beryl di adattare ed implementare alcuni miglioramenti e feature a compiz-vanilla. In più il problema si pose quando tutte le patch sviluppate per Compiz non venivano applicate e, nei pochi casi in cui ciò avveniva, venivano implementate in maniera poco corretta.

È così che a partire dal 19 Settembre 2006, con un annuncio sul forum ufficiale di Compiz.net (ora beryl-project.org) , venne annunciata la creazione del ramo di sviluppo mantenuto dall'intera comunità (Compiz-QuinnStorm) che si sarebbe tramutato poi in quello che oggi noi conosciamo con il nome di Beryl, nient'altro dunque che un fork di Compiz.

E così con il passare dei mesi si pose subito un'altra importante questione. Robert Carr, un altro leader del progetto Beryl, attraverso la mailing list del progetto, fece chiaramente intuire che i miglioramenti che stavano per essere apportati al ramo stabile di Beryl dovevano essere apportati ovviamente anche al progetto Compiz. A questo punto, Carr giustamente si chiese: "Che senso ha continuare a sviluppare due progetti differenti quando poi bisogna comunque mantenere delle similitudini nette tra i due?"

Dopo tutto ciò, Carr decise di parlare seriamente con David Reveman, sviluppatore Novell e maintainer di Compiz, e capì che era chiara l'intenzione dei due di lavorare insieme.

Da quel giorno sono cominciate una serie di discussioni e considerazioni sui due progetti che hanno portato all'annuncio ufficiale da parte di Compiz: "Dopo alcune settimane di discussioni tra i leader dei due progetti siamo giunti alla conclusione che le due comunità devono riunirsi. Questa decisione ha il pieno beneplacito dei due project leader, David e Quinn, e rappresentano la decisione di maggioranza approvata anche tra gli altri amministratori e sviluppatori di entrambe le comunità."

Quali sono i punti salienti dell'accordo? Li analizziamo nella pagina successiva.

L'accordo Compiz-Beryl prevede:

  • Compiz sarà effettivamente diviso in due rami: Compiz-core e Compiz-extra.
  • Il ramo Compiz-Core si focalizzerà sulle funzionalità "core". Il nome del pacchetto core rimarrà Compiz.
  • Il ramo Compiz-Extra, che include plugin, decorazioni, strumenti di gestione delle impostazioni e tutte le applicazioni a loro correlate ed in modo particolare i suoi sviluppatori, saranno inclusi nel gruppo di programmatori del progetto Beryl e tutti i loro sforzi si concentreranno in una comunità temporanea denominata "Composite Community".
  • La comunità temporanea raggrupperà i migliori plugin, decoratori e strumenti delle comunità Beryl e Compiz. In più sarà aggiunto uno strumento di revisione del codice con cui i migliori programmatori dei due progetti controlleranno che tutto il codice che sta per essere aggiunto nel ramo stabile rispetti gli standard e sia effettivamente supportato da ogni distribuzione con il suo tipo di pacchettizzazione predefinito. Infine, il supporto per i pacchetti esistenti continuerà almeno fino alla prima versione stabile del nuovo progetto.
  • Il sito web di entrambe le comunità rimarrà online finchè un nuovo, unificato e più orientato all'utente sito web verrà completato. Visto che i forum di discussione sono il "cuore" di entrambi i progetti, il passo iniziale sarà quello di fonderli. Una volta conclusa questa operazione si potranno discutere maggiori dettegli del nuovo progetto e della nuova comunità, incluso il suo nuovo nome e gli obiettivi salienti della prima release.

È facile immaginare che il risultato finale di questa unione sarà quello di creare un singolo, unificato, nuovo e potente desktop 3D per tutti gli utenti GNU/Linux. In conclusione, per tutti gli interessati, su Internet è reperibile il messaggio originale dell'unione dei due progetti.


Ti consigliamo anche