Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come creare un blog gratis: piattaforme online e domini

Il Web propone numerosi servizi gratuiti rivolti alla creazione di blog personali, vediamo quali
Il Web propone numerosi servizi gratuiti rivolti alla creazione di blog personali, vediamo quali
Link copiato negli appunti

Il blog è diventato uno strumento molto diffuso sia a livello personale che professionale, in quanto si caratterizza per l' uso immediato e di grande impatto per esprimere idee, presentare un'attività e affrontare i più diversi temi di discussione. Se non si hanno conoscenze nell'ambito della programmazione e non si vuole passare attraverso la figura di un webmaster, il Web offre numerose piattaforme online gratuite realizzate proprio per semplificare la creazione di un blog. Queste sono tipicamente abbastanza semplici da mettere a punto e utilizzare, con l'intento di rivolgersi anche a chi sia privo di esperienza in materia. Tipicamente occorre creare un account, individuare un modello di struttura da utilizzare, scegliere il nome da assegnare al sito con gli elementi caratteristici e definire le impostazioni relative alla privacy. Rispetto a un software installato in un server dedicato, le piattaforme di pubblicazione online di solito a livello base non comportano costi e offrono una considerevole praticità d'uso. Per controla personalizzazione è più limitata in quanto vi è una minore disponibilità di funzionalità aggiuntive. I criteri per la scelta di una piattaforma online dipendono da diversi fattori, fra i quali si possono evidenziare:

  • Immediatezza d'uso e configurabilità , legate a una dashboard intuitiva, all'opportunità di apportare modifiche al layout delle pagine del blog e alla disponibilità di una ampio insieme di modelli predefiniti;
  • Esportabilità dei contenuti , per poterli facilmente riutilizzare con altre piattaforme in linea o su un server dedicato;
  • Report sul traffico , per avere un riscontro dettagliato sul numero di visitatori, sui tempi di permanenza, sulle sezioni e sulle pagine più visitate;
  • Tutela della privacy , mediante specifiche opzioni rivolte alla sicurezza e alle restrizioni di accesso alla propria area, tenendo anche conto di opzioni antispam;
  • Supporto di terminali mobili , per aggiornare i contenuti e pubblicare nuovi post anche quando si è lontani dalla postazione principale;
  • Supporto all'utenza , per ottenere aiuto in linea su domande riguardanti aspetti tecnici e sull'uso della piattaforma.

Di seguito vengono quindi riportati i riferimenti ad alcune delle piattaforme online gratuite più diffuse per la creazione di un blog.

WordPress

WordPress è tra i servizi più conosciuti nel Web e si caratterizza per l'elevata personalizzazione del profilo utente, in quanto è accompagnato da numerosi componenti e temi aggiuntivi. Al termine della registrazione viene abilitato l'indirizzo "nome.wordpress.com". La sua comunità è molto attiva e pertanto il supporto a problematiche di qualsiasi genere è decisamente affidabile. Tra le funzionalità aggiuntive si segnalano la gestione di feed RSS, la creazione di rapporti dettagliati sul traffico generato in tempo reale e la presenza di filtri indirizzati alla posta indesiderata. Rende inoltre disponibili strumenti avanzati per la scrittura dei contenuti, i quali possono essere facilmente arricchiti da foto e filmati, ad esempio via Flickr e YouTube. La gestione avanzata dei tag facilita l'evidenziazione degli argomenti via via trattati e agevola la ricerca da parte dei lettori. Le opzioni di privacy consentono di limitare la visibilità dei post ai soli membri della community ed è anche possibile associare password di lettura a determinati post. La presenza dei widget rende intuitiva la personalizzazione della sidebar senza richiedere la minima conoscenza in fatto di codice HTML. È inoltre disponibile una versione premium che estende a pagamento i servizi di base offerti.

Blogger

Blogger è la piattaforma gratuita messa a punto da Google e per utilizzarla basta avere attivato un account con la grande G stessa. Una volta scelto il titolo si può indicare l'URL "nome.blogspot.com" per accedere al proprio blog. Sua prerogativa è di integrarsi pienamente con altri servizi proposti dall'azienda di Mountain View, quali ad esempio Analytics e AdSense, potendo pertanto contare su strumenti potenti e affidabili per monitorare e far crescere il proprio blog. Si può inizialmente scegliere un modello predefinito per poi cambiarlo successivamente con il designer dei modelli, il quale si presta per rendere il look delle pagine più corrispondente ai propri gusti, potendo intervenire anche su sfondo e layout. I tool di editing sono numerosi e prima di pubblicare un post è possibile visualizzarlo in anteprima per farsi un'idea precisa sul risultato finale. Il rilevamento automatico dello spam è utile per filtrare i commenti e la sezione concernente le impostazioni consente di scegliere se attivare parametri utili ad esempio per agganciare il blog al motore di ricerca e per visualizzare i link post per email. Sono inoltre disponibili opzioni di pubblicazione dei contenuti con il cellulare, di supporto dei feed RSS e di accesso di più autori.

Blog.com

Blog.com è una piattaforma che offre funzionalità gratuite di base, come la gestione di feed RSS, il collegamento a Facebook, il supporto multi-autore e la protezione del blog o dei post tramite password. Viene anche in questo caso abilitato un indirizzo univoco "nome.blog.com" per facilitare la raggiungibilità delle proprie pagine. Si può sottoscrivere un profilo a pagamento il quale consente di ampliare le caratteristiche, quali la registrazione di un dominio "nome.com", l'inserimento di banner pubblicitari e la personalizzazione dei template. Sono disponibili anche dei widget per rendere più intuitiva e accattivante l'interazione con il blog. La dashboard è piuttosto intuitiva e si può rapidamente creare e pubblicare un post con la sezione "Quick post". La parte sinistra della finestra principale rende disponibili i tool per gestire post, media, immagini, collegamenti, pagine, commenti, interfaccia e utenti, oltre al pannello di configurazione del layout e di importazione o esportazione dei contenuti.

XANGA

XANGA è una piattaforma in linea gratuita, la quale consente di creare un blog personale in pochi semplici passaggi. Una volta scelto un nome da assegnare al proprio profilo e indicati un'email di riferimento e una password di accesso, si può scegliere un tema da associare alle pagine e creare un primo post di presentazione. Come di consueto, la pagina di riferimento del proprio blog è "nome.xanga.com", rendendo pertanto mnemonica la sua identificazione. La dashboard consente di interagire con le funzionalità principali per entrare nella sezione di editing, la quale consente di aggiungere ai contenuti testuali anche immagini e filmati. Vi è inoltre la possibilità di modificare il livello di protezione per far leggere i post solo ai visitatori desiderati. La comunità è abbastanza numerosa e si può perciò contare su un valido supporto tecnico da parte degli altri membri. È anche disponibile una versione a pagamento per aggiungere al servizio ulteriori opzioni.

OverBlog

OverBlog si propone per la rapida attivazione di un account, previo inserimento di email, password e indirizzo del blog ("nome.over-blog.it"). L'interfaccia utente si presenta semplice e intuitiva, grazie a una serie di icone le quali consentono di accedere alle diverse sezioni del servizio. Il pannello di controllo ha il compito di elencare gli articoli più recenti e le statistiche sulle visite. La sezione "Pubblica" consente di scrivere un articolo e rispondere a un commento. "Statistiche" fa accedere al dettaglio delle visite al blog suddivise secondo diversi periodi. "Configura" e "Design" fanno personalizzare i parametri di impaginazione del blog per meglio adattarlo ai propri gusti. "Documenti" permette in modo molto semplice di pubblicare immagini per arricchire i contenuti del blog. Vi è inoltre una sezione la quale consente di accedere al manuale in linea e al forum per trovare risposte a domande tecniche e ottenere suggerimenti in genere.

Bloog.it

Bloog.it rende disponibili sino a 500 MB di spazio web e include diverse funzionalità, come l'editor avanzato per redigere gli articoli, il sistema automatico di prevenzione spam, il supporto tecnico basato su ticket e numerosi temi personalizzabili. Sono inoltre disponibili strumenti per impostare le pagine e integrare il proprio account con Google Analytics per monitorare il traffico, potendo anche interfacciarsi con Facebook per rendere più agevole la creazione di pagine fan. La piattaforma è compatibile con i sistemi operativi mobili più diffusi, come iPhone, Android, Symbian e BlackBerry per utilizzare il servizio con uno smartphone. I post possono essere accompagnati da video provenienti dai siti più popolari, ad esempio YouTube, Google Video, Dailymotion e MySpace. Il sistema di moderazione dei commenti risulta intuitivo e un controllo preventivo è in grado di stabilire se vi possa essere una pubblicazione immediata oppure se debbano essere prima verificati manualmente.

Splinder

Splinder è un servizio il quale si allinea alla tendenza generale di risultare semplice e immediato sia nella fase di configurazione che di utilizzo. La registrazione si porta a termine con pochi passaggi, a cominciare dall'inserimento di un nickname, un indirizzo di posta elettronica e una password. Si ha inoltre l'opportunità di aggiungere informazioni personali, aggiungere un avatar e invitare degli amici con uno specifico messaggio. Va quindi scelto il nome del blog e l'URL "nome.splinder.com" per raggiungere in modo univoco la propria area. Si può poi procedere con la scelta di un template per conferire un aspetto accattivante alle pagine del blog e chi ha conoscenze di HTML può anche apportare modifiche al codice per ulteriori adattamenti. Una pratica barra degli strumenti consente di accedere alle principali funzionalità per gestire i messaggi, l'account e la community. I post possono essere arricchiti da foto, video e media in genere e il control center permette di monitorare tutte le principali funzionalità rese disponibili dal servizio.

LiveJournal

LiveJournal è un servizio per la creazione di diari online, il quale assume per certi versi le caratteristiche di un social networking, grazie a strumenti per facilitare la comunicazione tra i blogger del medesimo circuito. Tra questi vi è ad esempio la "Friends Page", una pagina contenente un elenco di messaggi più recenti dei blogger che un utente ha aggiunto alla sua lista degli amici. Il profilo di ciascun utente è personalizzabile con un'icona, la quale rappresenta una sorta di avatar per distinguersi dagli altri membri. Al termine dell'iscrizione gratuita viene richiesta la compilazione di alcuni dati personali e la selezione di un tema preferenziale fra quelli disponibili. È possibile attivare anche un account a pagamento per ottenere un maggior numero di temi e 2 GB di spazio di memorizzazione per le foto. Viene quindi definita l'URL "nome.livejournal.com" per raggiungere univocamente la propria area di lavoro. La pagina principale rende disponibile una serie di link per svolgere le attività principali, come scrivere un post, aggiungere delle immagini, cercare gli amici e personalizzare lo stile delle pagine. È inoltre disponibile un servizio mobile per leggere commenti e scrivere post con l'ausilio di uno smartphone.


Ti consigliamo anche