Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Rischi VPN: le più sicure e perché diffidare dei servizi gratis

Link copiato negli appunti

Sono sempre di più le persone e le aziende che decidono di utilizzare le VPN quando navigano sul web, con l'obiettivo di proteggere la propria privacy e i dati di navigazione. Data l'importanza e la delicatezza del compito è fondamentale scegliere un servizio affidabile.

Reti virtuali poco sicure potrebbero rivendere informazioni che riguardano i clienti, installare malware o comunque non proteggere realmente l'anonimato di chi ne fa uso. Quelle gratuite sono quelle che potenzialmente nascondono maggiori insidie, motivo per cui in linea generale è preferibile optare per quelle professionali e a pagamento. In questo approfondimento analizzeremo i rischi legati alle VPN di dubbia qualità e quali invece sono i servizi migliori su cui contare.

I possibili rischi nell'uso di VPN per sicurezza e privacy

Le VPN nascono per offrire maggiori livelli di sicurezza e di privacy durante la navigazione online, ma non tutte sono in grado di seguire procedure rigorose e adeguate, soprattutto quelle a basso costo o gratuite.

D'altro canto le reti virtuali private più scrupolose utilizzano crittografia AES 256-bit, considerata tra le migliori al fine di garantire protezione e anonimato online.

Non è raro che VPN poco virtuose raccolgano e successivamente vendano a terze parti i dati personali degli utenti, oppure che i protocolli di sicurezza abbiano delle vulnerabilità o non siano stati adeguatamente configurati. Altre volte è possibile che mantengano i log delle attività degli utilizzatori, informazioni che potrebbero in futuro essere accessibili ad aziende o agenzie governative in determinate circostanze. A volte invece capita che una VPN riduca la velocità di navigazione invece che migliorarla.

Inoltre, ricordiamo che l'utilizzo di una VPN potrebbe non essere legale in tutti i paesi (come ad esempio in Cina) o che potrebbe violare i termini di servizio di determinate piattaforme. In questi casi, attenzione specialmente ai rischi che comporta l'uso di VPN per IPTV o per torrenting e P2P. Malware, virus o l'accidentale visione del vero indirizzo IP degli utenti sono circostanze da evitare per non incorrere in sanzioni o furto di dati.

 

Come scegliere una VPN davvero sicura

Come evitare dunque i rischi associati a VPN non affidabili? Il primo passo da fare è scegliere un servizio adeguato, che garantisca queste funzionalità:

  • Protocolli di sicurezza e crittografia avanzati
  • Dichiarata politica no-log
  • Funzionalità Kill Switch
  • Presenza di Server sicuri
  • Protezione dalla perdita di DNS e IP
  • Servizio clienti affidabile

In particolare è essenziale che la rete virtuale privata in questione utilizzi dei protocolli di sicurezza robusti e una crittografia di alto livello, come appunto AES 256-bit. Tutto ciò assicura che le informazioni private siano protette. Ulteriori aiuti vengono dalla presenza di funzionalità come Kill Switch, che mantiene lo stesso livello di protezione anche nel caso di un'improvvisa mancanza di connessione alla VPN. Stesso discorso in caso di perdite di informazioni DNS e IP.

La politica sulla privacy è un altro aspetto cruciale. Una VPN sicura dovrebbe avere una politica di registrazione esplicitamente no-log, cioè che non conserva alcun registro delle attività dei clienti online. Un altro dettaglio fondamentale è dato dalla posizione giuridica della VPN in questione, che può influenzarne la qualità della sicurezza. Ad esempio, le VPN situate in paesi con leggi sulla privacy più rigorose possono offrire una maggiore protezione.

La reputazione e le recensioni online possono fornire informazioni preziose sulla sicurezza e l'affidabilità di una VPN. Infine, anche un servizio clienti reattivo e disponibile può essere indicativo della serietà del servizio riguardo alla sicurezza dei suoi clienti.

 

I 5 servizi VPN migliori in fatto di sicurezza e privacy

Mentre il mercato delle VPN pullula di soluzioni, ce ne sono alcune che si distinguono particolarmente in termini di sicurezza e privacy. Ciascuna offre una combinazione unica di caratteristiche avanzate, protocolli di sicurezza robusti e politiche di no-log rigorose, garantendo agli utenti una protezione superiore mentre esplorano il vasto mondo del web.

1 - NordVPN

NordVPN

🌍 Server: 6300+ server in 111 paesi

📱 Massimo dispositivi: 10

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

NordVPN è uno dei servizi di rete virtuale privata più apprezzato. La sua priorità è la sicurezza, elemento fondamentale di un servizio VPN il cui obiettivo principale è tutelare la presenza online dell'utente. Per quanto riguarda la gestione dei log, NordVPN ha una politica trasparente: non conserva registrazioni delle attività dei suoi utenti, per non compromettere il delicato equilibrio della privacy, elemento chiave nel mondo delle VPN. Molti infatti scelgono NordVPN per la sua meticolosa attenzione ai dati sensibili degli utenti, poiché la ragione principale per sottoscrivere un servizio come questo è la salvaguardia della propria sicurezza e riservatezza.

Con NordVPN è possibile mantenere l'anonimato completo online: non memorizza dati di navigazione o personali dei suoi clienti, salvando soltanto le informazioni essenziali per garantire un servizio efficiente.

Pro
  • Vasta rete di server
  • Supporta vari protocolli di sicurezza
  • Blocco di contenuti pericolosi CyberSec
  • Protezione avanzata grazie a Double VPN e Onion-over-VPN
Contro
  • L'app mobile è essenziale
  • Per risparmiare bisogna optare per abbonamenti annuali

 

2 - Surfshark

Surfshark VPN

🌍 Server: 3200+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, Shadowsocks, Wireguard e L2TP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’82% + 4 mesi gratis 🔥

Surfshark, tra i servizi più popolari sul mercato, integra OpenVPN nelle varianti UDP e TCP, i meccanismi di sicurezza IKEv2, la potente cifratura AES-256 e una funzione kill switch che impedisce possibili perdite di dati in caso di interruzione della connessione. Questa VPN si distingue anche per avere un DNS personale e offre un ulteriore livello di protezione con una connessione VPN a "doppio salto".

L'azienda ha una politica di conservazione dati limitata: memorizza solo le informazioni di fatturazione e l'indirizzo email dell'utente. Con sede nelle Isole Vergini Britanniche, SurfShark non è tenuta a conservare registri dettagliati delle attività online degli utenti, limitandosi alle già citate informazioni di fatturazione ed email.

In aderenza a tale politica, SurfShark non conserva dati come gli indirizzi IP utilizzati, dettagli di navigazione, download, storico degli acquisti, server VPN selezionati dall'utente, la quantità di dati scambiati, dettagli delle sessioni, momenti di connessione o il traffico di rete. Questo garantisce un'esperienza di navigazione totalmente privata e anonima per l'utente.

Pro
  • Sicurezza di altissimo livello
  • Utilizzabile su un numero di dispositivi infinito
  • Torrenting consentito
  • Ottimo servizio di assistenza
Contro
  • Non tutti i server garantiscono elevata velocità
  • Non è possibile selezionare manualmente un server specifico di un Paese

 

3 - CyberGhost

CyberGhost
4.3

🌍 Server: 10.000+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 7

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 45 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, WireGuard®

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Romania

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis

CyberGhost è uno dei servizi VPN pionieri, che vanta una lunga esperienza nel settore. Questa piattaforma adotta la cifratura AES a 256 bit per proteggere le informazioni trasmesse. Si distingue per le sue prestazioni elevate, dovute alla posizione strategica e all'efficienza dei suoi server, ai protocolli di connessione velocizzati e all'approccio del tunneling frazionato.

CyberGhost si impegna a non registrare alcuna informazione dell'utente, salvo le necessarie per assicurare il corretto funzionamento del servizio e fornire supporto ai suoi clienti, sempre mantenendo l'anonimato.

Pro
  • Strumenti di sicurezza avanzati
  • Possibilità di utilizzare server no-spy dedicati
  • Politica no-log rigorosa
Contro
  • Sblocco streaming dalla Cina difficoltoso
  • Configurazione complessa per il client Linux

 

4 - Express VPN

ExpressVPN

🌍 Server: 5900 server in 105 paesi

📱 Massimo dispositivi: 8

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

🔐 Sicurezza: IKEv2, OpenVPN

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini Britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 49% + 3 mesi GRATIS

Un altro servizio di rete virtuale privata largamente riconosciuto e apprezzato dagli utenti è Express VPN. Mira a offrire la connessione VPN più rapida esistente, riducendo l'impatto sulla banda e garantendo una navigazione fluida. Inoltre, integra funzionalità come il split tunneling e il kill switch che protegge i dati dell'utente in caso di interruzioni inaspettate della connessione VPN, e si avvale della cifratura AES a 256 bit, considerata tra le più sicure.

Come i suoi concorrenti, anche Express VPN non memorizza informazioni relative all'utente o alla sua navigazione in rete. Tuttavia, l'azienda specifica che conserva alcuni dettagli come le applicazioni attivate con successo, le date di utilizzo del servizio (ma non le ore), la selezione del server VPN e la quantità di dati scambiati giornalmente in MB. La raccolta di queste informazioni è essenziale per ExpressVPN al fine di mantenere l'efficienza della sua rete, gestire eventuali inconvenienti tecnici e offrire un adeguato supporto al cliente.

Pro
  • Una delle reti più veloci
  • Funzionalità di sicurezza avanzate
Contro
  • Registra alcune informazioni
  • Non ha server in tutti i paesi (se non virtuali)

 

VPN gratis e rischi: perché è meglio diffidare

Le VPN gratuite possono sembrare una soluzione allettante per chi desidera proteggere la propria privacy online senza spendere denaro. Tuttavia, ci sono diverse ragioni per cui è consigliabile diffidare di questi servizi free. In primo luogo, mantenere una VPN operativa ha un costo. Ci sono spese per l'hardware, il software, la banda larga e la manutenzione. Se un'azienda offre un servizio gratuitamente, è probabile che stia cercando di monetizzare in altri modi, ad esempio vendendo i dati degli utenti a terzi. Questo vanificherebbe l'intero scopo di utilizzare una VPN, che dovrebbe garantire privacy e sicurezza.

Inoltre, molte VPN gratuite potrebbero non offrire un livello di sicurezza comparabile a quello delle soluzioni a pagamento. Potrebbero utilizzare protocolli di cifratura obsoleti o meno sicuri, rendendo gli utenti vulnerabili a possibili attacchi. Un altro aspetto da considerare è la velocità e la stabilità. Le VPN gratuite spesso hanno server limitati e possono sovraccaricarsi rapidamente, portando a connessioni lente o instabili. Al contrario, le VPN a pagamento di solito investono in più server e in tecnologia di punta, garantendo connessioni più veloci e stabili.

Infine, il supporto al cliente potrebbe essere inesistente o molto limitato con le VPN gratuite. In caso di problemi o dubbi, non avere un'assistenza rappresenta un grande probema, mentre le VPN a pagamento di solito offrono supporto dedicato ai loro clienti.

In sintesi, affidarsi a una VPN gratuita è un compromesso in termini di privacy, sicurezza, velocità e supporto. Per chi tiene davvero alla propria privacy e sicurezza online, potrebbe essere più saggio considerare una soluzione a pagamento.

 

Conclusioni

La scelta di utilizzare una VPN è una decisione fondamentale per proteggere la propria navigazione online e mantenere la riservatezza dei propri dati. Tuttavia, è bene tenere presente che non tutte le VPN sono uguali. Sebbene l'obiettivo principale di una rete virtuale privata sia garantire sicurezza e privacy, esistono rischi intrinseci associati all'utilizzo di servizi non adeguati. Molti provider gratuiti o meno affermati nel settore possono compromettere, piuttosto che proteggere, la nostra privacy.

Dopo un'analisi approfondita, sono emersi i servizi che, grazie alla loro integrità, trasparenza e robustezza tecnologica, sono le opzioni più sicure disponibili sul mercato.

In un'epoca in cui la nostra vita digitale è esposta a svariate minacce, optare per una VPN di qualità non è solo una questione di comodità, ma una necessità essenziale per la propria sicurezza online.

Domande frequenti su VPN e rischi

Quanto è sicura una VPN?

La sicurezza di una VPN dipende da diversi fattori, tra cui il tipo di protocollo di cifratura utilizzato, la robustezza della sua politica di no-log e l’integrità dell’azienda fornitrice. In generale, una VPN ben progettata e gestita offre un alto livello di sicurezza per la navigazione online, proteggendo i dati da intercettazioni non autorizzate, nascondendo l’indirizzo IP dell’utente e fornendo un accesso sicuro anche su reti pubbliche non protette. Tuttavia, è essenziale scegliere un servizio VPN affidabile e riconosciuto, poiché non tutte le VPN offrono lo stesso livello di protezione. Inoltre, una VPN non protegge dall’installazione di malware o dall’accesso a siti web dannosi, quindi è sempre consigliabile combinare l’uso di una VPN con altre misure di sicurezza, come software antivirus e pratiche di navigazione prudenti.

Come faccio a sapere se sono sotto VPN?

Per determinare se stai utilizzando o meno una VPN, è possibile adottare diversi metodi. Innanzitutto, molte applicazioni VPN mostrano un’icona visibile nella barra delle applicazioni o nella barra di stato del tuo dispositivo quando sono attive. Verificare l’icona può darti un’indicazione immediata. Inoltre, controllando le impostazioni di rete o le connessioni del tuo dispositivo, potresti vedere una connessione VPN elencata se è attiva.

Un altro modo è utilizzare un sito web di verifica dell’indirizzo IP. Confrontando il tuo indirizzo IP prima e dopo aver attivato la rete virtuale privata, se noti un cambiamento, significa che sei sotto protezione VPN. Anche aprire l’app e cercare indicatori visivi, come un lucchetto o un colore verde, può aiutarti a determinare se la connessione VPN è attiva. Infine, se ti trovi in una regione in cui alcuni siti web sono bloccati e riesci ad accedere a tali siti, è un segno che probabilmente la tua VPN è attiva e ti sta fornendo accesso.

Qual è la VPN più sicura?

Determinare la “VPN più sicura” può essere soggettivo poiché dipende dalle esigenze specifiche e dai criteri di valutazione di ciascun utente. Tuttavia, ci sono diversi servizi che sono ampiamente riconosciuti per offrire elevati standard di sicurezza e privacy. VPN come NordVPN, ExpressVPN, CyberGhost e Surfshark sono spesso elogiate per la loro robusta cifratura, le rigorose politiche di no-log e le funzioni di sicurezza avanzate. È importante notare che la sicurezza di una VPN non dipende solo dalla sua tecnologia, ma anche dalla sua trasparenza, dalla politica di privacy e dalla giurisdizione in cui opera l’azienda. Quindi, quando si cerca la VPN “più sicura”, è essenziale considerare una combinazione di fattori tecnici e di policy.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.