Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Miglior Conto Corrente Estero Online (Classifica e Guida 2024)

La classifica 2024 dei migliori conti esteri online ed economici con tutte le informazioni utili: documenti, obblighi fiscali e operazioni disponibili.
La classifica 2024 dei migliori conti esteri online ed economici con tutte le informazioni utili: documenti, obblighi fiscali e operazioni disponibili.
Link copiato negli appunti

Un conto corrente estero può essere la soluzione ideale per chi prevede di fare un lungo viaggio o per chi si trova spesso fuori dal territorio nazionale per motivi di lavoro o di svago. Questo tipo di conti, infatti, è pensato per effettuare spese in altri Paesi senza dover sostenere costi troppo elevati.

Inoltre, molti offrono condizioni favorevoli per i cambi valuta e le operazioni in valuta locale, consentendo di risparmiare nel lungo periodo. Tuttavia, scegliere il miglior conto estero diventa più complicato, in quanto le soluzioni disponibili in rete diventano sempre più variegate.

Per semplificare il processo di scelta, qui sotto abbiamo messo a disposizione una classifica con i conti correnti esteri migliori per il 2024, selezionati valutando non solo elementi essenziali come il canone, le spese di gestione e le funzioni disponibili, ma anche i requisiti per la richiesta, la facilità di apertura del conto e l’efficienza del servizio clienti.

Perché aprire un conto corrente estero

Aprire un conto estero può essere utile per coloro che si trovano spesso in viaggio. Tuttavia, i motivi per cui un utente potrebbe voler aprire un conto di questo tipo sono molteplici, ad esempio:

  • diversificazione dei propri risparmi e protezione da eventuali fallimenti di banche nazionali;
  • accesso a servizi aggiuntivi rispetto ai conti disponibili nel proprio Paese, come strumenti di investimento o di gestione patrimoniale specifici;
  • transazioni internazionali pagando commissioni ridotte e permettendo di risparmiare nel caso di operazioni frequenti;
  • cambi valuta che, come per le transazioni, possono prevedere tassi di cambio favorevoli se comparati con un conto tradizionale;
  • migliori tassi di interesse: rispetto ai conti nazionali, permettendo di far fruttare il più possibile i propri risparmi.

Chiaramente, tutto va ponderato e considerato anche in base ai costi di gestione e alle proprie esigenze personali.

 

Classifica conti esteri online 2024

Tra i conti esteri online migliori del 2024 sono presenti soluzioni messe a disposizione da aziende solide come Revolut, Wise, Wirex, Bunq e Credem, che offrono pacchetti su misura per diversi tipi di utenti che effettuano transazioni internazionali.

Vediamo insieme quali sono le loro caratteristiche distintive, in modo da capire quale potrebbe essere il più adatto.

Revolut Standard

Revolut Standard
4.6

Istituto Bancario: Revolut Bank

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: GRATIS

Costo Prelievo ATM: gratis fino a 200€/mese, poi 2%

Costo Bonifici: GRATIS

Limite di Deposito: NESSUNO

Revolut Standard è un conto corrente estero online a canone gratuito che include una comoda carta con IBAN abilitata al circuito Visa per effettuare pagamenti in tutto il mondo e trasferimenti di denaro senza commissioni.

Inoltre, con la carta è possibile prelevare fino a 200€ al mese gratuitamente da tutti gli ATM abilitati, con una commissione del 2% se si supera il limite previsto. A ciò si aggiunge la possibilità di effettuare cambi valuta in oltre 25 monete diverse senza commissioni aggiuntive con un limite di 1.000€ mensili.

In più, chi viaggia spesso può approfittare del cashback del 3% sugli alloggi; e si può anche investire in azioni beneficiando di un’operazione gratuita ogni mese.

Si può anche fare trading di criptovalute con commissioni dell’1,49% e di materie prime con commissioni dell’1,99% (min. 1€). In sintesi, parliamo di un conto estero online con IBAN perfetto per chi si muove spesso fuori dall’Italia e ha bisogno di effettuare cambi valuta oppure operazioni di trading.

Il conto si può aprire online senza requisiti particolari, e dispone di un servizio clienti 100% digitale.

Pro
  • Conto corrente estero 100% digitale e senza canone
  • Cambi valuta senza commissioni aggiuntive
  • Prelievi fino a 200€ al mese senza commissioni
  • Carta con IBAN inclusa
Contro
  • Il servizio clienti online potrebbe essere migliorato
  • Limite di prelievi gratuiti un po’ basso

 

Wise Personal

Wise Personal
4.8

Istituto Bancario: TransferWise

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: GRATIS

Costo Prelievo ATM: 2 gratuiti/mese (fino a 200 €), poi 0,50€

Costo Bonifici: 0,41% di commissione

Limite di Deposito: NESSUNO

Wise Personal è un conto corrente estero online a canone gratuito e con carta di debito inclusa, l’ideale per chi ha bisogno di effettuare spese sul web o in negozi locali e necessita di prelevare dagli ATM in tutto il mondo.

In più, l’IBAN dedicato permette di inviare e ricevere denaro tramite bonifico in 10 valute, con commissioni ridotte a partire dallo 0,35% e verificabili in tempo reale. Il wallet, invece, consente di detenere oltre 40 valute tra cui AUD, CAD, EUR, GBP, HUF, NZD, RON, SGD, TRY e USD.

I prelievi sono gratuiti fino a 200€ al mese per un massimo di 2 operazioni. Superato il limite, si applicano commissioni di 0,50€ a cui si aggiunge l’1,75% dell’importo prelevato. Tra gli altri costi, è prevista una commissione del 2% per le operazioni di ricarica tramite altri conti, anche se viene applicata solo su alcune valute.

L’apertura del conto può essere fatta online, e non sono previsti requisiti particolari.

Pro
  • Conto estero online a canone gratuito
  • Commissioni di cambio ridotte
  • Wallet per detenere oltre 40 valute
  • Carta di debito inclusa con IBAN per 10 valute
Contro
  • I prelievi e le ricariche possono risultare costosi
  • Non sono disponibili prodotti di investimento
  • Mancano funzioni aggiuntive come il cashback

 

Wirex

Wirex Standard
4.6

Istituto Bancario: UAB Wirex

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: GRATIS

Costo Prelievo ATM: gratis fino a 400€/mese, poi 2%

Costo Trasferimenti: GRATIS

Limite di Deposito: NESSUNO

Tra i migliori conti correnti esteri online, Wirex si indirizza verso un target di utenti amanti del mondo crypto e Web3 grazie alla presenza di numerosi servizi innovativi non presenti con altre banche o istituti finanziari.

Il conto è disponibile con un piano a canone gratuito, e include una carta di debito Wirex per effettuare pagamenti in negozio e online in tutta sicurezza. Ogni volta che si usa la carta, si può ottenere il Cryptoback, ovvero un cashback pagato in criptovalute fino all’8% a seconda del piano selezionato.

Inoltre, con il conto Wirex è possibile aprire degli X-Account: si tratta di sottoconti che permettono di ottenere fino al 12% di interesse composto, con fondi prelevabili in qualsiasi momento senza alcuna commissione.

A ciò si aggiunge la possibilità di utilizzare BTC o ETH come garanzia per prendere in prestito denaro in stablecoin NXUSD, USDC, USDT o DAI, utilizzabili per le necessità spese personali. Gli interessi vengono calcolati solo per i giorni in cui la linea di credito è attiva, offrendo la massima flessibilità.

I piani disponibili sono 3, ovvero:

  • Standard: a canone gratuito, con l’1% di Cryptoback, l’1% di bonus sul saldo in token Wirex (WXT) e fino al 12% di interessi sugli X-Account;
  • Premium: da 9,99€ al mese, con 3% di Cryptoback, 6% sul saldo WXT e fino al 13% sugli X-Accounts, con offerte esclusive presso partner selezionati;
  • Elite: da €29,99/mese, con l'8% di Cryptoback, fino al 16% sul saldo WXT e sugli X-Accounts, con una più ampia offerta di partner commerciali.

Per l’apertura del conto estero basta collegarsi al sito ufficiale di Wirex e seguire la procedura guidata, che non prevede requisiti specifici.

Pro
  • Conto estero online con piano gratuito
  • Numerose possibilità di ottenere interessi
  • Diverse funzioni dedicate per chi opera in criptovalute
Contro
  • Non adatto a tutti i tipi di utenti
  • Il piano gratuito offre una percentuale di cashback bassa

 

Bunq

bunq Easy Money
4.6

Istituto Bancario: bunq B.V.

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: 107,88 (8,99 €/mese)

Costo Prelievo ATM: 4 gratuiti/mese, poi € 0,99/m fino a 5 mesi, € 2,99 restanti

Costo Bonifici: N/A

Limite di Deposito: NESSUNO

Bunq si distingue per il suo servizio molto intuitivo per coloro che effettuano spese all’estero. Il conto è disponibile con un piano gratuito che include una carta virtuale compatibile con i wallet Apple Pay e Google Pay, così da pagare direttamente tramite smartphone.

In più, con l’IBAN dedicato si possono inviare bonifici bancari, effettuare pagamenti tramite servizi come iDEAL e Sofort, oppure ricaricare il conto da un’altra carta. In caso di necessità, si può anche richiedere una carta di debito fisica al costo di 9,99€ all’anno, che diventa gratuita se si opta per un piano a pagamento.

Per l’apertura del conto, la procedura può essere effettuata online. In quanto alle funzioni e alle commissioni, il piano gratuito prevede prelievi a 2,99€, un sistema di AI per ricevere consigli su come risparmiare e viaggiare, e una sezione Ruota della Fortuna per vincere premi ogni giorno.

I clienti più esigenti, invece, possono optare per i piani a pagamento ottenendo funzioni extra come la possibilità di depositare contanti presso negozi abilitati, effettuare pagamenti istantanei, creare link di pagamento, impostare PIN secondari e accedere ad assicurazioni viaggio gratuite.

In più, si possono ottenere commissioni ridotte per i cambi valuta e IBAN locali olandesi (NL), tedeschi (DE), francesi (FR), spagnoli (ES) o irlandesi (IE), ottenendo la massima flessibilità.

Anche in questo caso, l’apertura del conto estero Bunq non richiede requisiti particolari.

Pro
  • Conto estero online con piano a canone gratuito
  • Possibilità di chiedere una o più carte di debito
  • Compatibile con Apple Pay e Google Pay
Contro
  • Le funzioni più utili per l’estero sono incluse nei piani a pagamento
  • Commissioni elevate per i prelievi

 

Credem Multivaluta

Conto Corrente Credem Multicurrency
4.6

Istituto Bancario: Credem Banca

App Mobile / Internet Banking: ✔️

Costo di Accensione: Nessuno

Canone Annuale: Nessuno

Costo Prelievo ATM: Nessuno

Costo Bonifici: allo sportello 16,35€/in via telematica 12,73€

Costo Bonifici ricevuti: 9,50€

Limite di Deposito: 100.000€

Credem Multivaluta è un conto corrente in valuta straniera pensato per le imprese e liberi professionisti che operano sui mercati internazionali e hanno bisogno di una soluzione pratica ed efficiente.

In sintesi, il conto consente di ricevere fondi e pagare utilizzando più divise (cioè valute estere), con la possibilità di gestire transazioni periodiche e diversificare il proprio portafoglio. Non sono incluse carte di pagamento o carte di credito, quindi può essere usato esclusivamente per la gestione e i trasferimenti di denaro.

I bonifici ricevuti in divisa prevedono una commissione di 9,50€, mentre l’invio di denaro in via telematica ha un costo di 12,73€. Tuttavia, non è prevista alcun tipo di maggiorazione per le operazioni in divisa.

Il conto può essere aperto solo in filiale contattando un consulente e prenotando un appuntamento, ed è riservato ai clienti possessori di partita IVA e attività imprenditoriali.

Pro
  • Conto corrente in valuta estera per partite IVA e aziende
  • Nessuna maggiorazione per le operazioni in divisa
Contro
  • Non è possibile aprire il conto estero online
  • Poche funzioni rispetto ad altri conti esteri

 

Conto corrente estero: cos'è e come funziona

Aprire un conto corrente estero significa avviare un'operazione presso una banca o un istituto finanziario che non possiede sede in Italia. Essendo attivo in altri Paesi, è possibile che il conto includa funzioni non previste per i conti italiani e, soprattutto, costi diversi, in particolare per le operazioni internazionali.

Il funzionamento di un conto estero non differisce da uno nazionale: si possono caricare dei fondi, effettuare bonifici tramite IBAN, ottenere carte di debito o di credito per pagare in negozio, accedere a funzioni di risparmio, investimenti e conti deposito.

Chiaramente, le funzioni possono variare a seconda del tipo di conto corrente e dell’azienda selezionata. Per quanto riguarda l’esecuzione di pagamenti, basta selezionare la valuta predefinita tramite l’app dedicata e cambiarla quando necessario.

 

Operazioni disponibili con un conto corrente estero

Un conto corrente estero funziona allo stesso modo di un conto corrente tradizionale, con qualche piccola differenza legata alle valute disponibili e ai prodotti di investimento, spesso diversi da quelli italiani.

Di seguito un riassunto delle principali funzioni disponibili in queste tipologie di conti:

  • depositi e prelievi;
  • bonifici internazionali;
  • cambi valuta a tassi agevolati;
  • pagamenti e addebiti ricorrenti;
  • app e Home Banking;
  • investimenti e prodotti di risparmio;
  • servizi di custodia.

A queste funzioni si aggiungono spesso strumenti innovativi che consentono, per esempio, di operare in criptovalute o ottenere interessi competitivi sui depositi.

 

Come aprire un conto corrente estero online

Aprire un conto online estero è semplice tanto quanto aprire un qualsiasi altro conto corrente. Basta soltanto fare attenzione ad alcune funzioni particolari in base alle proprie necessità e alle condizioni specifiche dell’istituto, che possono essere diverse rispetto a quelle dei conti italiani.

Per aprire un conto estero si deve seguire una procedura molto semplice:

  • ricerca della banca e valutazione degli eventuali requisiti pretesi;
  • richiesta di attivazione tramite il sito ufficiale o l’app della banca;
  • compilazione del modulo di richiesta;
  • verifica dell'identità e caricamento dei documenti necessari;
  • revisione e approvazione del conto;
  • firma contrattuale e attivazione del conto.

In alcuni casi le procedure possono variare leggermente. Spesso, comunque, queste variazioni sono relative soltanto alle modalità di verifica dell’identità, che può avvenire tramite selfie o videochiamata con un operatore.

Documenti necessari per aprire un conto estero

Come per la procedura, anche i documenti richiesti per un conto corrente estero sono gli stessi da utilizzare per i conti nazionali, ovvero:

  • documento d’identità, patente o passaporto;
  • codice fiscale;
  • documenti di residenza come bollette o contratti d’affitto;
  • documenti reddituali, se richiesto.

I documenti vanno caricati durante la procedura guidata, e servono ad effettuare le dovute verifiche per procedere all’attivazione del conto.

 

Pro e contro

Abbiamo appurato che avere un conto corrente estero può essere molto utile per chi cerca flessibilità e convenienza quando si trova fuori dal proprio Paese, sia che si tratti di lavoro o di un viaggio per svago. Difatti, i conti di questo tipo permettono di risparmiare sulle commissioni di cambio valuta e sui trasferimenti internazionali, offrendo anche strumenti aggiuntivi come cashback e sconti presso partner selezionati.

Tuttavia, alcuni svantaggi sono legati a determinati costi operativi, alla complessità dal punto di vista delle dichiarazioni fiscali e all’accesso limitato ad alcuni servizi come prestiti e mutui.

Pro
  • Commissioni ridotte sui cambi valuta
  • Programmi di cashback e sconti esclusivi
  • Benefit su viaggi e soggiorni all’estero
Contro
  • Conti complessi dal punto di vista fiscale
  • Mancanza di servizi come mutui e prestiti
  • Alcune commissioni possono essere elevate

 

Come scegliere un conto estero online

Quando si decide di aprire un conto estero online è bene tenere in considerazione alcuni elementi che possono fare la differenza nel lungo periodo. Ecco alcuni elementi da esaminare:

  • wallet multivaluta: consente di gestire in modo efficiente le transazioni internazionali e diversificare gli investimenti, scambiando diverse valute all’occorrenza e in base alle proprie necessità;
  • carte di pagamento incluse: molti conti correnti esteri includono comode carte di debito o di credito per pagare online e in negozio, un vantaggio non da poco per chi si sposta molto spesso;
  • canone e commissioni: i costi fissi e i costi di gestione vanno presi in considerazione valutando anche le proprie abitudini personali e cercando di spendere il meno possibile per le operazioni più frequenti, come i prelievi e i bonifici;
  • tassi di cambio: molti conti esteri non applicano maggiorazioni sui tassi di cambio o, comunque, hanno commissioni ridotte, quindi è bene cercare la soluzione più conveniente se si effettuano molte operazioni di questo tipo;
  • bonifici internazionali: avere un conto con basse commissioni sui bonifici internazionali può essere molto comodo per chi sposta spesso denaro all’estero, offrendo un maggior livello di flessibilità;
  • affidabilità della banca: valutati gli elementi sopracitati, bisogna anche tenere conto dell’affidabilità della banca, in modo da evitare spiacevoli sorprese o fallimenti improvvisi;
  • servizi di investimento: in caso di necessità, si può optare per conti esteri con strumenti e servizi di investimento, così da poter diversificare il proprio portfolio titoli;
  • lingua dell'app e dell'assistenza: per evitare inconvenienti, optare per conti con app e assistenza disponibili nella propria lingua può fare la differenza in caso di problemi come furti e smarrimenti delle credenziali.

 

Dichiarare un conto estero (Quadro RW)

Chi possiede un conto corrente estero come cittadino italiano deve sapere che bisogna seguire determinate procedure per evitare problemi col fisco, dichiarando nel modo corretto il possesso del conto all'Agenzia delle Entrate.

Difatti, i conti esteri vanno indicati in fase di dichiarazione dei redditi, includendo sia eventuali redditi generati dal conto come premi e interessi, sia il saldo disponibile. In caso di proventi superiori a 15.000€ annui, bisogna riportare questi ultimi nel quadro RW, ovvero la sezione relativa agli investimenti e alle attività finanziarie all'estero.

Lo stesso vale per coloro che, anche se non hanno generato redditi, possiedono una giacenza media annua superiore a 5.000€, che saranno tenuti al pagamento dell'IVAFE, ovvero l’equivalente dell’imposta di bollo per le attività finanziarie all'estero.

Chi ha residenza sia in Italia che all'estero, magari per motivi di lavoro, deve determinare la propria residenza fiscale. Il consiglio, in ogni caso, è quello di confrontarsi con il proprio commercialista.

In caso di mancata o infedele dichiarazione del Quadro RW, la sanzione può andare dal 3 al 15% rispetto all’ammontare non dichiarato, ma solo se l'irregolarità viene sanata entro 90 giorni. Dopo questo periodo, la sanzione viene applicata in misura proporzionale sia in caso di dichiarazione omessa che in caso di integrazione da parte del contribuente.

 

Come abbiamo fatto la classifica

Per selezionare i migliori conti correnti esteri online, abbiamo tenuto conto di tutti gli elementi più importanti per gli utenti, dai costi alle funzioni, fino alla facilità di apertura.

Nello specifico, i fattori che abbiamo confrontato sono i seguenti:

  • canone e spese di gestione: abbiamo scelto conti esteri con canone gratuito o, comunque, con bassi costi fissi e variabili, in modo da ridurre al minimo le spese annuali;
  • requisiti: abbiamo selezionato banche e istituti finanziari che consentono l'apertura del conto senza requisiti particolari;
  • facilità di apertura: tutti i conti in classifica possono essere aperti online o prendendo un semplice appuntamento con la banca, facilitando il processo a qualsiasi tipo di utente;
  • funzioni disponibili: ognuno dei conti selezionati presenta funzioni su misura per diversi tipi di utenti, da coloro che viaggiano spesso agli amanti del mondo crypto, fino a chi preferisce un servizio più tradizionale come Credem;
  • servizio clienti: abbiamo dato molta importanza all'assistenza clienti, che può essere contattata in modo semplice e veloce con qualsiasi conto presente in classifica.

Di conseguenza, per scegliere uno dei migliori conti esteri basta fare un confronto tra le soluzioni che abbiamo elencato, cercando di selezionare quella più adatta alle proprie esigenze personali.

 

Conclusioni

Un conto corrente estero può rivelarsi particolarmente utile per ridurre le spese di tipo internazionale. Tutto dipende dalle proprie esigenze, in quanto alcuni potrebbero preferire una semplice carta prepagata da usare di tanto in tanto fuori dal proprio Paese.

Tuttavia, chi viaggia molto spesso o ha bisogno di effettuare trasferimenti di denaro in modo frequente, può approfittare delle varie offerte online per ridurre le commissioni nel lungo periodo, scegliendo soluzioni molto convenienti come Revolut o Wise.

Domande frequenti sui conti correnti esteri

Quando va dichiarato un conto estero?

Chi possiede un conto estero lo deve obbligatoriamente indicare in fase di dichiarazione dei redditi se la giacenza media supera i 5.000€, pagando l’IVAFE equivalente a 34,20€.

I residenti in Italia possono aprire un conto estero?

Sì. In base all’istituto scelto, i residenti in Italia possono aprire un conto estero senza problemi, soprattutto se optano per conti esteri online che non richiedono necessariamente la residenza all’estero.

 

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Le opinioni espresse all'interno dei contenuti sono esclusivamente dell'autore e non riflettono le opinioni e convinzioni di Revolut. Tuttavia, questo sito guadagna una commissione attraverso i link di affiliazione