Craccare le “software emanations”

Tre studenti di Berkley mostrano come registrare l’attività di un utente sfruttando i suoni, le luci, le emissioni elettromagnetiche e gli altri elementi sensibili che emette un computer durante il lavoro quotidiano.