Gestire il formato JSON

30 aprile 2018

Nell’ultimo decennio, si è affermato sempre di più JSON (acronimo che sta per JavaScript Object Notation), formato di file di testo usato per la strutturazione dei dati, e basato sulla sintassi per la definizione degli oggetti su Javascript.

Il formato JSON, in maniera del tutto analoga ad XML, è spesso usato per lo scambio di dati tra moduli di applicazioni web, nonché per la gestione di file di configurazione o, più semplicemente, per archiviare dati in formato testuale. Data la grande diffusione di questo formato, è bene capire come leggere e manipolare dati di questo tipo anche tramite il linguaggio di programmazione C#. In questa lezione ci occuperemo proprio di questo, supponendo che il lettore conosca già questo formato di dati; se così non fosse, rimandiamo ad un apposito approfondimento di HTML.it su questo specifico argomento.

Installare Json.NET

Esistono molti modi per gestire i file JSON su C#. Tra questi, quello più semplice consiste nell’uso della libreria Json.NET, prodotta da Newtonsoft e facilmente integrabile in qualsiasi progetto tramite l’uso del package manager NuGet, come spiegato sul sito ufficiale. Vediamo rapidamente come installarla tramite Visual Studio; noi faremo riferimento alla versione 2013, ma per tutte quelle successive il procedimento è pressocché analogo.

Dal pannello Esplora soluzioni, clicchiamo con il tasto destro su Riferimenti e selezioniamo la voce Gestisci pacchetti NuGet…. Si aprirà quindi una nuova finestra, dove scriveremo (nel campo di ricerca in alto a destra), la stringa “Json.NET”. Premendo il tasto Invio, la prima opzione visualizzata sarà quella che dovremo selezionare per l’installazione.

Figura 1. Installazione di Json.NET tramite NuGet (click per ingrandire)

Installazione di Json.NET tramite NuGet

Clicchiamo quindi sul pulsante Installa mostrato di fianco al nome della libreria, e saremo pronti ad utilizzare Json.NET.

Convertire un oggetto C# in una stringa JSON

La potenza di Json.NET consiste nella capacità di trasformare praticamente qualsiasi oggetto C# in una stringa JSON, in maniera quasi del tutto trasparente al programmatore. Per capire meglio, vediamo uno degli esempi tratti dalla documentazione ufficiale di Json.NET. Innanzitutto, definiamo una classe Account come segue:

public class Account
{
    public string Email { get; set; }
    public bool Active { get; set; }
    public DateTime CreatedDate { get; set; }
    public IList<string> Roles { get; set; }
}

Creare quindi un’istanza della classe Account:

Account account = new Account
{
    Email = "james@example.com",
    Active = true,
    CreatedDate = new DateTime(2013, 1, 20, 0, 0, 0, DateTimeKind.Utc),
    Roles = new List<string>
    {
        "User",
        "Admin"
    }
};

Volendo convertire l’oggetto account in una stringa JSON, ci basterà una semplice riga di codice che richiami il metodo statico JsonConvert.SerializeObject:

string json = JsonConvert.SerializeObject(account, Formatting.Indented);

L’output che verrà salvato nella stringa json sarà il seguente:

{
  "Email": "james@example.com",
  "Active": true,
  "CreatedDate": "2013-01-20T00:00:00Z",
  "Roles": [
    "User",
    "Admin"
  ]
}

Possiamo utilizzare il metodo JsonConvert.SerializeObject anche passando il solo oggetto account come unico argomento. L’uso del secondo parametro (in questo caso la costante Formatting.Indented) ci permette di specificare come vogliamo formattare la stringa: questo esempio ne genera una indentata, ma potevamo generarne una senza indentazione utilizzando la costante Formatting.None.

Possiamo specificare molte altre opzioni, sfruttando ad esempio un oggetto JsonSerializerSettings come secondo argomento. Poiché questo livello di dettaglio esula dagli scopi di questa lezione, ci limitiamo a segnalare l’apposita pagina della documentazione ufficiale, dedicata a tutte le varianti del metodo JsonConvert.SerializeObject, per tutti gli approfondimenti del caso.

Per chiudere il discorso relativo alla conversione di un oggetto C# in JSON, vale la pena menzionare che possiamo facilmente salvare la stringa appena generata in un file di testo. Anche in questo caso, bastano un paio di righe di codice:

string json = JsonConvert.SerializeObject(account, Formatting.Indented);
System.IO.File.WriteAllText(@"C:\path\to\my\folder\output.txt", json);

Convertire una stringa JSON in un oggetto C#

Non resta, a questo punto, che imparare ad implementare l’operazione inversa, ovvero quella che permette di convertire una stringa JSON in un oggetto C#. Supponiamo di avere definito la stessa classe Account vista in precedenza, e di volere convertire una stringa in una istanza di tale classe. Il codice di cui necessiteremo è ancora una volta abbastanza semplice:

string json = @"{
  ""Email"": ""james@example.com"",
  ""Active"": true,
  ""CreatedDate"": ""2013-01-20T00:00:00Z"",
  ""Roles"": [
    ""User"",
    ""Admin""
  ]
}";

Account account = JsonConvert.DeserializeObject<Account>(json);

Abbiamo specificato la classe di output Account, e Json.NET ha utilizzato questa informazione per convertire la nostra stringa in una istanza di tale classe. In realtà, a partire da .NET 4, possiamo sfruttare la parola chiave dynamic per rendere la conversione appena vista ancora più trasparente al programmatore.

Supponiamo infatti di non volere definire la classe Account (o, meglio, di non conoscere l’esatta strutturazione della stringa JSON che vogliamo convertire in oggetto C#). Potremo procedere come mostrato nel codice seguente:

dynamic obj = JsonConvert.DeserializeObject("{ \"Nome\": \"Vito Gentile\", \"Indirizzo\": { \"Citta\": \"Test1\", \"Via\": \"Test2\" }, \"Eta\": 29 }");

string nome = obj.Nome;
string citta = obj.Indirizzo.Citta;

Come si vede, l’oggetto obj viene automaticamente generato senza dover preventivamente specificare la struttuazione dei dati. In qualche caso, questo tipo di procedura può risultare estremamente comoda, mentre in altre situazioni affidarsi alla classica definizione delle classi che modellino precisamente la strutturazione dei dati può risultare la soluzione migliore.

Per approfondire l’uso del metodo JsonConvert.DeserializeObject, è possibile consultare l’apposita pagina della documentazione ufficiale.

Tutte le lezioni

1 ... 25 26 27

 

 

1 ... 25 26 27

Se vuoi aggiornamenti su Gestire il formato JSON inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
Tags:
 
X
Se vuoi aggiornamenti su Gestire il formato JSON

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento dei dati per attività di marketing