WordPress e SEO: introduzione

28 febbraio 2018

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, concetto che identifica il processo di ottimizzazione di un sito ai fini della migliore indicizzazione possibile nei motori di ricerca. Il processo si sviluppa in una serie di attività:

  • ottimizzazione della struttura del sito;
  • ottimizzazione delle URL;
  • ottimizzazione per spider e crawler dei motori di ricerca (robot e sitemap);
  • ottimizzazione del codice sorgente;
  • ottimizzazione del contenuto;
  • ottimizzazione delle immagini;
  • ottimizzazione dei link;
  • ottimizzazione dei backlink;
  • ottimizzazione per i dispositivi mobile;
  • ottimizzazione delle prestazioni.

Alcune di queste attività, come l’ottimizzazione delle immagini e delle performance, sono state già analizzate diffusamente, in questa sezione si vedrà invece come ottimizzare altri aspetti dell’indicizzazione di un sito WordPress utilizzando il popolare plugin Yoast SEO.

Figura 1. Yoast SEO.

Yoast SEO

Il plugin, attivo dal 2008, vanta oltre 5 milioni di istallazioni attive, è tradotto in 35 lingue, ed è garantito da una valutazione di 5 punti su 5 da parte di oltre 18.000 utenti. Esistono diverse alternative gratuite a Yoast SEO: qui si segnala l’ottimo All in One SEO Pack, il quale vanta a sua volta oltre 3 milioni di istallazioni attive.

Figura 2. Statistiche Yoast SEO.

Statistiche Yoast SEO

Funzionalità di Yoast SEO

Yoast SEO è utilizzato in siti di ogni dimensione e traffico. É abbastanza semplice da usare, almeno nelle sue funzionalità di base, anche da non professionisti, ma fornisce un numero notevole di strumenti avanzati che lo rendono adatto anche in siti Web di grandi aziende e ad alto traffico.

Figura 3. Configurazione guidata Yoast SEO.

Configurazione guidata Yoast SEO

Il plugin si presenta in una versione gratuita ed una versione commerciale, dotata di funzionalità aggiuntive. quelle che seguono sono le funzionalità standard della versione disponibile nella directory di WordPress.org:

  • Generazione di sitemap XML.
  • Controllo dei bradcrumbs.
  • Impostazione URL canoniche.
  • Generazione di titolo e meta descrizione delle pagine.
  • Analisi SEO del contenuto delle pagine.
  • Anteprima della visualizzazione delle pagina su Google (nella versione premium sono disponibili anche le anteprime dei social network).
  • Integrazione con Google Search Console.
  • Controllo sui ruoli SEO dei collaboratori.

In questa guida si illustrano le funzionalità di base del plugin. Per una guida dettagliata e per la descrizione delle funzionalità premium, si fa rinvio al sito web dello sviluppatore.

Configurazione guidata di Yoast SEO

Al primo avvio del plugin viene offerta la possibilità di seguire la procedura di configurazione guidata, che permette di risparmiare tempo e semplificare la vita agli utenti non professionali. La prima domanda riguarda l’ambiente di lavoro: spuntare l’opzione “B” nel caso in cui il sito sia ancora in fase di sviluppo.

Figura 4. Configurazione guidata ambiente Yoast SEO.

Configurazione guidata ambiente Yoast SEO

Viene poi chiesto quale sia il tipo di sito (blog, e-commerce..), se si tratta di un sito aziendale o personale, i profili social, i tipi di post che si desidera indicizzare, la chiave per l’integrazione con la Google Search Console e, infine, i titoli delle pagine. Conclusa la procedura di configurazione iniziale, è possibile cominciare ad utilizzare il plugin.

Tutte le lezioni

1 ... 58 59 60 ... 92

Se vuoi aggiornamenti su WordPress e SEO: introduzione inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
Tags: ,
 
X
Se vuoi aggiornamenti su WordPress e SEO: introduzione

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento dei dati per attività di marketing